Ascoltare e segarsi mentre ti inculano la moglie

Scritto da , il 2020-06-21, genere tradimenti

-Che vuoi?-

-Ti dovrei parlare un momento!-

-Ma proprio adesso che sto scopando?

Te l'avevo detto no che avevo un appuntamento e che forse finivamo a letto?-

-Si lo so,ma è solo un minuto...-

-Ma cazzo,come cazzo te lo devo dire,sto chiavando...in questo momento sto C.H.I.A.V.A.N.D.O! e non voglio essere disturbata!!-

-Ma io volevo solo....-

-Vaffanculo!
E ricordati che la prossima volta che ti dimentichi di comprere i preservativi,torno a casa pregna!
Fortuna che questo qui ne aveva una scatola!
Capito cornuto,se la prossima volta torno a casa incinta sarà solo colpa tua!-

Dopo averlo minacciato mentre l'amante se la stava inculando,aveva chiuso il telefonino e rivolgendosi allo stallone aveva detto:

-Scusami,era quel coglione di mio marito che pur di sentirmi scopare,mi chiama per ogni stronzata.!-

-Non preoccuparti per me.
Chi se lo sarebbe mai immaginato che su Internet,al primo colpo avrei incontrato una troiona come te con un culo così!-

-Tu non preoccuparti stronzo,spingi...spingi...fammi sentire il tuo cazzone nel culo!

Non farmi pentite di aver accettato il tuo invito perché sennò,potevo stare con mio marito che mi lecca la fica in modo sublime.

Avevamo anche un cane sino a poco tempo fa,ma ti assicuro che la lingua del mio cornuto era meglio.-

Sbuffando come un cavallo,lo sconosciuto,stringendole i fianchi come in una morsa con le grosse dita delle mani,continuava a incularla sollecitato a fare di più dalle grida e dalle volgarità che sortivano dalle labbra della troia.

-Senti stronzo!-

Gridava con la voce roca scossa dalle profonde bordate del maschione dalle mani ruvide e dal cazzo nodoso:

-Stronzo,non penserai che mi accontenti del tuo cazzo anche se me lo fai sentire sino in gola,non ci fara mica il bidone quel tuo amico che doveva venire?-

-Non preoccuparti troia,vedrai che arriva e forse sono in due!-

-A bene...bene....spingi...spingi...rompimi il culo....spaccami...aprimi....e riempimi di sborra...ahhh...ahhhh...come godo...che cazzo...che cazzoooo che hai...-

Mentre il maschio ruggendo come una fiera le riempiva il retto con bollenti fiotti di sborra,era squillato ancora il telefono:

-Cornuto...ancora tu....ahhh...senti...senti...come mi sta riempiendo il culo di sborra....ti piace e cornuto...ti piace....ahhhh....-

Mentre la moglie si faceva riempire il culo di cazzo e di sborra,il marito dalla camera attigua di quell'albergo,aveva seguito tutte le fasi della monta e mentre la moglie si sbatteva col cazzo nel culo,si stava segando sborrandosi in mano.

Questo racconto di è stato letto 8 9 4 2 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.