Prima Orgia con Milly la Porca

Scritto da , il 2019-07-06, genere orge

Storia Vera. Sono passati alcuni giorni. Ho frequentato Evanghela e lei mi ha detto di aver incontrato Zina. Io che da quando vi era stato il confronto tra Evanghela e Zina, con me che avevo scelto Evanghela, non avevo più parlato con Zina, ero rimasto perplesso, non capivo perché mi dicesse questo e lei volle spiegarmelo in maniera estremamente concreta invitandomi nella sua fantastica villa. Il caldo è opprimente oramai, e uscire da Roma in questi periodi fa bene, per cui ho accettato con piacere, del resto parlare con Evanghela significa fare anche ottimo sesso e bagni in piscina. Arrivato al cancello ho bussato e il cancello si è aperto così io sono potuto arrivare vicino alla casa. Evanghela mi aveva accolto subito in maniera molto calda, infilandomi la lingua in bocca fino in gola. Ci siamo spogliati mentre andavamo nella solita saletta dei giochi sessuali proibiti, quella con le telecamere che fanno tutti i video più scabrosi e sul letto eravamo nudi. Evanghela è una donna tutta da scopare, perfetta in ogni sua forma e io ho iniziato a toccarla e a suggerle le tette. Lei vogliosamente si è imposta e scesa e io la ho lasciata succhiare il mio cazzone, mentre la carezzavo. Era una maestra del bocchino come molte donne dell’est europeo e .a me piace essere adorato Conoscevo i sui gusti e sapevo che il bocchino chiamava il rapporto orale, per cui con calma mi sono posizionato per il 69. Ho subito fatto capire chi dominava….e Lei che voleva sempre essere presa con forza e decisione si è sottomessa. Per cui la mia lingua ha gestito la sua figa e io penetravo e leccavo mordicchiando il clitoride e facendola esplodere. La gran porcona di Evanghela la sentivo che si stava caricando. Iniziava a godere e mi chiedeva di continuare mentre ansimava. Con la lingua ero arrivato alla zona perianale e mi sono a concentrato sul bucotto. Il caldo il sudore, gli umori, un afrore molto forte e tanta voglia, erano irresistibili elementi per me, mentre ormai la mia lingua a punta penetrava il culetto. La penetravo in maniera ritmica e lei si eccitava molto. Aveva smesso di sbocchinarmi, tutta presa dalle emozioni che le provocavo. La avevo predisposta, era pronta, Evanghela aveva capto tutto e in perfetto doggy style, si apriva il culo dicendomi: mettimelo forte come sai fare tu. Non vi era nulla di più eccitante per me. Alzai lo sguardo e vidi che il segnalino delle telecamerine era acceso, per cui era in atto il video, e questo significava che forse il marito di Evanghela stava registrando. Io pensavo che al cornuto bisognava farlo contento e ridevo dentro di me.
