Mia cugina Amalia mi fa sborrare nella sua figa.

Scritto da , il 2022-05-21, genere tradimenti

Venerdì sera vennero a cena mia cugina Amalia e suo marito Fiorenzo. Loro sono una coppia speciale per bellezza e simpatia e ci frequentiamo abbastanza spesso. Daniela mia moglie stravede per Fiorenzo suscitando qualche accenno di fastidio sul volto di Amalia. Però siamo giovani e non ci poniamo problemi. Prendemmo accordi per fare una passeggiata tra i boschi per la domenica mattina. Al risveglio non trovai Daniela nel letto, mi alzai nudo com'ero e la trovai in cucina che parlava al telefono. Era nuda anche lei le appoggiai il cazzo sul culo. Capii che parlava con Amalia perché aveva avuto un diverbio col marito. Chiuse il telefono e disse che Fiorenzo restava a casa indispettito però Amalia era già vestita ed aspettava a casa. Il volto di Daniela era intristito e disse "Tua cugina rompe sempre il cazzo nei momenti migliori, noi organizziamo e lei sfascia, oggi non la voglio proprio vedere, non vengo neanche io vai da solo" Cercai di convincerla ma non ci fu verso. Controvoglia presi la macchina ed andai a prendere Amalia, la trovai che non era vestita da passeggiata nel bosco ma come se dovesse andare al mare. "Amà... come ti sei vestita"? "Questo stronzo oggi mi ha deluso, andiamo al mare non tra i boschi" "Io non ho il costume" "Vieni nudo, dai andiamo" Non ci stavo capendo nulla. Poi ebbi un lampo nella mente che tenni solo per me "Vuoi vedere che Amalia e Fiorenzo hanno architettato questa messinscena per restare soli"? Non dissi nulla ad Amalia che comunque notò il mio atteggiamento. "Cos'hai" "Nulla Amà" "Dimmi cos'hai ti si legge in faccia che sei perplesso". "Forse oggi ci roviniamo la domenica, ma penso che Fiorenzo e Daniela abbiano architettato tutto per restare da soli" "Figli di puttana !!! Benissimo li ripaghiamo con la stessa moneta" "Potremmo tornare a casa e verificare perché può darsi anche che mi sbagli" "No andiamo al mare ed allontaniamoci, andiamo in un posto isolato" "Che domenica di cazzo" "Hai proprio ragione oggi è una domenica di cazzo, quello tuo però" "Amà sei sicura"? "Sono sicura ed ho anche voglia di scopare con te". "Sia fatta la tua volontà" Un'ora di strada per stare nudi al mare, ne è valsa la pena. vedere nuda Amalia ha provocato subito l'erezione. Non avevamo un telo per distenderci. non c'era nulla che facesse il nostro caso ed entrammo in acqua che era caldissima. La abbracciai da dietro ma lei di scatto si girò, prese il cazzo e bagnati come eravamo fu facile entrare nella sua figa. Mamma che sensazione, valeva per tutti e due. Abbracciati mi guardava negli occhi e disse "Non sai da quando tempo aspetto questo momento, ho sempre desiderato averti da quando giocavamo assieme, avrei voluto te come compagno di vita, sei il massimo che una donna possa avere" Mentre parlava spingevo il cazzo con forza e venimmo insieme "Non prendo la pillola e non uscire dalla figa" Mi stringeva fortissimo. "Ora si può dire che l'ho tradito" "Amà che abbiamo fatto"? "Abbiamo fatto quello che ho sempre desiderato, e appena torniamo mi faccio sborrare dentro anche da lui" Ci era passata la voglia di stare al mare e restammo in macchina sotto il gradevole fresco di una pianta. Eravamo ancora nudi. "Amalia se pensiamo che Daniela e Fiorenzo volessero restare da soli, perché tutto questo"? "Tesoro mio Fiorenzo è solo fumo, ha un cazzo la metà del tuo e non lo sa neanche usare" "Ahahaha che soddisfazione per Daniela, inculata due volte" "Abbassa il sedile che voglio scopare ancora"
"Che delizia sei Amalia" "Dai spingi forte, arrivami in fondo sborra più che puoi ooohhh mi fai morire, non ho mai goduto così" "Amà se resti incinta di me"? "Voglio restare incinta di te non l'hai capito"? "Ti amo Amalia" "So che pendi dalle labbra di Daniela ma da ora dovrai amare due donne" Tornammo la riaccompagnai a casa, mi diede un bacio da soffocarmi e disse "A presto tesoro" Rientrai in casa mia e trovai Daniela a letto. "Tesoro cosa è successo" ? "Appena sei uscito mi è tornato il ciclo con abbondante perdita e mi sono messa a letto" "Oh tesoro non mi potevi chiamare che tornavo" ? "Non mi è sembrato giusto rovinarvi la domenica, siete stati bene?" "Benissimo tesoro, poi ti racconto, ora riposa che penso io a tutto"..

Questo racconto di è stato letto 7 1 0 3 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.