Erotici Racconti

La notte di Natale

Scritto da , il 2016-12-24, genere gay

Come tutti gli anni,anche quest'anno mi preparo a festeggiare le festivita' di Natale a casa da solo,il mio compagno come sempre preferisce passare le feste in famiglia,e in fondo ci sono abituato,con i miei gatti e la mia calda casina,riesco a essere felice ugualmente.
Ma lo scorso anno,la notte del 24 successe una cosa fantastica!
Stavo cenando davanti alla tv e al camino accesso,quando sento suonare alla porta,apro anche se stavo in vestaglia,e mi trovo davanti un bel ragazzo,dalla voce capisco che era dell'est,mi ero sbagliato ma di poco,era Russo,un bel ragazzo Russo che ci faceva davanti alla mia porta? Babbo Natale ancora non era passato.........
Semplicemente,doveva raggiungere un isola vicina e a causa del mal tempo i collegamenti erano interrotti,e in paese per le feste non si riusciva a trovare un albergo libero,quindi il povero ragazzo Russo aveva chiesto dove trovare una camera,ed io a volte affittavo la mansarda in estate,ma durante l'inverno era fredda e non affittavo.
Quindi dissi al giovane che non potevo dargli una camera,ma visto che eravamo nella notte di Natale e fredda,non potevo lasciarlo per strada.
Entra,se vuoi posso ospitarti gratis,ma sul divano se non hai problemi,il ragazzo parlava bene Italiano e mi ringrazio' felicememte!
Anche io ero felice,almeno non passavo la notte di Natale solo,e preparai la cena anche per il mio giovane ospite.
Boris aveva 24 anni,un bel ragazzo alto con degli occhi azzurri bellissimi,mentre cucinavo lui impazziva a giocare con i miei gatti,poi la cena,beviamo e parliamo,Boris non smette mai di ringraziarmi,poi ci sediamo sul divano a vedere la tv.
Mentre passo in rassegna i canali per trovare qualcosa di interessante,Boris con mio stupore mi chiede se avessi un film porno da vedere,visto il mio grande assortimento di dvd che avevo.
Ok Boris,oltre a dvd,ci sono molti canali porno,vediamo se ti piace questo,iniziamo a vedere un porno con scene molto eccitanti,tra gli attori neanche a farlo apposta c'era un Bulgaro con un cazzo da paura......
Boris e' molto interessato,si tocca e vedo un bel gonfiore nel suo jeans......
Sono vicino a lui,sento il contatto con la gamba,io accenno un leggero tocco sul suo ginocchio per vedere la sua reazione,la mia mano sale e vado a toccare il suo pacco!
Boris sembra starci,lo invito a spogliarsi,lui esegue subito,si toglie tutto,e mostra un fisico niente male,anche il suo cazzo non 'e male,lui e' in piedi davanti a me,inizio a prenderlo in bocca,a un buon sapore,con la mano mi spinge la testa e mi sbatte il cazzone in gola,dopo 5 minuti viene,mi schizza in faccia un fiume di sperma,che lecco e ingoio,il giovane Russo ancora aveva il cazzo duro,mi chiese se lo prendevo in culo,andammo in camera da letto e scopammo tutta la notte.
La mattina di Natale Boris mi saluto' con un caldo bacio in bocca,mi auguro buon Natale e usci' per prendere la nave.
Anche quest'anno mi piacerebbe passare una vigilia come quella,spero che babbo Natale mi pensi un altra volta......

Questo racconto di è stato letto 3 5 3 6 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.