Si masturba pensando ai tori da monta!

Scritto da , il 2021-01-23, genere masturbazione

Seppur la porta del bagno sia chiusa all'esterno giunge distintamente un rumore. La zoccola sta facendo un bagno in vasca e il rumore indica uno spostamento frenetico dell'acqua: la vacca si sta masturbando!
Lo fa sempre! Indipendentemente se abbia scopato o meno, anche nel medesimo giorno.
Non è detto che lo faccia solo in vasca. È capitato che uscisse dalla medesima. Luca è a lavoro. Ancora nuda prende il vibratore che tiene nel cassetto ma non le basta. Va nel frigo e cerca una zucchina. Una grossa zucchina alla quale mette un preservativo. Di posiziona davanti alla telecamera. La accende. Si infila la zucchina nel culo e il vibratore in figa e inizia a sfregiarsi furiosamente il clitoride fino a godere varie volte.
Quando Luca tornerà a casa gli dirà, quasi distrattamente, del nuovo video da scaricare sul PC.
Luca se ne rese conto immediatamente, fin dai primi giorni che andarono a vivere insieme che la zoccola soffriva di ninfomania.
Il sesso non le basta mai. Mai un rifiuto.
E sa anche con certezza una cosa: quando si masturba non sta pensando a lui!!!
La vacca fin da subito fu sincera nel dirgli quali fossero le varie situazioni che la attizzavano. Quando era con il primo marito erano fantasie porche, come finti stupri davanti a lui. Anche da ragazza immancabilmente ogni sera si masturbava in modo maschile dove per maschile si intende con ausilio di immagini quali film porno (visti silenziosamente nella sua camera nel cuore della notte) oppure giornali porno reperiti chissà dove e nascosti.
Ma da quando è con Luca è cambiato tutto. Non nel senso che non si masturbi più, anzi, è per lei un piacere quotidiano aggiuntivo.
Ma stavolta oggetto non sono terzi o fantasie ma il suo reale vissuto.
Come dicevamo la vacca è sincera. Su questo lo è sempre stata (non come per anni pensò Luca come cornuto, negando che lo pensasse).
E ha un vasto assortimento di episodi da variare giorno per giorno. Tutte di storia vissute.
Lei ne accenna solo citando un Nick o una situazione ma sono a decine e tutte diverse tra loro. Possono essere singoli incontri con tori piuttosto che gang con quattro cinque o anche dieci porci contemporaneamente. Può essere che siano incontri con il cornuto presente oppure assente. Non ha che imbarazzo della scelta!
Quando viene geme, ma più che un gemito pare un urlo soffocato.
Non ha timori a masturbarsi davanti anche ad un toro.
Memorabile la volta (in cui vi fa cenno anche nel racconto "Un orgasmo record") in cui il porco (era in motel con lui) giocava a farle sospirare il cazzo e lei a gambe spalancate con una mano in mezzo si trastullava il clitoride implorando di essere finalmente scopata.
Non si fa remore neanche nell'ammettere che ebbe tanta voglia di rincontrare un toro da dirgli che si era masturbata ben tre volte in attesa che lui arrivasse.
È buona parte di quello scritto sopra viene testimoniato da dei video!

Questo racconto di è stato letto 3 2 9 7 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.