La settima di Anna 2

Scritto da , il 2020-12-27, genere dominazione

Forza troia entra. Benvenuta nella mia reggia, fermati pure sul tappeto. Guarda come sei bella in quella posizione sembri una vacca pronta per andare al macello Ahahah. Ho visto che hai portato la valigia, vediamo cosa c'è dentro. Oh ma quanti vestiti, peccato che non ne userai mezzo. Altra regola qui in casa starai nuda o vestita come lo dico io. Adesso ti do 10 secondi per metterti in piedi,spogliarti nudo e rimmetterti a 4 zampe, il tempo inizia ora. Jacopo si alzò in piedi ma per quanto fu veloce riuscì a togliersi solo la maglietta. Peccato troia il tempo è scaduto, sei lenta, devi fare esercizio fisico, ora ti devo punire. Adesso prendiamo tutti questi vestiti e li nascondiamo insieme ai tuoi documenti, sai non vorrei che li perdersi Ahahah. La valigia la lascio qua magari ti chiudo dentro visto che prima ti è piaciuto stare nel baule. Rispondi troia. Si padron Luca. Brava troia, adesso pensiamo alla tua punizione, credevi che me ne fossi dimenticato? Ahahah ho la memoria lunga. Sai cos'è questo? No padron Luca. Mamma mia come mi da fastidio questa voce,ma tranquilla ancora per poco avrai l'uso della parola perché io non ho mai sentito  i cani parlari e tu? No padron Luca. Molto bene, questo è un frustino e adesso io mi siedo su di te, comoda cagna? Attenta a quello che dici perché ti sto per togliere l'uso della parola potrai solo dire grazie padrone e abbaiare quindi come si dice? Grazie padron Luca. Ahahah ma guardati come fai schifo, adesso abbaia. Bau bau bau. Oh molto meglio, ora andiamo in bagno, ogni volta che ti picchio sul culo devi abbaiare e gattonare. Sbam, bau, sbam bau. Ahahah guarda come sono rosse queste chiappe. Sbam sbam, bau bau. Eccoci arrivati in bagno,ora ti metti in piedi ma non abituartici troppo perché tra un po' torni nella tua posizione. Vediamo quanto sei alta, ottimo 1 e 75 vedremo di farti arrivare al metro e ottanta se no non ti vedono. Pesi 65 kg, devi dimagrire e fare esercizio, per fortuna che ci sono io ad aiutarti. Anzi apri al massimo la bocca, però che bocca larga e che gola profonda ideale per il mio cazzo non trovi cagna? Bau. Brava non usare le parole. Ora dirai addio a Jacopo e ti trasformerai in Anna la cagna. Ahahah Annacagna. Sei contenta? Grazie padron Luca. Figurati troia lo faccio per te. Bene adesso ti metto questa crema depilatoria cosi togliamo tutti questi peli. Uhm ma come sei bella quando sei tutta ricoperta di bianco, vedrai che sarai spesso così ma con un altra crema Ahahah. Adesso sistemiamo il tuo culo, questo è un clistere, te ne farò 2 o 3 per svuotare il tuo culo, pronta? Bauuuu, il clistere era entrato e la pancia di Anna si gonfio e cominciò ad espellere tutto. Fantastico ora sei tutta pulita, forza fuori dalla vasca e vai nella tua posizione. Anzi ferma, ti sei eccitata?Ahahah fai schifo si ma questo pisello deve sparire dopo provvediamo. Dopo aver pulito tutto Luca guardò Anna e fu fiero del suo lavoro era completamente liscia, il culo bianco ben esposto che invitava ad essere rotto, inserì subito 2 dita. Ahhhh. Uhhh come siamo sensibili, tranquilla che quando avrò finito entrerà un paracarro qui dentro. Bene ora seguimi che torniamo in soggiorno. Come vedi c'è questo bellissimo tavolo di legno fatto apposta per te, forza sali. Sbam, dalla scaletta troia come te lo devo dire che non puoi camminare come noi esseri umani, sei una cagna e da tale devi vivere. Bene adesso ti lego. Le mani di Anna furono legate dietro la schiena poi fu la volta della gambe, le corde avevano un anello che fu agganciato al lampadario e sia mani che gambe furono legate insieme e sollevate. Adesso si che ci siamo, Luca scattò una foto e la fece vedere ad Anna. Guarda che bella scrofa che sei, ti manca solo la mela in bocca. Anzi vado a prendertela poi mi ringrazierai. La mela altro non era che una ball gag che venne agganciata alla bocca di Anna. Magnifico, fantastica. Di qualcosa cagna? Mmmmh, mmmhh. Ahahah non capisco nulla, mi stai ringraziando spero? Grazihhhhhmmm padrhmmmm. Ahahah perfetto ora vado a farmi un caffè e aspetto gli ospiti, tu non ti muovere, tanto torno subito. Ahahah.

Questo racconto di è stato letto 2 7 5 2 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.