Accompagnai mia suocera dal ginecologo.

Scritto da , il 2022-09-24, genere incesti

Dopo l'ennesima scapata con mia suocera, pulendole la figa con un fazzolettino, notai una leggerissima striscia di sangue. Prima del rapporto le avevo anche leccato la figa, non che la cosa mi facesse schifo, perché di mia suocera avrei leccato tutto, ma per la sua salute. Non avvisammo neanche mia moglie, cioè sua mamma che era al lavoro, ed il primo ginecologo disponibile a riceverci subito ci diede appuntamento dopo un'ora. "Cosa mi metto" mi chiese. "Anche se ti metti uno straccio sei eccezionale, comunque non ti vestire troppo perché ti dovrai spogliare. Tuta sportiva perizoma e scarpe da tennis.
Ci ricevette subito lo specialista "Lei è il marito"? "No sono il genero" perplessità da parte del medico e "Vuole aspettare fuori"? "Rispose lei "No dottore lui mi deve stare vicino" "Che problema c'è"? Rispose sempre lei "Dopo un rapporto pulendomi ho notato una traccia di sangue" La fece spogliare nella parte inferiore, la fece distendere sul lettino a gambe divaricate ed ebbe una espressione di incredulità quando vide quella meravigliosa figa liscia e senza un pelo. "E' molto curata vedo"? "Si è una cosa a cui tengo molto" Ispezionò la figa minuziosamente e notò una piccola abrasione sulle piccole labbra. "Ha avuto un rapporto violento forse"? "Non violento forse dovuto alla dimensione del pene che stamattina lo sentivo più grande del solito" Il medico capiva sempre meno "Non so se mi posso permettere davanti a suo genero ma le consiglio di stare qualche giorno senza rapporti per consentire all'abrasione di ripararsi" "Dottore mio genero sa tutto di me quindi può parlare liberamente" "Signora sarò sincero se mi consente ma immagino che quella piccola lesione sia stata provocato dall'inserimento di qualcos'altro nella vagina, non certamente un pene che grande che voglia essere non avrebbe mai potuto causare quel tipo di lesione" "Dottore se lei consente invece le dimostro quale è stata la causa" "Fai vedere al dottore la causa" "Ma dai no forse non è il caso" "Dottore è stato il suo pene, lo guardi. Dai tiralo fuori" Non ero certamente eccitato ma anche in posizione di riposo facevo la mia figura con le dimensioni. Ora il medico stava capendo qualcosa e volle indagare di più. "In questa posizione non credo che le abbia causato il problema" "Aspetti dottore ora glielo dimostro" Scese dal lettino, prese in bocca il mio cazzo e cominciò a succhiare. Un minuto ed il cazzo non le stava più in bocca "Ha visto dottore cosa mi provoca le lesioni"? Il medico, forse eccitato perché si vedeva una protuberanza già sotto al camice, esclamò "Avete rapporti tra voi" "Certamente dottore, senza nascondere nulla, anche mia figlia è a conoscenza della situazione, ma vede un cazzo del genere ha bisogno almeno di due fighe la mia e quella di mia figlia che poi è anche sua moglie" Dopo un attimo di silenzio il medico facendoci accomodare sulla sedia dopo averci fatto rivestire disse: "E' la prima volta che mi trovo in una simile situazione, sono rimasto positivamente sorpreso, vi ammiro per il vostro splendido rapporto". "Sento di potermi aprire con voi, vorrei trovarmi nella vostra stessa situazione ma non ho il coraggio di proporlo a mia moglie perché anch'io ho una suocera straordinariamente bella e avrei volentieri rapporti con entrambi perché modestamente sono dotato discretamente, ma sono convinto che se proponessi una cosa del genere a mia moglie salterebbe il nostro matrimonio" Intervenne ancora lei "Caro dottore anche noi credevamo all'inizio che il rapporto fosse impossibile poi invece si è rivelata una ottima soluzione per tutti, mia figlia è felicissima ed io ancora di più. Ci provi delicatamente, vedrà che avrà risultati insperati" Ci scambiammo il numero dei telefonini per sapere l'esito. Il medico non volle essere pagato, anzi ci ringraziò per avergli dato la possibilità di una nuova esperienza. Ci sentivamo almeno una volta alla settimana, ci informava che aveva messo in atto una strategia particolare cercando di adulare prima la suocera che rispondeva positivamente alle sollecitazioni e quando era completamente nelle sue mani insieme agirono sulla moglie che dapprima mostrava una netta contrarietà solo a commentare la nostra situazione ma gradualmente si convinse e dopo un anno circa raggiunsero lo scopo imitandoci. Siamo diventati amici, spesso ci invitano a cena e noi contraccambiamo scambiandoci le nostre esperienze.

Questo racconto di è stato letto 1 1 6 5 2 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.