Il postino

Scritto da , il 2020-03-17, genere gay

In questo periodo di quarantena,è dura vivere in casa da solo, il pensiero è fisso al sesso,è dura.......
Mi sto facendo una doccia quando sento suonare il citofono,esco bagnato con l’accappatoio e vado ad aprire la porta, è il postino che mi deve consegnare una raccomandata! È un bel ragazzo giovane,mai visto prima, mentre firmo la raccomandata mi si apre il mio accappatoio.... sono imbarazzato e vedo che il ragazzo fa’ una strana reazione alla vista del mio cazzo! Che anche se bagnato e a riposo è sempre un bel cazzo.........
Lui mi consegna la raccomandata è rosso in viso, capisco che lo turbato! Lo guardò negli occhi e gli sorrido,poi gli faccio l’occhiolino e lo ringrazio,lui resta un attimo bloccato,scatta allora il bastardo che è dentro di me........ lo invito a entrare! Poteva dire no, invece entra .
Chiudo la porta e lo bacio in bocca,lui risponde con passione mi lascio andare ,il cazzo e’ in tiro,lui lo tocca mente continua a baciarmi, poi scende e prende il cazzò in bocca,mi
Fa un mezzo pompino,ma deve andare via, lo invito a tornare quando vuole,e mi saluta.
La sera sto guardando la tv in piena libertà,sono in mutande e sto pensando al postino che mi succhia il cazzo.....
Suona il campanello,vado ad aprire con il cazzo in tiro ,era lui,il mio postino!
Senza perdere tempo si spogliò in un attimo,aveva un bel fisico,ci tocchiamo e baciamo, lo porto in camera da letto,siamo nudi abbracciati,scopro che anche lui a un bel
Cazzo! Facciamo un bel 69 poi dopo avergli leccato il buco del culo bene bene,lo metto a pecora e appoggio la mia grossa cappella sulla sua rosellina.....sento il ragazzo che mugola dal piacere,la mia cappella entra e scivola lentamente nel culo del ragazzo,aveva un buchetto stretto ma comincio allargarsi in fretta,lo scopai per mezz’ora per poi venendo e sborrando un fiume di sperma nel suo culo.....
Il giovane penso bene di leccare il mio cazzo pulendo e ingoiando la sborra che ancora usciva .
Pensai di svuotare anche lui, gli feci un pompino da urlo , lui mi schizzo in gola il suo nettare, ci abbracciamo stretti nel letto, gli stavo chiedendo che poteva rimanere a dormire con me,ma lui si rivestii di corsa e mi saluto’ scappando via! Spero di rivederlo presto!

Questo racconto di è stato letto 4 8 0 0 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.