La settimana di Anna 5

Scritto da , il 2020-12-29, genere dominazione

Le mani di Anna furono slegate e autonomamente assunse la posizione che le è stata insegnata. Hei ragazzi l'addestramento sta dando i suoi frutti, guardate la scrofa si è messa in posizione da sola. Si davvero a certe bestie basta dare un po' di cazzo e cambiano subito. Oh ma la nostra Anna di cazzo ne ha quante ne vuole, anzi troia ringrazia padron Luca e padron Filippo per averti rotto il culo. Grazie padroni. Più forte cretina non abbiamo sentito. Grazie padroni!!!!. Ma figurati cagna anzi mi sta tornando duro, magari te lo rompo ancora un po'. Calma calma ragazzi, adesso seguici in bagno così padron Matteo e padron Marco che non hanno goduto del tuo culo ti daranno il tuo premio. Giunti in bagno misero Anna nella vasca da bagno,padron Luca prese la testa di Anna e la diresse sul cazzo di Matteo. Bene troia apri la bocca e prendi il tuo osso. Ora Matteo ti darà il tuo regalo, è un liquido giallo. Ti ricordo che è parte della tua dieta quindi non sputare perché sarà peggio per te. Anzi la valigia ti aspetta e ti lascio al reparto oggetti smarriti. Ahahah no al reparto animali smarriti. Forza Matteo apri il rubinetto. Subito. E cosi la bocca di Anna iniziò a rempirsci di piscio. Stop. Ora ingoia. Con un grande sforzo Anna mandò giù. Apri la bocca troia. Uhhh che puzza che viene fuori,fa vedere se hai mandato giù tutto. Si si è vuota. Ragazzi io non ce la faccio più devo pisciare ancora. Hai sentito cagna padron Matteo deve finire di pisciare, apri la bocca e continua il servizio ma stavolta mandi giù direttamente. Così la bocca di Anna si riempi di nuovo ma questa volta mando giù subito. Guardate come si muove il pomo d'adamo la cagna si sta godendo la bevuta. Io mi sto godendo la latrina. Ahahah. Dai ora tocca a me. Senza perdere tempo Marco butto il cazzo in bocca ad Anna e pisciò in completa libertà. Urca avevi davvero sete. Ringrazia i tuoi padroni per il dono. Grazie padroni. Oltre gli sputi e la sborra pure il piscio ti piace. Fai veramente schifo. Anzi mi fai cosi schifo che adesso diventi una cagna in tutto e per tutto. Vieni fuori dalla vasca e vai in soggiorno. Sali sul tavolo e aspetta. Dopo 5 minuti i padroni tornarono con diversi oggetti. Bene cagna queste sono delle ginocchiere per le tue zampe posteriori,sai non voglio che ti si rovinino. Alza la zampa. Guarda come ti stanno bene. Perfetto adesso diciamo addio alle tue braccia. Tranquilla verrano sostituite dalle zampe anteriori. Luca aveva comprato delle vere e proprie zampe da cane da mettere alle mani. Alza la zampa troia. Quando Anna mise la mano dentro le dita non uscirono ma rimasero incastrate nelle zampe. E anche le mani le abbiamo perse, ma non ancora finita,i cani hanno la coda e a te manca. Uhhh ma cosa abbiamo qui. Una bella coda di volpe. Altro non era che un plung anale con il pelo. Ecco così evitiamo che perdi sborra in giro come le lumache. E ora il tocco finale il tuo amato guinzaglio. Ragazzi cosa ne dite?. È semplicemente meravigliosa. Ma forse manca ancora qualcosa. Si certo é una femmina e quel pisellino deve sparire. Con un colpo di reni il pisello venne chiuso in una gabbia. Addio mascolinità. Già adesso è una cagna fatta e finita. Ora usciamo in giardino a giocare,cosi proviamo i nuovi giocattoli. Luca prese il guinzaglio di Anna e la portò fuori. Forza cagna segumi. I primi passi furono un po' faticosi ma dopo due strattoni belli forti la cagna camminò come una cagna. Ora Anna giochiamo a palla, noi te la tiriamo e tu la riporti ovviamente con la bocca. Forza corri a prenderla. Una volta che la palla toccò terra Anna parti a prenderla. La corsa fu accompagnata da fragorose risate e urla. Certo che quella coda le sta divinamente. Hai ragione. Su troia ci vuole ancora molto con quella palla. Non potendo usare le mani ma solo la bocca l'operazione risultò  assai complessa ma dopo qualche minuto riuscì nell'impresa. Il giocò andò avanti mezz'ora ma durante l'ultimo lancio i denti di Anna tagliarono la palla. Brutta stronza come osi rompere i nostri regali. Sei una deficiente. No no è una bestia inutile nemmeno a palla è capace di giocare. Ora sarai punita. Le vennero tolte le zampe anteriori e la coda, venne portata vicino alla canna dell'acqua e un potente getto d'acqua gelata la colpì in pieno. Girati cagna che dobbiamo lavare anche il culo. Guardate come trema. Sarebbe stata calda se non avessi rotto la palla. D'altronde i cani si lavano così. Dopo 5 minuti di doccia gelata Anna fu ricondotta in casa, le rimisero tutti gli attrezzi del mestiere e legarono il guinzaglio in prossimità della porta d'ingresso. Troia ora noi ordiniamo a cena, tu per oggi hai già mangiato. Ahahah anzi forse hai mangiato troppo ma è normale con la dieta si mangia di più. Le sputarno tutti in bocca e se ne andarono.

Questo racconto di è stato letto 1 5 2 4 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.