Gang bang, scopate, inculate, doppie penetrazioni e tanta sborra da bere

Scritto da , il 2018-08-28, genere tradimenti

Ho da poco postato un video su clips4sale (per i porcelli curiosi è inutile che dica dove, basta leggere i precedenti racconti) di oltre quaranta minuti.
Un piccolo capolavoro: non ci sono tempi morti, solo tanto sesso.
E sesso di ogni genere: scopate, inculate, bevute di sborra, doppie penetrazioni e anche triple penetrazioni.
Ho deciso di unire, e farne quindi un video unico, tutti gli episodi in cui ho scopato con Steve, uno dei tori che mia ha fatto godere maggiormente.
Il video quindi è la somma di quattro video.
Il primo dura oltre sei minuti.
E’ la prima gang che feci casa di Steve. Nonostante ci sia un'altra donna tutti si gettano su di me famelici. Anche il marito della tipa non si tira indietro ed è talmente porco da indicarmi spesso il cornuto sorridendo e ammiccando. Infatti il cornuto è l’unico ancora vestito e si limita a filmare.
Sono talmente attorniata dai maschi che inizialmente non mi vi vede nemmeno il viso.
Sono a cavallo di Steve e si intravede il suo viso carico di libidine. Dietro di me arriva senza preavviso il marito della tipa e me lo schiaffa in culo. E’ presente anche Dorian e Amico che mi propongono il loro cazzi in bocca.
Cazzo in figa, uno in culo e due in bocca: che favola!
Anche l’audio è imperdibile, c’è ci dice “ ha tutti i buchi pieni sta troia” oppure” godi puttana godi” e anche” guarda come succhia sta zoccola”.
Il secondo video dura quasi nove minuti.
Un altro incontro e sempre a casa di Steve (insieme al cornuto che filma).
Avevo chiesto a Steve di farmi arrivare a casa sua prima degli altri due porci (in questo caso Otnan e Stefano) così mi sarei messa nel letto e li avrei aspettata da bendata.
Mi vedrete come ansimo quanto avverto la loro presenza. Poi le loro mani addosso e il loro cazzi in bocca. Era la prima volta che li vedevo.
Ovviamente mi faccio scopare per bene da tutti ma il clou avviene subito dopo quando sono a cavallo di Stefano (anche lui la prima volta che lo incontravo) mentre Otnan mi incula e Steve me lo da in bocca!
Piena : un cazzo in figa, uno in culo e uno in bocca. Come piace a me!
Otnan mi incula con decisone ma nonostante ciò Steve lo incita a incularmi ancora più forte!
Poi si danno il cambio: Steve mi incula e Otnan me lo da in bocca.
Qui il cornuto mi ha ripreso molto bene, sono di fianco e mi si vede piena di cazzi, infatti succhio il cazzo di Otnan mentre Steve mi incula e Stefano mi scopa la figa.
Steve ha un viso da autentico porco, mentre si da da fare nel mio culo.
Io a un certo punto godo talmente tanto che devo mollare il cazzo in bocca di Otnan per gustarmi tutto l’orgasmo ! Per poi ricominciare a succhiarlo.
Il terzo video dura cinque minuti e sono a casa di Steve mentre il cornuto è a casa nostra che si sega.
Siamo io e Steve.
In quella circostanza decisi di non chiamare il cornuto al telefono, gli avrei fatto vedere il video solo al mio rientro.
Siccome il precedente incontro (in motel con intrigante) la videocamera si spense piena sul più bello mentre imploravo letteralmente Intrigante di scoparmi (era esaurita la memoria ); in questo caso decisi che la videocamera la avrei accesa solo quando avrei preso il cazzo in figa o in bocca.
Per intenderci solo dopo che la mai bocca aveva assaporato il suo cazzo, le sue palle e me lo ero lavorato per bene di lingua in ogni parte del corpo.
Bellissimo anche questo video.
La videocamera sul comò di fronte al letto, la accendo e Steve è sdraiato con il suo cazzone che si erge.
Bello, lungo, grosso e duro come piace a me!
Gli vado a cavallo e me lo infilo. Non serve un genio per capire quanta voglia ho del suo cazzo. Inoltre Steve è un porco che sa come prendermi. Nonostante io sia a cavallo è lui a darmi il cazzo tenendomi per le spalle contro lui.
Mentre me lo da limoniamo come due porci!
E’ un crescendo delle mie urla mentre il porco mi dice brava puttana godi tutta troia.
Quanto impiego ad avere il primo orgasmo? Neanche un minuto da quando è accesa la videocamera.
Solo allora Steve mi libera dalla sua morsa e mi lascia libera di cavalcare e di venire un altra volta.
Io con Steve non ho bisogno di parlare, lo conosco troppo bene.
Lui mi ha fatto godere da impazzire ora è giusto che abbia la sua ambita ricompensa: il culo!
