Il gioco della castita' 4

Scritto da , il 2019-04-03, genere tradimenti

fu cosi' che i giorni a seguire passarono tranquillamente fra me e mio marito...dopo quella botta di adrenalina sessuale entrambi scegliemmo di non parlarne ,facendo scivolare fra inpegni e vita quotidiana questa nostra nuova realta' coniugale..
arrivo' mercoledi della settimana successiva...mio marito mi avverti la sera che sarebbe andato via per lavoro..sarebbe rientrato solo a sera tardi..
cosi' alla mattina mi organnizzai la giornata per fare in modo di andare a trovare jamal,o almeno conoscerlo meglio...
cosi' mi alzai presto..entrai prima a lavoro per uscire prima ...alle 14 finii e scappai in palestra..avevo anche la scusa perfetta per andarlo a trovare,visto che la palestra che frequentavo distava poco dal bar...
col cuore in gola mi avvicinai ...
lo vidi uscire dalla porta del bar,doveva servire i tavolini fuori.
mi vide subito e mi venne subito incontro...
lui aveva una camicia molto attillata..aveva un fisico che mi faceva eccitare al pensiero..solo il pensiero di vedere quel fisicone tonico ,con la pelle d'ebano e tutto sudato mi eccitava e non poco...
io ero in legghins sportivi rosa e scarpe da ginnastica..
ci scambiammo subito due battute e due frecciatine per rimarcare la nostra liberta' sessuale..nessuno dei due voleva essere da meno...iniziando un gioco che ormai era difficile sottrarsi...
ad un certo punto pero' lui guardo l'ora ..erano le 16
jamal:io smonto ora bella...posso invitarti a bere qualcosa?
io:io devo andare a casa..mi devo cambiare..ho un aperitivo con degli amici..alle 19 ho appuntamento in piazza e poi mi raggiunge mio marito
jamal:perfetto..allora vengo a casa tua..mi offri qualcosa da bere..poi alle 19 devo andare lavorare al ristorante.
ci pensai un attimo..ma mi sembrava un bravo ragazzo e sapevo che potevo fidarmi..
io:va bene..ma fai il bravo..
jamal:io sono bravo
cosi' arrivai al cancello e lo vidi arrivare con una mini tutta scassata..
ero sulla mia bmwx5 e lo guardavo dallo specchietto ,mi mandava i baci facendo il cretino mentre aspettavamo che si aprisse il cancello.
parcheggiammo vicino in cortile...ammiro la casa e la piscina facendo i complimenti..
mentre aprivo la porta ci fermammo a parlare..
jamal:complimenti..tuo marito e veramente fortunato...una bella moglie ,una bella casa,soldi...
io:gia'..anch'io lo sono ..ho un marito che mi ha dato tutto,straordinario,premuroso
senza lasciarmi finire
jamal:un cuckold,cornuto,un uomo beta ,sottomesso vero?
io:si...ma lo amo per tutto ,anche per quello
entrammo e calo' un attimo il silenzio..
io posai le chiavi e mi tolsi la maglia...
io:accomodati..vieni ti faccio vedere la casa...
nel fare il giro della sala lui noto' la cantinetta...prese la bottiglia di cristal e due bicchieri...
io:uaoo,ti piace bere bene..
jamal:voglio brindare..
io:a cosa brindiamo?
si avvicino a me.mi diede il bicchiere.incomincio' a strusciarsi e mi parlava guardandomi negl'occhi
jamal:io sono un uomo alpha,un bull...e voglio essere il tuo alpha,il tuo bull,il tuo uomo,l'uomo di questa casa...mi fai impazzire ..se mi dici di no va bene..bevo e vado via..ma se mi dici di si..ti faro' felice...sarai mia,fino a quando lo vorrai...tuo marito sara il nostro cuck fino a quando lo vorrai..
intanto la mano era scesa..ed era entrata dentro le mutandine...con le dita era dentro di me...sentiva gia quanto ero bagnata a quelle parole...
io con la voce tremolante...
io:mi piaci..mi piaci molto si...ma godiamoci questa giornata
ormai aveva capito che non vedevo l'ora...
incomincio' a baciarmi con passione..mi prese in braccio..per lui ero un fuscello dato il suo fisico.
io mi tenevo abbracciata a lui..sentivo le sue mani strapparmi la maglietta.
mi sposto' e poi mi ruppe le spalline del reggiseno sportivo che avevo...inizio a succhiarmi i capezzoli..cosa che mi fa molto impazzire..
ad un certo punto mi sentti buttare sul divano
inizio' a svuotarmi lo champagne addosso
