La settimana di Anna 9

Scritto da , il 2020-12-31, genere dominazione

Quando Filippo entrò in camera era circa mezzanotte, Anna dormiva beata, la voglia di possederla di nuovo era troppo forte così le diede due belle sculacciate sul culo. Mmmmh. Era ora che ti svegliassi schifosa. Nemmeno il tempo di capire dov'era che le arrivarono altri due ceffoni sul muso. Non puoi dormire senza che il tuo padrone ti abbia dato il permesso, non capisci un cazzo, sei proprio inutile. Ora succhia. Ecco a cosa servi, un solassa cazzo sei. Cosi prendilo tutto in gola troia, mamma mia che puttana che sei. Ohhh Siii così, succhia. Ahhhh. Ecco fatto una buona dose di sborra prima di dormire è l'ideale, ora puoi dormire e domani mattina quando apro gli occhi il mio cazzo deve essere nella tua bocca, capito cagna? Bau bau. Molto bene, notte cagna. La mattina seguente quando Anna si svegliò si mise subito il cazzo di Filippo in bocca e attese il suo risveglio. Ma buongiorno cagna, hai già il cazzo in bocca di prima mattina ma non ti fai schifo? Mmmmmmh. Allora adesso ti piscio in bocca, preparati che ne ho un sacco. Ahhhh che bello, me lo hai fatto venire duro mentre sto pisciando stupendo. Adesso ti sborro anche così fai un bel misto. Eccola che arriva. Wohhh che buongiorno. Ora vieni forza. Ben alzata cagna ti stavamo aspettando. Ragazzi sapete che ieri sera dormiva prima di me. Cosaaah? Si infatti l'ho svegliata e le ho ficcato il cazzo in quella fogna. Hai fatto bene, almeno ha dormito piena. Ora vieni qui che ti faccio il tuo clistere così vai a fare i tuoi bisogni, usa sempre lo stesso albero almeno mi concimi il giardino. Ahahah, si davvero con tutto quel ben di dio che le esce dal culo avrai delle piante stupende. Finito di fare i suoi bisogni Anna tornò in cucina e aspettò i nuovi ordini. Ieri cagna abbiamo deciso di lasciarti un ricordo indelebile di questa tua esperienza. Già sei contenta? Bau bau. Ma lei è sempre felice quando è con noi, certo che anche con gli altri si diverte. Ahahah. Su forza vieni che usciamo. Quando il baule della macchina fu aperto Anna si trovava davanti ad un negozio del centro, i padroni suonarono il citofono e la porta si aprì. Buongiorno abbiamo prenotato il tatuaggio per le 11. Prego entrare pure il dottore vi aspetta. Grazie mille, su cagna vieni. Buongiorno dottore. Buongiorno ragazzi, e cosi questa sarebbe la vostra cagna? Si è lei in carne ed ossa, forza saluta il dottore. Bau bau. Ahahah,quando mi avete telefonato non capivo il perché volevate tatuare il vostro cane ma ora che l'ho vista ho capito tutto. Grazie dottore,sa purtroppo quando incontra gente nuova tende a scappare e vorremmo che chi la trovasse la riporti da noi. Mi sembra più che giusto, dove lo facciamo il tatuaggio. Naturalmente su questo bellissimo culo. Forza cagna sali sul lettino. Ohh ma che pelle liscia, è ideale per i tatuaggi, cosa le incidiamo. Le nostre quattro iniziali, due per chiappa per favore. Faccio subito. Dopo 2 ore le chiappe di Anna riportavano le quattro lettere dei suoi padroni. Complimenti dottore ha fatto un lavoro stupendo, grazie mille. Ora cara la mia cagna sei stata anche marchiata e ti resterà per sempre sei contenta? Bau bau. Ahahah è proprio docile. Bhe certo è addestrata a suon di cazzo, vuole provare? Se posso si. Certo, su cagna prendi in bocca il cazzo del dottore intanto che noi andiamo a fumare. Ah mi raccomando fatti sborrare in gola così fai l'aperitivo. Quando tornarono dalla sigaretta il dottore aveva appena finito di sborrare. È stata brava dottore? Bravissima. Cosa le dobbiamo. Niente ragazzi mi ha già pagato la cagna. Fantastico, allora arrivederci e grazie. Una volta rientrati a casa i ragazzi spedirono Anna nella stanza dove le rompevano il culo. Mamma mia come sei bella con questo tatuaggio. Già hai ragione è meravigliosa. Farà un figurone quando la gente lo vedrà. Bene ora bando alle ciance e inculiamola. Tutti e quattro la scoparono e le riempirono il culo. Ognuno diede uno schiaffo in corrispondenza della sua lettera. Mi fa troppo arrappare questo tatuaggio. Anche a me. Bene cagna ora ti pensiamo poi ti lasciamo stare. Vediamo se è dimagrita? Ohhhh. 62 kg complimenti hai perso 3 kili da domenica. Magari aumentiamo la dieta così ne perdi altri. Ora fila in camera che mi fai schifo. Dopo aver preso la sua dose di schiaffi Anna andò nella cuccia e si addormentò. Cosi si chiude il terzo giorno da cagna

Questo racconto di è stato letto 2 0 6 3 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.