Evanghela sapeva muoversi lo prendeva in culo in modo fantastico e io ero molto pieno….pompavo con forza, finché dalla stanza accanto, quella dove era lo schermo per vedere i video era sopraggiunta Milly, tutta di un tratto. Era nuda. Io rallentai, non capivo molto bene cosa stesse succedendo ma Milly si era già posizionata a toccare, leccare e baciare Evanghela, mentre io sentivo il godimento di Evanghela. Io rinforzavo la mia inculata e Milly si faceva ciucciare la figa. Mi era evidente a questo punto che Evanghela e Milly avevano già avuto un rapporto lesbico...e ora mi aspettava un trio. Evanghela infatti si era spostata e aveva dato a Milly una posizione di rilievo. Milly porca come era non avrebbe mai rifiutato una cosa del genere e infatti prese il mio cazzo subito e voracemente lo aveva voluto inserire nella sua gola. Ormai ero eccitatissimo e la cosa che mi piaceva e che Evanghela e Milly avevano un accordo e una sintonia pazzasca, per cui iniziammo un bocchino con Evanghela e Milly che si alternavano vicendevolmente sul mio cazzo….senza screzi e senza personalismi…. Non fui costretto a scegliere, anzi non ci sono mai stati momenti di stanca, mi piaceva vedere Evanghela che si buttava con tutta passione a far godere Milly e la donna non si fermava, faceva tutto. Evanghela si era alzata lasciandomi godere di Milly ed era ritornata subito dopo con un fantastico dildo molto grosso che ha subito infilato in figa di Milly, giocando davanti a me. Milly con il dildo in figa abbracciava e succhiava Evanghela che le era sopra e la toccava in maniera molto sensuale...stavano dandosi l’un l’altra e io le ammiravo perché era uno spettacolo molto bello. Si masturbavano a vicenda passandosi il dildone tra le figone e le bocche affamate…. Poi mi guardavano e sorridevano. Sentivano la mia eccitazione. Evanghela prese il comando si mise sotto e continuò a silurare con il dildo la figa di Milly bombardandola mentre la Millona si era presisposta doggy style a culo a perto per l’inculata e io ero pronto ad infilarle il cazzone e Milly già incandescente per il dildone e i baci di Evanghela si stava producendo in una cavalcata fantastica. Pensavo mentre entravo dentro a quanto può essere porca una donna, ma Milly fino ad adesso le aveva battute tutte. Io ero impazzito e urlavo che volevo spaccarla e lei diceva che voleva il culo a pezzi, squartato, di andare sempre più forte e più forte entravo più lei con un sorrisetto terribile mi diceva: ma non riesci più forte? E io mi scatenavo ancora di più sulla maiala. Non c’era dubbio, aveva trovato come sempre il modo per essere Millna la puttanona troia al centro delle attenzioni. Urlava la cagna e guaiva laida ad ogni colpo del mio cazzone e del dildo enorme che le sfondava la figa.
Milly mi sfidava e questo nonostante fosse bagnata come una troia e sentisse tutti i miei colpi. Aveva chiesto a Evanghela, diventata oramai sua schiava di lasciare conficcato il dildo nella figona mentre io ancora sfondavo il culo e intanto si sbaciucchiava sbrodolandosi bocca a bocca e lingua a lingua con Evanghela. Visto che non venivo Millona presa dal delirio di onnipotenza mi aveva intimato di uscire dal suo culo, mentre si offriva nuovamente ad Evanghela che ora era scesa a leccare la figona piena del dildo e degli umori. Milly era indiavolata ...slinguava e leccava tutto e tutti e io ero un po’ stanco di essere messo da parte...può essere bello vedere ma in questi casi è più bello dominare..e io stavo violentando il mio carattere portato sempre ad essere protagonista, e quando Evanghela mi ha trascinato dentro il trio nuovamente non mi sono fatto mettere da parte da Milly e ho imposto il mio vigore da maschio. Evanghela si mise a godere delle tette di Milly e io entrai in culo questa volta per distruggere il culo di Milly, nonostante le sue proteste. Ero stanco di moine, la rimpivo e quando sono ripartito Milly ha perso nuovamente la testa e si è dimostrata quella cagna che è, sbavando e venendo come una fontana tra urla e gemiti. Evanghela da buona schiava faceva il suo compito e oramai gestiva con la sua bocca la figona di Milly e alternava dita, lingua e dildo al clitoride, constringendo Millona a orgasmi continui e bevendo dalla fonte. Ho aumentato al massimo i ritmi dell'inculata, era un entra ed esci troppo violento ad un certo punto sentivo la voglia, il bisogno di riempire la vaccona. Erano gli ultimi colpi e Milly mi sentì impazzire dentro di lei. Ero io ad urlare e il mio idrante impazzito la riempiva senza scampo. Non volevo uscire, il mio cazzo era eccitato dai movimenti che Evanghela stava facendo….ora anche lei voleva il cazzo, ne sentiva il profumo e lo cercava grazie al dildo che dopo il figone di Milly era ormai infilato con forza da Eva nella sua sontuosa figona.
