Una giovane puttana 1

Scritto da , il 2020-05-24, genere prime esperienze

Sono appena rientrata a casa dalla mia prima marchetta.
È molto tardi e, fortunatamente, i miei genitori stanno già dormendo. Se mi vedessero come sono conciata ora, capirebbero subito che la loro bambina oggi ha fatto la birichina: puzzo di alcol, sigarette e cazzo.
Mamma mia che casino che succederebbe se venissero a sapere che la loro unica figlia - una ragazzina appena diciottenne, studentessa di liceo - è da tre mesi l'amante di una escort brasiliana la quale, oggi, l'ha portata a vendere la patatina.
Mi serve proprio una bella doccia adesso però. Ho sborra appiccicata tra i capelli, sulle tette e sulle gambe e mi brucia anche un po' il culetto.
Quei due bastardi mi hanno sfondato. Erano due cinquantenni pancioni e brutti, ma dio che tarelli...con quei due bastoni di carne gonfia e dura mi hanno davvero sventrato.
Toh, ho la spacca ancora aperta. Domani è meglio che vada a scuola con una gonna larga. Se metto i leggins poi qualcuno lo capisce che ho preso il cannolo fino ai coglioni. Peccato, però, domani fa' lezione il Banti. Sono due anni che sbava sul mio culetto e i miei leggins in pelle li adora proprio: a forza di sculettargli sotto il naso ho la media dell'otto anche se di filosofia non ho mai aperto libro. Mi metterò la mini plissettata a scacchi, senza mutandine, così il prof. si può rifare gli occhi con il mio stacco di coscia e, se spia per benino il porcello, con una bella micetta rasata. Che buffo il mio prof...quando lo stuzzico - e mi ci metto sempre da brava troietta per farlo impazzire - la patta gli esplode, mi guarda come se mi volesse violentare ma ancora non mi ha agganciato...ogni volta che gli faccio le fusa più da vicino diventa rosso come un peperone e incomincia a balbettare quel fesso. Mica come Gaetano il bidello. A quel furbastro lo spompiniamo in tre: io, Chiara del terzo e Ada dell'ultimo anno. Lui ci fa dei piccoli servizietti (ci va ha comprare la sigarette o la pizzetta per la ricreazione, ci fa entrare quado siamo in ritardo) e noi lo ripaghiamo con un bel servizietto di bocca o facendogliela leccare. Mi sa che gli apro le gambe adesso però...ora che sono diventata una escort potrebbe tornarni utile, per esempio potrebbe farmi uscire prima di straforo il martedì e il giovedì (quando ho educazione fisica all'ultima ora) se ho qualche marchetta in programma. Si, si, gliela do' sicuro la patatina, tanto più che ha una minchia di tutto rispetto e non mi dispiacerebbe per nulla sentirla in pancia.
Ahio, però, il culetto mi brucia davvero...vediamo un po' pure qua che cosa hanno combinato quei due gran fottuti. O mamma è proprio rotto! Fortuna che è venuta pure Carol: non fosse stata lei a trattenerli, quei maniaci me lo avrebbero messo in culo tutti e due contemporaneamente e ora io mi troverei al pronto soccorso.
Ma guarda che cazzo hanno fatto...sono piena di lividi e succhiotti e ho le chiappe tutte arrossate.
Mi hanno proprio maltrattato quei due animali. Però mi è piaciuto davvero; se ripenso a quanto ho goduto quando quello più ciccione mi sculacciava forte, dandomi della battona di strada, mentre succhiavo quell'altro, mi ribagno di nuovo.
Cristo se ho goduto davvero stasera...e mi sono fatta pure cinquecento eurini tondi tondi!
Mi ci voleva proprio questa doccia fresca, che ho ancora il fuoco addosso.
Toh, un whatdapp di Carol...cazzo, gli avevo promesso che gli avrei scritto appena in casa.
"Amo' come mai non mi hai scritto? Tutto liscio a casa?".
"Si, tesoro, tutto ok...scusami ma mi sono fatta una doccia prima e non immagini neanche quanto sono su di giri".
"Mmhh porcellina...ammetti piuttosto che sei ancora eccitata, piccola puttanella in calore".
"Si amore, sono incandescente...non sai quanto vorrei essere tra le tue braccia adesso...solo la tua lingua potrebbe spegnere l'incendio che ho in mezzo alle gambe".
"Masturbati per me cagnolina, ficcati tre dita dentro, rompiti la figa pensando alla mia bocca che ti mangia".
CONTINUA

Questo racconto di è stato letto 6 9 7 8 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.