Il gioco della castita' 1

Scritto da , il 2019-03-11, genere tradimenti


un giorno mentre pranzavamo,
io e mio marito stavamo organizzando il week end che stava per arrivare..
doveva venire a trovarci un bull che avevamo da un po'...
di solito ci trovavamo in club prive' o in albergo....
era molto dominante e non voleva mio marito tra i piedi..Di solito mio marito si eccitava molto nella preparazione delle uscite,nell'acquisto di lingerie e scarpe per rendermi sexy e provocante....nel fissarmi appuntamenti dalla parrucchiera etc....
per poi rimanere in disparte o addirittura in macchina per ore a segarsi...poi quando tornavamo a casa dimostrava la sua virilita' e complicita' nel gioco di essere cornuto..
questa volta non volevo che accadesse cio'..anzi....volevo che quando fosse andato via il bull mi scopasse....si ....ma volevo vederlo godere in due minuti e data dal fatto della sua velocita'...volevo incominciare a minare le sue certezze...volevo che incominciasse a sentirsi non piu' un uomo in grado di far godere una donna a pieno..
insomma volevo incominciare un percorso che lo portasse a diventare un cuckold totalmente sottomesso,impotente e servile....a me piaceva il ruolo dominante e volevo elevarmi a dominante della casa..volevo diventare quelle mogli col marito totalmente dipendente dalla moglie...
e perche non mi potesse mai tradire..volevo che si rendesse conto di non essere piu' un uomo attivo sessualmente...io volevo un marito,un compagno ,un amico e nel caso anche un padre dei miei figli....ma non volevo piu' un amante vicino a me....
detto questo....stavamo pranzando...
prese il telefono per prenotare la parrucchiera...
mentre sentivo che parlava..io messaggiavo col mio bull....
sarebbe arrivato venerdi sera e sarebbe ripartito la domenica a pranzo...
lui era eccitato solo al pensiero...si vedeva come parlava..
io gli dissi di andare a fare la spesa nel pomeriggio...gli ricordai che doveva far da mangiare lui..che doveva occuparsi di tutto...se se la sentiva ..
lui rispose come una donna isterica e su di giri tutto eccitato..certo amore vedrai..
io:che bello vederti felice cosi'....ma quanto ti piace essere il mio cuck...
alby:da morire...sei mia moglie,la mia amante,la mia pornostar...farei di tutto
io:davvero? faresti anche un altro gioco molto eccitante...
lo guardai con aria peccaminosa ed eccitante,andando ad abbracciarlo mentre era seduto che mangiava
alby:tutto quel che vuoi amore...mi eccita solo il pensiero che me lo chiedi..perche so' quanto sei maialina
io:ti metti il cb9000 per tutto il tempo che lui sta qui.....ti voglio in castita',in totale castita'....sapere che mentre noi siamo nel nostro letto che scopiamo...tu non puoi neanche toccarti..mi eccita....sapere che domenica pomeriggio quando andra' via sarai mio ..mi eccita..mi eccita che solo io posso darti piacere..
alby:mizzica amo.....rischio di andare fuori di testa dall'eccitazione...hahahahah
lui sorrise eccitato...
alby:ovviamente si...tutto quello che vuoi amo..
io:bene amo..oggi lo vado a comprare al sexyshop...
alby:no lascia,vado io..cosi' ti compro qualcosa di carino per il tuo bull
cosi' fece..quel giorno fece la spesa,ando' al sexyshop,intimissimi e ando' a comprarmi due paia di decolte' tacco 12 ..il tutto come una escort di lusso..come piaceva a lui...
il giorno dopo mi aveva fissato l'appuntamento per fare una lampada...e il giorno dopo dalla parrucchiera...
cosi' arrivo' il venerdi...
io arrivai a casa per le 17 ....iniziai a prepararmi..
mio marito arrivo' per le 18...appena entro' in casa...mi vide sul divano...ancora in accappatoio...
con il cb9000 in mano...lo chiamai subito a me...gli abbasai i pantaloni...e glie lo misi....chiusi il lucchetto...e mi misi la chiave nella collana che ho al collo....non ha ciondoli...e la chiave ora risalta vistosa nel mio decolte'....
mi alzai e lo baciai appasionatamente facendo cadere l'accappatoio...vidi in lui la prima smorfia di dolore ..
questo mi eccitava da morire....
chiesi dov'era la roba che mi aveva comprato e andai a vestirmi...
dopo 20 min tornai in cucina....
legghins in pelle,camicia e decolte rosse come la borsa e il reggiseno che s'intravedeva tra la camicia sbottonata..dove appariva splendente quella chiave ..che era il simbolo del mio dominio....
lo guardai chiedendo come stavo...mentre nel dito roteavo il perizoma che era abbinato al reggiseno..
mentre mi guardava impietrito gli lanciai il perizoma..
io:bello ma questo non lo metto...mettilo tu...con quel coso ci sta bene...
nel farmi tutti i complimenti del caso per come ero bella..vidi in lui un misto di orgoglio e sofferenza...
lo eccitavo..e questo gli provocava molto dolore e in me un calore di eccitazione mai provato...
ad un tratto..come un fulmine inaspettato...il rumore del campanello
andai ad aprire...
portai paolo in cucina a salutare alby....
paolo saluto mio marito mentre con una mano mi tastava il sedere...piccoli convenevoli...poi mi guardo'
paolo:andiamo fuori a cena....non sono mai venuto dalle vostre parti...portami a vedere le bellezze del posto....poi ci tengo che vedano quanto e cornuto tuo marito....
ero troppo eccitata per ragionare che magari non era una buona idea....visto che avevamo sempre salvaguardato la nostra privacy ...ma volevo che il rapporto cambiasse...
io:ok paolo...portami in giro a sculettare un po'....poi ti prometto saro' brava...
ci avviammo verso la porta...salutammo alby che stava preparando la cena da un'ora per tutti....
io:ciao amo...a domattina...
paolo:ciao alby,buone seghe,e non ti preoccupare se la sentirai urlare stanotte...hahah

Questo racconto di è stato letto 7 0 4 8 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.