Mi arrapava questa Evanghela affamata di cazzo…. Che sentiva odore di sesso e che voleva essere squarciata dal mio cazzone….lo voleva in modo assillante e neanche Millona riusciva più a fermarla, nonostante che Milly la costringesse ad un ruolo secondario, mentre Milly continuava la sua azione da porcona e infilava quel dildo enorme nella figa di Evanghela. Ad un tratto è stato un silenzio assoluto. Le due si sono fermate e Milly era andata nella camera accanto, qulla del video e ne era ritornato con una benda in seta….mi ha più volte baciato in bocca e poi mi ha chiesto di potermi bendare ….perché era il momento di una sorpresa. Ero molto eccitato e per la smania di capire cosa fosse questa sorpresa mi lasciai bendare. Non vedevo nulla e questo mi dava un segno di irrequietezza. Sentivo di nuovo mugolii, credo fossero Evanghela e Milly, sembrava esserci una sorta di resa dei conti con Eva che oramai lottava con Milly. Ad un tratto l’oggetto della contesa fui io….Il mio cazzo era masturbato pesantemente e in questo riconoscevo Milly mentre si alternava con una bocca morbida e dalla linga voluttuosa che era Eva...ma il mio interesse era suscitato da una terza lingua che mi leccava da dietro e io sentendo la dolcezza della sua bocca mi ero girato per capire di chi fosse. Quelle evoluzioni di lingua vorticose e abili dolci e tempestose mi avevano fatto venire la voglia di togliere quella maledetta benda, ma la donna allontano le mie mani e continuò a farmi impazzire. Non sapevo cosa fare, mi dimenavo, non vedevo nulla ma sentivo era tutto molto ossessivo il cazzo mi scoppiava nella bocca e nelle mani di Milly e Eva e l’altra mi leccava, succhiava, toccava, baciava, senza lasciarmi scampo. Non riuscivo più questo gioco mi avrebbe distrutto…. Mi agitai con le mani e sentii che le donne parlavano fra loro. Ad un certo punto sentii che mi stiravano le braccia e sentii un cllick. MOSSI LE BRACCIA ED ERO LEGATO…. ERANO MANETTE CREDO...MA NON FACEVANO MALE ….e a torturarmi ancora era quel sapore delle labbra, della lingua di quella lei… irresistibile. Mi assaliva e io dovevo stare attento a non farmi travolgere. Aveva un fuoco particolare e lo stesso fuoco provavo io. Mi sembrava impossibile ma benché lei non parlasse e io non la vedessi avevo bisogno del contatto fisico. Non sapevo ancora quanto potevo resistere a questo gioco. Provavo un libidine intensa e sentivo che lei si era inginocchiata e aveva preso in gola tutto il mio nerchione, partendo per un magnifico bocchino che mi sembrò un paradiso….ero magnificamente dentro una bocca bella ed esperta. Non sapevo cosa facessero le altre due...so solo che le sentivo gemere, per cui tutto procedeva per il meglio. E mentre la terza donna mi faceva andare in paradiso….sentivo rumori chiari con Evanghela che sembrava punire severamente Milly in un gioco lesbo dove Eva aveva enorme esperienza in più. Per la prima volta mi sembrava di sentire Milly in grande difficoltà con Eva che ormai a ventosa le sbranava la figa e la sditalinava a sangue facendole urlare l’anima. Non poteva continuare così...Sentivo troppe cose che mi eccitavano ed ero legato come un salame. Ad un tratto ho sentito nitidamente Milly che aveva detto di volerno nel culo.