Lo zio Simone,il primo e unico

Scritto da , il 2016-11-20, genere incesti

Zio Simone e' il fratello minore di mio padre,entrambi due gran pezzi di maschi,mio padre era un Omone alto 2 metri e aveva 4 figli,io e tre sorelle.
Fin da piccolo ebbi modo di vedere mio padre nudo,e ammirare il suo bel cazzone,questo fu' sicuramente il mio disturbo mentale che nel tempo mi a portato a cercare cazzi piuttosto che fiche!
Un giorno eravamo in barca,con mio padre c'era anche lo zio Simone,dovevano fare una immersione con le bombole da sub,mentre mio padre si era gia immerso,credevo che anche lo zio lo avesse seguito,e mi concessi un piccolo peccato....presi le mutande mi mio padre e iniziai ad annusarle,mentre eccitato,mi masturbavo.....
Lo zio mi vide,e senza dirmi nulla anche lui si tuffo' per l'immersione,ero rimasto da solo sopra la barca,ignaro di cosa avesse visto lo zio,in quanto la barca era grande ed io ero appartato.
Il giorno seguente,mio zio mi chiede se ho voglia di un gelato e mi viene a prendere con la moto,era strano,pensai....ma non immaginavo quello che sarebbe successo!
Mentre leccavo il grosso cono gelato,lo zio mi guardava con un sorriso malizioso,come lecchi bene quel gelato,mi disse.....mi piacerebbe che al posto del cono ci fosse il mio cazzo......sicuramente avresti leccato ancora meglio!
Ma zio!! cosa dici?
Sai benissimo che hai voglia di cazzo,ti ho visto leccare le mutande di tuo padre e segarti,sei un frogetto vero?
Io ero diventato rosso dalla vergogna,non riuscivo a rispondere,poi lui mi bacio' sulla guancia e mi disse che era un nostro segreto,di star tranquillo,e mi chiese di seguirlo a casa sua.
Prese della nutella e la spalmo' sulla sua cappella,aveva gia' il cazzo in tiro,un bel cazzone duro con una grossa cappella,inizio' a scorpargere la Nutella e mi chiese di leccarla,dai pensa al tuo gelato di prima e lecca bene....
Leccai cosi bene quel cazzo pieno di nutella che lo zio venne schizzando molto,la sua sborra mista alla nutella dette un sapore particolare,dolce-salato,molto eccitante,leccai e ingoiai tutto,sborra e nutella,quello fu il primo pompino che feci allo zio,nei mesi seguirono altri pompini,mai lo zio cerco' di sverginarmi,forse perche ero ancora minorenne e aveva sensi di colpa,ma all mio 18 compleanno ricevetti il regalo piu' bello......lo zio mi svergino' il culo,lo fece in modo molto delicato da non farmi male,anche se il suo cazzo era grosso e doppio,lo fece entrare alla grande,forse mi ero allenato prima con un cetriolo....pensando allo zio Simone.
Da quel giorno andavo regolarmente dallo zio a farmi inculare,pero' dovevo anche fingere con mio padre e con gli amici,frequentavo una ragazza,la scopavo riuscendo a mantenere una erezione solo pensando al cazzo dello zio!
Le mie esperienze con gli uomini furono scarse,scopavo saltuariamente solo con lo zio,poi quando decisi di trovarmi un lavoro vero e mi imbarcai su una nave merci,le cose cambiarono.....i cazzi arrivarono e tanti!

Questo racconto di è stato letto 7 7 1 3 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.