Mi metto alla pecorina con la videocamera alle spalle e lui ci da dentro con il suo cazzone nel mio sfondato culo!
Devo dire che nonostante abbia preso qualche centinaia di cazzi in culo il suo mi fa sempre urlare e gemere dalla goduria.
Quando tornai a casa il cornuto era a letto che mi aspettava. Io arrivai e prima di andare in bagno gli diedi il video. Pensai: guardalo bene razza di cornuto, guarda come ho goduto stasera.
E arriva il quarto e ultimo video. Il più lungo: ventuno minuti !
Steve gestiva un albergo e mi invitò a passare la notte da lui. Io accettai con entusiasmo. Mi feci allacciare il corsetto dal cornuto e uscii di casa. Per motivi lavorativi Steve mi propose di vederci la notte tra la domenica e il lunedì mattino con il risultato che al mio rientro il cornuto sarebbe stato già a lavoro. Peggio per lui.
Inoltre prima di scopare io e Steve avremmo cenato quindi dissi al cornuto che non avevo un orario preciso e lo avrei chiamato io quando stavo godendo.
Il video è perfetto. Appoggio la videocamera e la accendo.
Steve è sdraiato con indosso ancora gli slip. Io sono con il corsetto indosso e una piccola mini vestaglia sopra.
Abbiamo deciso che mi scoperà a pelle: senza profilattico!
Con calma salgo sul letto, gli abbasso gli slip e gli lavoro il cazzo come solo io so fare.
Qualche minuto e Steve si mette a faccia su con le gambe che toccano terra. Oramai so il motivo: quando gli andrò a cavallo lui mi terrà e mi spingerà il cazzone in figa facendo leva sulle gambe.
Ora gli vado a cavallo ma non lo voglio subito in figa: me lo struscio sul clitoride andando su e giù.
Nel frattempo mi tolgo la veste e abbasso il corsetto per dargli modo di succhiarmi e palparmi le tette.
Viene il momento di infilarmi il cazzo in figa. Mi piace da subito e mi accorgo che stavo dimenticando un aspetto importante: chiamare il cornuto!
Allungo la mano sul comodino, prendo il telefono, compongo il numero davanti a Steve eccitato dal tutto.
Appena verifico che sta suonando butto il telefono vicino a me e mi dico : ora ascolta come godo cornuto!
Il cornutone nel frattempo si era organizzato per filmare la telefonata che gli avrei fatto.
Io e Steve andammo a cena e solo nella tarda serata ci appartammo in camera. Era quindi notte quando squillò il telefono del cornuto e fu così maldestro da non riuscire a togliere il viva voce. Le mie urla si sentivano chiaramente tanto che dovette mettere il telefono sotto il cuscino.
Comunque nel video ho fatto inserire anche il momento in cui il cornuto riceve la telefonata e sente le mie urla.
Che contrasto: io in una camera da albergo scatenata che godevo e lui nel nostro letto nel cuore della notte nel semibuio che mi ascoltava godere.
Dopo aver cavalcato per bene Steve e dopo un paio di orgasmi da paura il porco mi mise alla pecorina.
Io sul bordo del letto e lui in piedi. Steve (alle mie spalle) prende un cazzo in lattice e me lo infila in culo. Quindi infila il suo palo di carne nella mia figa e mi scopa come un porco!
Poi estrae il cazzo in lattice e infila nel mio culo il suo cazzone in carne: quindi mi incula come un animale!
Poi mi sbatte a faccia su e mi pompa la figa facendomi venire ancora!
Ora viene il suo momento. Steve è famoso (oltre che per essere un gran toro) anche per l’urlo animalesco che emette quando viene.
Lo invito a mettersi in ginocchio in mezzo al letto, da quella posizione posso succhiarglielo e contemporaneamente guardarlo in faccia.
Lui conosce bene la mia bocca e sa come sono golosa di sborra!
Lavoro il cazzo con gran maestria. Aver iniziato a succhiare cazzi e bere sborra a dodici anni mi da una grande esperienza, ma nonostante abbia provato cinquecento cazzi ogni volta è comunque fantastico.
Gli prendo in bocca le palle, lo ingoio, lo lecco lentamente dalla radice fino alla cappella, lo succhio avidamente.
Finché sento che si sta inturgidendo e sta per arrivare la sborra.
Un primo schizzo, poi un secondo ancora più abbondante e altri ancora.
Steve urla come un porco: un vero animale!
La mia testa continua a pompare mentre mi sta svuotando le sue palle in bocca!
E poi la immancabile pulizia dell’uccello: quando lo tiro fuori non pare nemmeno che abbia sborrato.
Ho pulito tutto!
La monta finisce giusto quando la memoria del video finisce.
Lo consiglio alla grande!


Questo racconto di è stato letto 5 5 2 9 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.