… ed io mi irrigidii, mentre lei diceva: si mettimelo nel culo….lo voglio nel culo e li capii che vi era che partecipava alla sagra delle cagne anche un altro uomo, probabilmente anche quello che mi aveva legato e aveva fatto scattare le manette. Un uomo certamente poderoso ….Nel trambusto ….tra le urla di Milly...cercavo di pensare a chi potesse essere, mentre la terza ignota donna mi faceva perdere ogni cognizione. Oramai toccava e succhiava tutto me stesso, mentre Milly la porca urlava senza ritegno e iniziava ad urlare anche Eva….urlava si mettimelo più forte dai e sentivo le sue parolacce in magiaro...da perfetta ungherese quale era. Le urla facevano capire che tanto Milly quanto Eva stavano prendendo dei bei cazzoni nel loro culo ed io ero al massimo del desiderio quando finalmente la donna che aveva cura di me si era posizionata a cavalcioni e anche lei finalmente mi cavalcava. Era una orchestra fantastica, un coro di godimenti senza limiti in cui io davo il meglio di me stesso seppure legato e con la bava in bocca per questa maledetta benda che mi copriva tutto. Il cazzo duro e forte andava a mille in quella figona selvaggia e bagnatissima e poi aveva cambiato posizione ed io ero nel culo….La donna si dimenava e io non potevo fare altro che incitarla, mungere i suoi capezzoloni e sentire il suo odore...i suoi profumi. Sembrava un diavolo scatenato e più io desideravo...più lei con il suo culo faceva cose straordinarie...Questo culo che avvolgeva il mio cazzo era di una vera cavallona porca… Mi inibriava sentirla nitrire, saltare roteare, che inculata favolosa….non potevo vedere nulla ma ora non mi sembrava possibile. Gli odori erano tutti di Zina ….ma non potevo pensare fosse Zina perché era troppo porca per essere lei…..visto che non sborravo mi salì a cavallo di culo e ripartì sbattendomi in maniera ancora più selvaggia..l’odore di culo fu ancora più forte come il profumo che emanava dal suo corpo e mentre io le mungevo le tette e cercavo di ciucciarla...urlai convintamente Zina…..Zina….porcona ….sei una vacca Zina ora ti spacco tutta...maiala. Tutti i gemiti e le urla si calmarono e poi si acquietarono….mentre la donna che stava sopra di me mi diceva? Come hai fatto a capire? E la sentivo armeggiare per liberarmi il viso. Finalmente la ho vista non era un miraggio ma era proprio lei la mia Zina. Bella porca….mamma mia quanto sei porca…. E mentre lei metteva la mia bocca a rivestire il mio cazzo i due maschioni avevano lasciato le loro donne ed erano venuti a liberarmi dalle manette. Con sorpresa vidi che c’era Mirko e l’altro era Fabrizio il fidanzato di Brunilde e io chiesi loro che cazzo ci facevano li, mentre i due sorridevano e Mirko mi diceva...se rompi non ti liberiamo...era alla portata del mio piede che incrociai colpendolo alle reni mettendolo in ginocchio...e così facendo dicendogli: Non ti è bastata Mirko la lezione che ti ho dato...ne vuoi un’altra, guarda che ti corco anche legato ….hai capito ….e mentre si creava tensione….avevo costretto Zina a continuare il pompino. Fabrizio era irrimediabilmente attratto da Zina e cercava di leccarle figa e il culo, mentre Mirko era nella figona di Evanghela che godeva….del suo cazzotto e lui la spaccava tutta felice che Milly era rimasta senza il cazzone di riferimento...Milly infatti girava come una cagna affamata cercando di eccitare Fabrizio e Mirko….ma mentre Mirko fotteva alla grande Evanghela, Fabrizio continuava a ciucciare il clitoride di Zina….che sbocchinava il mio cazzo. guarda come lo prendo tutto... Uhmm...tutto nella bocca per te e io ero stupefatto dalla sua immensa troiaggine mai vista prima… Milly era impazzita e aveva iniziato a masturbarsi ferocemente con il dildone di 30 cm nella figona. A questo punto però Fabrizio iniziò a rompere, aveva aperto le cosce di Zina e aveva affondato il suo viso tra viso e culo. A giudicare dalla risposta di Zina era un gran bel maiale ache lui e lui si gustava il clitoride e si spingeva con le dita al culotto leccandolo ben bene.
