Tradisco mio marito

Scritto da , il 2019-10-19, genere tradimenti

sono chiara,ho 35anni
lavoro in un supermercato
faccio la cassiera..sono sposata da 11 anni
una vita normale ,una relazione normale con un marito e due figli
procedeva tutto tranquillo in piena routine..solita vita,solite cose,
fino ad un martedi'..
il mio capo mi chiamo'..mi disse che dovevo insegnare ad un ragazzo appena assunto.questo non mi fece impazzire anzi lo odiavo insegnare a ragazzini che non hanno voglia.
il giorno dopo mi presentai a lavoro..un po' annoiata e scocciata..
andai in corsia dove lavoravo e piegandomi per mettere a posto un pacchetto di biscotti arrivo' sto ragazzo...
sentendo la sua voce che si presentava mi girai.piacere daniele..io ero all'altezza del suo cazzo..non potei non notare come erano pieni e stretti quei jeans...
si presento'...era carino e giovane...bel fisico...e molto spigliato....
prendemmo subito molta confidenza...mi piaceva scherzare con lui e stavo allo scherzo..lavorando con lui dimenticavo spesso i problemi e le pressioni della mia vita..lui parlava di discoteche,di ragazze ,di sesso,di amici...io davo consigli e mi divertiva prenderlo anche in giro....
si era creata molta confidenza fra di noi....e iniziammo a raccontarci anche confidenze che racconti solo alle amiche piu' strette..
iniziammo a piacerci sempre piu'...le battute iniziavano sempre ad andare verso il sesso..un misto fra sfide e curiosita'....
arrivo' cosi' il giorno della cena di natale...un posto dove ridere e scherzare con chi di solito lavori e non parli nemmeno..ma io e lui non vedavamo l'ora per bere qualcosa insieme e magari divertirsi liberamente..e magari dopo la cena andare a bere qualcosa da soli per essere piu' tranquilli...
nessuno dei due pensava a qualcosa di piu' di un'amicizia...ma nessuno dei due fece in modo che quel qualcosa di piu' non accadesse...me compresa...anzi..
mentre mi stavo preparando...misi sul letto i jeans,una camicietta...
poi guardai il mio armadio....la mia gonna con lo spacco,il mio vestitino corto...
vidi passai mio marito che non si fermo neanche a guardarmi,ero in intimo,non un complimento,non una battuta...niente...
e pensai a lui..giovane..sfrontato..che mi fa mille complimenti in grembiule e jeans..
aspettai che mio marito mi saluto'..aveva la riunione di condominio..
mi misi un completino che mio marito mi aveva regalato per le nostre serate..
comprato in un sexyshop...guepiere e perizoma..gonna nera a trequarti con un bello spacco..e un tacco 12 che io adoro....
volevo che quel giovane mi guardava..mi facesse sentire donna e sexy..
due colleghi mi passarono a prendere...
mi sedetti dietro..
e andammo a prendere daniele...
sali'dietro a fianco...saluto' tutti...
poi mi guardo' bene dalla testa hai piedi....
si avvicino' all'orecchio
daniele:uaooo....sei bellissima....sognerei di avere una donna come te..
mi sciolsi subito...e non diedi peso a quella mano che si era appoggiata sul mio ginocchio..
in macchina era buio..si parlava,si scherzava e c'era la musica alta..
quando passammo su un dosso la macchina fece un sobbalzo..
li sentii la mano di daniele scivolare piu su...
rimasi un attimo attonita...guardai quella mano..guardai lui...ma stavo parlando e colta impreparata non sapevo come comportarmi..
dopo un minuto che stavo finendo il discorso mi girai a guardare daniele ...
aveva mezzo sorriso...mi guardava e fece scivolare la sua mano ancora piu' su'...
io cercando di non dare nell'occhio hai due davanti ..bloccai la mano di daniele...la mia era sopra la gonna...la sua era sopra il laccetto della guepiere...
daniele si avvicino' all'orecchio..
daniele:non dirmi che questo completino l'hai messo solo per la cena con colleghi..
io:no...volevo stuzzicarti..ma non credevo di andare oltre...
daniele:allora fermami
sentii la sua mano fare forza e andare piu' su..e li allentai la presa...
mi eccitava la situazione..
cosi'sentii la sua mano arrivare al mio perizoma...allargai un po le gambe...
quello era il segnale finale che lui aspettava..fatto in preda ad una situazione sempre piu' eccitante...
fu cosi' che sposto' il perizoma e infilo con delicatezza le sue due dita..
mi fece fare un mugolio di piacere..che grazie alla musica non si sentii..
dopo due secondi tolse la mano da sotto la gonna..lasciando in me una voglia pazzesca...
prese la mia mano...e mentre ascoltavo gli'altri che parlavano..la porto verso di lui..
guido la mia mano sul suo cazzo..che aveva tirato fuori...e mi stava invitando a segarlo..
io lo sentivo sempre piu' grosso...sempre piu' duro...e sopratutto sentivo che era una bella misura..
daniele si avvicino all'orecchio
daniele:adesso ti ho convinta ....lo vuoi..?
io:si..voglio essere tua...
daniele:sei eccitata.?
io:si..lo farei subito..ho voglia da morire..
daniele:ti tocca aspettare dopo cena...
io:non vedo l'ora dani...ho voglia da morire
daniele:allora abbassati e prendilo in bocca
cosi' feci ..in silenzio e piano...e nemmeno il tempo di prenderlo tutto in bocca.
sentii svuotarsi dentro di me...mentre spingeva la mia testa sempre piu' giu...
assaporavo tutto quel carico scendere nel mio stomaco....e con le lacrime agl'occhi per la mancaza di fiato..
nemmeno il tempo di assaporare il momento...che mi prese dai capelli e mi tiro' su...
eravamo arrivati...scendemmo dalla macchina..cercando di risistemarci....
incominciammo a salutare chi c'era gia...
arrivo il mio capo..
ad alta voce disse...quanto avete riso in sta macchina..chiara ha le lacrime agli'occhi..
io guardai daniele...entrambi non vedavamo l'ora di finire sta cena..

Questo racconto di è stato letto 1 8 2 4 3 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.