Ecco a te

Scritto da , il 2018-06-08, genere sentimentali

Io e te, siamo seduti al bar sotto casa, bevendo uno spritz e fumando una sigaretta. Io ti guardo fissa occhi, talvolta abbasso leggermente lo sguardo osservando la tua bocca. Hai un fantastico rossetto rosso che mette in risalto la tua bocca carnosa, i tuoi occhi cristallini sono la cosa che più mi fanno impazzire. Fisso i tuoi occhi, so cosa vuoi oggi.
Finito lo spritz e fumata un'altra sigaretta ce ne andiamo dopo aver pagato il conto. Nel tragitto verso casa mia mi dici che ti ha leggermente preso quel cocktail. Nell'ascensore ti ficco la lingua in bocca e tu mi stringi il pacco che immediatamente si inizia ad alzare. Nemmeno il tempo di aprire casa ci troviamo sul mio letto io sdraiato e tu seduta sulla mia faccia. Io rimango ancora un po' in mutande ma mi soffermo su di te. Tu slati sulla mia faccia e mi tiri i capelli io stringo con energia il tuo seno. Sei ipereccitata, mi strappi la mutanda ed impugi il mio cazzo. La mia leccata continua tu gemi sempre di più e col busto ti spingi verso il mio cazzo. Lo inizi a leccare mentre io continuo a a leccarti. Ad un certo punto stringi forte le gambe vicino la mia testa compiendo un movimento oscillatorio sulla mia lingua, la tua bocca va velocissimo sul mio cazzo. Poi stacchi leggermente il tuo bacino dalla mia faccia e mi squirti in faccia. Ti accasci su di me e con quel movimento della tua mano sul mio cazzo, io esplodo.

Questo racconto di è stato letto 1 3 8 1 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.