Il marocchino che vende le scope

Scritto da , il 2012-11-19, genere gay

Da qualche tempo viene un marocchino a vendere scope e altro per pulire.e' un bel tipo non bello ,ma alto con un bel fisico,ogni volta che lo vedo mi mette addosso una tale eccitazione che non posso fare a meno che segarmi subito! prendo sempre qualcosa,tanto serve sempre......
ma venerdi scorso quando torna,nel mio locale ero solo,non c'era un anima viva,e cerco di parlare con il marocchino,prendo tempo e faccio delle battutine su gusti sessuali.....
lui vede che lo guardo con aria strana,fissandolo negli occhi,ma molto sul suo pacco!
senti amico,gli dico,per la scopa e la paletta ti do' 50 euro,molto di piu' di quanto chiedi,ma dovresti farmi toccare il tuo cazzo,e magari succhiarlo un po'!
eh,ma adesso?
si adesso,anzi chiudo la porta,nel caso venisse qualcuno,e vieni con me nel retro.
il marocchino con un sorriso,mi fa' capire che per lui va bene! io prendo un foglio di carta e scrivo la classica frase,torno subito......
andiamo nel retro e inizio a toccare il cazzo del marocchino.era un cazzo gigantesco almeno 27 cm circonciso,ma bello e pulito,non aveva odori sgradevli,in poco tempo il suo cazzone diventa una spranga dura come il ferro!
inizio a prenderlo in bocca mandandolo piu' in gola che potevo......lui godeva di brutto,ma vedo che la sua attenzione era rivolta al mio lato b......
mi scende i pantaloni e dopo essersi bagnato le dita con la saliva mi lubrifica il culo,mi mette in una posizione per lui comoda e mi incula di brutto!
una sveltina,in quanto non potevamo rimanere a lungo,ma prendere quasi 30 cm di cazzo non capita tutti i giorni.....

Questo racconto di è stato letto 4 6 0 2 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.