Giancarlo ed il suo amico

Scritto da , il 2019-07-16, genere gay

Da anni faccio sesso con Giancarlo. Un giorno mi telefona e mi dice che è pieno, la moglie è al mare ed ha una voglia pazzesca di sborrare. Gli rispondo che sono solo in casa e che se vuole lo accolgo volentieri. No, mi dice, vieni tu da me così stiamo più tranquilli. Telefono a mia moglie e gli dico che per questioni di volontariato mi assenterò un paio d'ore, quindi parto alla volta di casa di Giancarlo. Come entro in casa vedo che non è solo, ma in compagnia di un amico che non conosco. Mi dice di non preoccuparmi che Francesco sa di noi e gli piace farlo tra uomini. In un lampo siamo tutti e tre nudi e vogliosi di godere come matti. Come già scritto, Giancarlo ha un cazzo notevole, ma Francesco è ancora più dotato, un cazzone lungo e grosso con una cappella grande come una susina matura. In un lampo siamo a letto intenti a spompinare tra noi. Attaccato al cazzo di Giancarlo lo lecco e succhio come una puttana, mentre mi sento leccato e succhiato da Francesco che è un gran pompinaro e Giancarlo è attaccato al suo cazzone e lo spompina rumorosamente. Inizia poi un giro di sesso stratosferico. Mi prendo in culo il cazzo di Giancarlo mentre con Francesco siamo in sessantanove e assaporo il suo cazzone vibrante che quasi non mi sta in bocca. Poi mi inculo Francesco mentre lui spompina Giancarlo, è un godimento pazzesco penetrare quel culo semi vergine, stretto e bollente che mi fa godere come una troia in calore. In breve sono pronto a sborrare e riempio il culo di Francesco con una copiosa sborrate mentre anche Giancarlo lo farcisce in gola con una sborrata tremenda. Mi sembra strano che Giancarlo abbia sborrato così in fretta, di solito non accade perchè dopo la sborrata non ha più voglia, ma stavolta la moglie non c'è ed allora non deve soddisfarla, cosi ci rituffiamo uno sull'altro in giochi sempre più goduriosi. Alla fine mi ritrovo col cazzone di Francesco in culo mentre mi inculo Giancarlo e lo sego pian piano. E' veramente enorme il cazzo di Francesco, ma dopo aver preso quello di Giancarlo il mio culo è bello largo, così godo sentendomi pieno di cazzo mentre mi inculo l'amico di sempre. Pompa e pompa finchè esausti ed incapaci di fermarsi ci lasciamo andare in una colossale triplice sborrata che ci lascia tramortiti ma vuoti ed appagati. Sicuramente è una cosa da ripetersi perchè Francesco è un ottimo scopatore ed ha un cazzone che mi fa venire voglia solo a pensarci.

Questo racconto di è stato letto 4 3 8 1 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.