Scopare al freddo.

Scritto da , il 2022-09-07, genere incesti

Da qualche tempo e chissà per quanto ancora i racconti saranno imperniati sul sesso, voglio proprio vedere col gas a prezzi esorbitanti, quindi senza riscaldamento, imbacuccati dentro casa ed ancora di più al letto chi scoperà sfidando i rigori dell'inverno. Scoprire un cazzo rattrappito che susciterebbe l'ilarità della nostra donna sarà esercizio impossibile.
Diventerà difficile anche rispettare i canoni dell'igiene. Immaginiamo un cazzo puzzolente di piscio, a chi cazzo verrà mai in testa e metterselo in bocca? Non parliamo poi della figa che gli olezzi li conserva per giorni. Vogliamo parlare del culo ? Il bidet farà calcificazioni per lo scarso uso. Lavarsi il culo con l'acqua ghiacciata sarà un supplizio. L'unico vantaggio potrebbe arrivare dall'energia elettrica che per risparmiarla eviteremo di accendere la luce ed il buio che potrebbe favorire i rapporti sessuali, ma chi si avventura? La vulva e la vagina saranno dimenticate e semmai la guerra o le speculazioni cesseranno al punto di tornare alla normalità, chi si ricorderà più ? E fossero tutti questi i problemi, vogliamo parlare della spesa? i prezzi triplicati avranno un potere tipo bromuro, che prendevano i soldati negli anni cinquanta per evitare repulsioni sessuali, Prepariamoci ad un periodo dedicato alla sopravvivenza e le nostre uniche eccitazioni potranno venire dalla fantasia. Poi ci sarà sempre qualche lettore che si chiederà: Sono fatti accaduti o invenzioni?

Questo racconto di è stato letto 8 0 1 1 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.