Il profilo Facebook della vacca

Scritto da , il 2021-01-13, genere tradimenti

La vacca ha solo un profilo Facebook. Quello ufficiale. Non le serve altro tanto, eventualmente, il "lavoro sporco" lo fa fare al cornuto sia nel sito sia se deve gestire altri social.
Lei monitorizza la situazione dall'alto.
D'altronde ora non ha certo la necessità di sbattersi troppo alla ricerca di cazzi. Sarebbe sufficiente aprire la sua rubrica telefonica nella quale oramai si può permettere di registrarli con il loro nome vero.
Quindi non è inconsueto che abbia anche amicizia di alcuni tori!
La vacca ha talmente tanta confidenza con questi che sarebbe inutile nascondere la sua vera identità. Troppe volte questi maiali sono stati ospitati in casa. Conoscono indirizzo, il nome e cognome. Hanno visto le foto, gli oggetti e i vestiti della vacca e del cornuto. Conoscono abitazione in ogni angolo tanto che (in mancanza di Luca) si servono spesso da soli da bere.
I porci vedranno quindi Anna insospettabile, le foto dei viaggi con Luca, le ricorrenze, Anna in versione casalinga che cucina i dolci, le spiritosaggini. Leggono delle amiche che prendono la difesa di Anna quando Luca la sfotte e gli dicono bonariamente:
"Trattala bene! Sei stato fortunato a trovare una paziente come Anna!!
Tra gli insospettabili tori troviamo il primo in assoluto con il quale Anna uscì da sola oramai dieci anni fa, un Organizzatore di gang, il superdotato amante del culo, un paio di quelli con cui fece le sorprese al cornutone , un addestratore di cani che se la ripassa con frequenza e un certo Texma con il quale ha un grande feeling.
Non a caso sono tutti tori regolarmente impegnati e Anna (specularmente a loro) ha modo di vederli nella veste ordinaria di bravi maritini o compagni. Non è raro che siano insieme a quelle che Anna definisce le cornute.
Aspetto divertente è che ciascuno di loro ignora che non è unico toro ad avere il privilegio di avere una amicizia "ufficiale" con la vacca in quanto account corrisponde a un comune nome e cognome e niente fa pensare che dietro a quel Marco (ad esempio) si possa nascondere in tuo “rivale toro".
Certo, sono una minoranza rispetto al resto delle amicizie composte da semplici conoscenti con i quali raramente si interloquisce, commercianti che usano il profilo essenzialmente per il proprio lavoro e altre conoscenze trasversali.
Poi esistono anche le amicizie e le parentele di Anna. Ovviamente completamente ignare della carriera parallela da vacca della medesima.
Il profilo della vacca è coerente con la persona nella sua veste ufficiale: romantica, sensibile, casalinga e moglie senza grilli in testa.
Ma c'è un’ultima categoria, i maschi che (esattamente come Luca) ebbero modo di conoscerla da ragazza. Esattamente come fece Luca dieci anni fa. Nel corso di questo decennio qualcuno le ha chiesto amicizia e spesso Anna ricordava che con questo tipo aveva sicuramente fatto qualcosa. Accettò amicizia ma senza farne cenno.
La cosa intrigante è che tutti sono ignari uno dell’altro! Ognuno pensa di essere l’unico in quella situazione.
Non solo, dal loro punto di vista Luca è il nuovo amore di Anna anche lui ignaro del passato della zoccola!
Non sono molti ma nemmeno pochi. Stiamo parlando del periodo Anna ragazzina alias la regina dell’ingoio.
Ha amicizia con un suo ex (ora sposato) con cui fece varie volte sesso porco, due “ex amici” del mare, un quarto con cui fece sesso in uno sgabuzzino durante una festa, un quinto con cui si fece scopare a Milano durante il periodo scolastico e un sesto a cui fece un mega pompino in auto senza alcuna presentazione preliminare.
Uno in particolare la tampina. Ogni immagine postata dalla troia, che sia una torta o una località non manca di commentare.
È evidente che non l’ha dimenticata e impazzisce dalla voglia di svelarsi completamente.
E la cagna ci gioca. Chiede sapientemente ma fingendo stupore contemporaneamente a vergogna. Un dialogo fatto di “non mi dire…oddio che vergogna…da ragazzi è facile perdere la testa”, ma un dialogo che spinge il tipo a confessarsi.
“Secondo me si fa delle gran seghe” dice a Luca la zoccola irridendo il tipo.
La vacca riesce (poco alla volta) a farsi inviare una vecchia foto. Stiamo parlando degli anni 80. I colori sono diversi, abbigliamento, il taglio dei capelli.
La foto riassume la compagnia del tipo, lui incluso. Sono in cinque maschi. Nessuna donna. Sono seduti in un tavolo del bar, davanti a loro delle birre.
All’epoca il gruppo superava i vent’anni. La vacca ne aveva quattordici.
Con tre di questi (su cinque) la vacca ci scopò! E ad un quarto la vacca gli fece un gran pompino con ingoio e pulizia totale. Così sosteneva lui.
Gli dobbiamo credere? Pensiamo proprio di sì!!!

Questo racconto di è stato letto 1 2 9 9 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.