Il paradosso di Francesco e Gaia

Scritto da , il 2022-09-28, genere etero

Paradosso: secondo l'opinione di scienziati e scrittori, si crea un paradosso quando ci si pone di fronte ad un bivio decisionale. Nell'attimo stesso in cui un individuo si domanda = ma è meglio indossare la cravatta e o il farfallino? = si crea uno slittamento dimensionale e il Mondo viene duplicato. Quindi, ci sarà un mondo in cui un individuo avrà indossato il farfallino e un altro dove indosserà la cravatta.
Che sia importante o poco, quel che conta è che, la Legge del Paradosso si crea ugualmente, dando vita a molteplici Mondi. Come si svilupperà la storia non ci è data sapere, si fanno illazioni, ipotesi ma nulla è certo. Il fatto che uno indossi o meno la cravatta, non influirà certo sul Destino del Mondo ma, cambierà, forse in maniera impercettibile, il corso di eventi quotidiani.

Scenario 1
Al ritorno di una piacevole serata, Franco e Gaia si stanno per salutare sulla soglia di casa. Lei, mano nelle mano con lui, sguardo malizioso, vorrebbe che Francesco facesse il primo passo.
Francesco, incerto, le fa il bacia mano. Gaia, in brodo di giuggiole pensa che è un galantuomo e pensa al passo successivo.
Francesco, da parte sua, nella sua testa, è già avanti ma non sa come procedere. Fosse stato a casa sua le avrebbe chiesto di salire per un caffè.
E’ Gaia ha lanciarsi nella proposta, dicendo “Ti va’ un caffè?”
Ed ecco, il possibile paradosso. Francesco ci pensa e si chiede: Accetto oppure no?

E’ qui che, seconda gli scienziati, avviene la creazione di due linee temporali. In uno, Francesco accetta l’invito, nell’altro no.

Francesco scenario 1
Francesco sorride. E’ stata una bella serata, piacevole, tranquilla. Gaia è una ragazza carina, acqua e sapone, ben formata, per nulla volgare. Non gli va di correre troppo con lei. Quindi, anche se nella sua testa c’è una certa idea, declina gentilmente “Ti ringrazio ma, credo sia meglio andare con cautela” le afferra le mani “Tu mi piaci molto, lo sai. E vorrei vederti ancora”
Lei sembra delusa. In cuor suo desiderava quell’incontro classico che culminava in una notte passionale ma… “Anche tu mi piaci” e si salutano con un bacio lungo, promettendosi di rivedersi presto.
Poi Francesco si allontana, sale sull’auto, fa ciao con la mano verso Gaia e parte. Gaia entra in casa , si toglie le scarpe, si siede sulla poltrona con aria sconsolata. Scuote la testa “Va’ beh, si va’ a dormire”

Francesco scenario 2
Francesco sorride. E’ stata una bella serata, piacevole, tranquilla. Gaia è una ragazza carina, acqua e sapone, ben formata, per nulla volgare. Non gli va di correre troppo con lei. Ma nella sua testa c’è una certa idea e asseconda Gaia “Ti ringrazio,un caffè è quello che ci vuole per concludere la serata” le afferra le mani e si fa guidare dentro casa
Lei si ferma in mezzo ad un ampio salotto e lo guarda diritto negli occhi “No, credo che per concludere la serata sia meglio un’altra cosa” dice abbassandosi la zip sulla schiena e facendo scivolare a terra l’abito da sera.
Francesco, senza fiato, ad ammirare le forme morbide di Gaia, in quel completo color rosso carminio e pizzo. E i vestiti che cadono a terra mentre si baciano. E finiscono in camera da letto a far l’amore, senza fronzoli, senza esagerare, fluendo uno nel corpo dell’altra
“Tu mi piaci” dice lei
“Anche tu” dice lui
E si mette a pensare cosa sarebbe successo se avesse rifiutato l’invito di Gaia ad entrare per un caffè. Forse niente, forse qualcosa. Forse sarebbe tornato indietro, forse chissà

Paradossi

Scenario 1
E Francesco che torna a casa e continua a pensare a Gaia e a quell’invito. E si guarda il portafoglio dove ha riposto i preservativi. E che si da’ mentalmente del coglione in casa, mentre si masturba davanti allo specchio del bagno

Scenario 2
Francesco e Gaia che fanno sesso amandosi…

Questo racconto di è stato letto 8 6 0 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.