“Aaaah, Zina come ciucci in maniera deliziosa le dicevo… e intatto la tenevo con la nuca sul cazzone. Funzionava tutto finché la porcona di Milly stanca di masturbarsi era venuta a rompere i coglioni e insisteva tanto su Zina che su Fabrizio e Fabrizio sentendosi preso per il cazzo, con la bocca di Milly che aveva iniziato a ciucciarlo come un mantice, aveva perso il contatto con Zina e si era dedicato a massacrare Milly. A cosce aperte la stava squartando infilandole un cannone niente male nella figona. Ci penso io urlava Fabrizio ti spacco ben bene questo culo di vacca e così facendo aveva iniziato a sventrarla, mentre Milly ora era solo gemiti. Mirko ci dava dentro a Evanghela e la stava soddisfacendo in tutti i modi, mentre io ho ripreso quel discorso mai finito con il corpo di Zina e anche io dopo aver lavorato sodo la figa ero passato ad una pecorina violenta con Zina che al contrario delle altre volte sembrava godere molto. Le pompavo il culo in maniera selvaggia e Zina godeva come una porca e ribatteva colpo su colpo, ma la cosa fantastica era sentire le urla di tutti…..e l’eccitazione che faceva da adrenalina, mentre vedevo che Mirko dominava Evanghela e il culo di Milly veniva violato sistematicamente da Fabrizio che aveva l’ardore di un ventenne e nonostante Milly fosse una grandissima cagna…... le pompate di Fabrizio la stavano riducendo in schiavitù. Io continuavo a godermi lo spettacolo sentendo l’incitamento di Zina. La mia donna era irriconoscibile, rossa e madida di sudore...ora urlava quasi all’unisono con Milly, che subiva l’attacco del possente Fabrizio. Sembrava un attimo di stanca solo per Eva e Mirko, ma l’uomo aveva ancora energie e cercava di impossessarsi di una donna….aveva provato ad avvicinarsi a me… ma in quel frangente...mentre Zina dava tutti gli orgasmi possibili e immaginabili, non avevo altra voglia che riempirla e possederla io e solo io….si era avvicinato quindi a Milly e in qualche modo con Fabrizio avevano trovato un compromesso. Fabrizio saldamente nel culo e Mirko di figa. Avevo di fronte la scena… mi sembrava impossibile quanto potesse essere troia Milly… da quando avevamo iniziato non si era fermata un attimo e ora godeva con due cazzi dentro e teneva testa ad entrambi. Si vedeva che Eva voleva rientrare in pista perché si masturbava con il dildone, mentre io sfondavo il culo di Zina. Ad un certo punto me la vidi dietro ad Eva e mi chiedeva di prenderla Zina si voltò e mi fece scendere...si posizionò sotto e iniziò a leccare il clitoride di Eva, poi le dita e il dildo fecero il loro mestiere. Zina si stava godendo Eva mentre Fabrizio provava interesse questa volta per Eva….ma voleva Zina…..e io mi sono avvicinato a Milly….ricordando la prima esperienza Mirko temendo di essere picchiato di nuovo mi ha lasciato campo libero e Milly mi prese nel suo culo strafatto, che pieno di ogni ben di dio era aperto in maniera straordinaria. Zina ed Evanghela non le perdevo di controllo, le vedevo che si toccavano e si slinguavano emettendo dei mugolii di piacere e facendo partecipare e godere Fabrizio. Erano tanti gli orgasmi che provocavo a Milly, a ripetizione e quando mi sono reso conto che Mirko era annichilito gli diedi uno scapaccione sulla nuca e gli dissi ora finiscitela tu questa troia….che continuava a chiedere cazzo. E mi diceva di non abbandonarla perché non aveva mai goduto così!
Appena arrivai dietro Fabrizio che stava penetrando Zina in vagina gli feci capire con le buone che zina non era roba sua e fui talmente persuasivo che Fabrizio riparò subito nella figa di Eva. Bastarono pochi colpi e finalmente potei rimpire con un orgasmo da competizione la calda passerona di Zina e lei già provata si abbatte sul letto. Fu un orgasmo molto intenso.Le tre donne erano tutte sfinite. Solo Milly dava segni di vita e allora tutti e tre andammo su di lei…. Con Fabrizio che pompava il culo io la figa e Mirko che le aveva messo il cazzo in bocca e poi ci scambiammo finché Milly non fu annientata.... Millona aveva fatto tutto.... ma che troia

Questo racconto di è stato letto 4 4 8 0 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.