con le mani prese i legghins e me li strappo propio sul punto della vagina..
ero molto eccitata...e senza rendermene conto mi afferro con una mano dal collo con forza..si era gia tirato fuori il cazzo dai pantaloni..io non riuscivo a vederlo...ma incominciai a sentirlo su di me...
incominciai a sentire la sua cappella farsi strada dentro di me...
lo sentivo entrare..cm dopo cm...dopo cm..
stringendomi il collo,mi guardo'...
mentre continuava dolcemente e piano piano ad entrare dentro di me..
sembrava non finire piu'..era anche talmente grosso che sentivo ogni vena entrare nel mio corpo..ad un certo punto senti le sue palle pulsare sul mio sedere...era tutto dentro di me..mi mancava il fiato ...mi sentivo piena..mi sentivo tremare la pancia dal godimento..
lui mi stava guardando..si stava godendo il mio viso goduto mentre facevo fatica a respirare nella sua morsa...
aveva gli'occhi maliziosi...si fermo' dentro di me...si tolse la camicia...rimase a petto nudo...sembrava un bronzo di riace d'ebano..
le sue mani scesero sul mio seno...poi ripresero a salire...andarono sulle mie spalle per srtringele e tirarmi a lui...faceva forza..voleva entrare fino all'ultimo millimetro..sempre guardandomi....
jamal:adesso godi puttana
non fece neanche a tempo a finire di dirlo che inizio a scopare come un matto...lo sentivo tutto...sentivo darmi dei colpi che anche la mia cervice chiedeva pieta'..ma godevo...godevo a ripetizione.....
continuava a darmi nomignoli mentre io ero alla presa di continui orgasmi...
jamal:dimmi che sono il tuo bull,dimmelo,sono il tuo alpha dimmelo
io dicevo solo si..non potevo ragionare....lo sentivo sempre piu' carico...le sue palle le sentivo sempre piu' dure battere nel mio sedere...
lo sentivo ormai soffiare..e non dire piu nulla....
lo sentii entrare dentro di me..fino in fondo e fermarsi
lo guardai negl'occhi e senza neanche il tempo di parlare..
io:no jamal no ..no
lui con forza rimase dentro di me..
iniziai a sentirlo esplodere dentro...la mia cervice hai primi schizzi la sentivo gia piena....la mia pancia la sentivo gonfiarsi...
contai 5 schizzi pienissimi
inizio' dolcemente a muoversi dentro di me..e mentre tornavamo in noi..
jamal:dimmi che prendi la pillola..hahahah
io:no...cretino..almeno non spingerlo fino in fondo deficente...
ma continuavamo a ondeggiare..a gustarci quel sesso fantastico...
guardai l'ora...si era fatto tardi....ci andammo come due fidanzatini a fare la doccia...lui si rivesti' e mi aspetto in camera..volle scegliere come mi dovevo vestire...jeans,camicia....con delle scarpe da lap dance tacco 18....l'intimo tutto nero
jamal:quando tuo marito vedra' il perizoma domani capira' molte cose hahaha ti uscira fuori sperma per almeno due ore...
io:che cretino che sei..hahahah
ci avviammo verso il bar...i nostri amici vollero andare a mangiare al ristorante dove lavorava jamal...
per tutta la cena feci la dolce con mio marito finche i nostri amici ci fecero i complimenti per l'unione che si vedeva tra di noi..
cosi' diedi un grosso bacio a mio marito..mi avvicinai all'orecchio..
io:vedi il barista?te lo ricordi?
lo guardai
io:e il nostro nuovo bull...mi ha scopato tutto il pomeriggio...e questo e il risultato..ti piace vedermi felice?
mi guardo' impietrito ..ma gli venne subito barzotto all'idea...
io:se ti piace l'idea sai cosa fare
lui mi guardo' frastornato..senza sapere nulla..
alby:no amore..cosa devo fare..non so..non so nulla dimmelo tu...piu di questo...
io:devi continuare a fare il cornuto cretinetto hahahahah
rivolgendomi hai nostri amici..mi alzai
io:io lo amo quest'uomo....champagne amore?..
e mi avviai verso il bancone ..per salure il mio bull e per ordinare la bottiglia di champagne..sentendo una goccia di sperma che colava sulla mia coscia..tornammo a casa...m'infilai il pigiamone da unicorno e andai subito a letto..sentii mio marito dormire abbracciato a me tutta la notte...

Questo racconto di è stato letto 3 9 9 0 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.