La borsa dimenticata

Scritto da , il 2014-04-02, genere gay

Mi trovavo a Roma,vicino a una fermata del bus,vedo un uomo sui 50 anni,abbastanza discreto da colpirmi......lo guardo e noto che e' veramente un bel tipo,elegante e distinto,si evidenzia anche un bel fisico,nonche' un bel cazzo visto il pacco che il pantalone stretto mette in vista.
Arriva il bus,e' il 64 che arriva fino a Termino,io devo prendere il 492,appena il tipo sale e il suo bus parte,noto che aveva lasciato la sua borsa sulla panchina della pensilina!
A 50 metri c'e' una stazione di taxi,ne prendo uno al volo e chiedo all'autista del taxi di seguire il 64 sperando di vedere scendere il proprietario della borsa.
Dopo ben 4 fermate,in via Nazionale scende il tipo......
Pago il taxi di corsa e raggiungo l'uomo,lo fermo e gli consegno la sua borsa spiegando di averlo visto prendere il bus e di aver lasciato la borsa,quindi avevo pensato di prendere un taxi con la speranza di consegnarnela!
L' uomo si era accorto solo poco prima di aver lasciato la borsa,e cominciava a preoccuparsi perche' il contenuto era importante.
Grazie,mi ha fatto veramente un grande regalo,adesso mi dice quanto a speso per il taxi che la rimborso!
No,lasci perdere......
Come lascio perdere? non se ne parla.....
Mi offre un caffe' e siamo pari eheheehe
Mentre prendiamo il caffe' il tipo si accorge che nlo guardo spesso nelle sue parti basse,ma invece di essere seccato,la cosa lo eccitava perche' iniziava a toccarsi,e vidi che il suo pacco era notevolmente cresciuto!
Usciamo dal bar,e il tipo che nel frattempo si era presentato come Franco,mi dice che era in obbligo con me e assolutamente doveva sdebitarsi!
Adesso devo correre in ufficio,ma questa sera se non hai impegni,mi piacerebbe invitarti a cena.
Ok,volentieri accetto di cuore,allora ci scambiamo i numeri di cell.
La sera verso le 20.00 mi chiama Franco per dirmi se e' un problema raggiungerlo suoi fori imperiali.
Ci troviamo e andiamo verso il ristorante,Franco era elegantissimo,e ancora piu' sexy della mattina......
Al ristorante mi spiega che la borsa conteneva documenti importanti e per lui preziosi,ma piu' prezioso era quello di avermi conosciuto,sei una bella persona mi dice......da subito ho notato nei tuoi occhi che sei un buono,e poi mi piaci,sei simpatico!
Ottima cena di pesce,poi una battuta che stava togliendo le castagne dal fuoco......
Ho visto che ti piace il pesce! ne ho uno migliore,se lo vuoi andiamo a casa mia!!!!!!
Il cuore mi batteva forte,non potevo sperare tanto......
Lui abita nella vicina via dei Serpenti,un bellissimo e signorile appartamento,ben arredato.
Appena entriamo Franco mi stringe a lui,e mi porta la mia mano sul suo cazzo duro!
Questo e' il mio regalo,te lo meriti!
gli tiro il cazzo fuori dai pantaloni e inizio a baciare e leccare,e' bellissimo bello grosso in lunghezza e larghezza,e ha un profumo bellissimo,di maschio pulito,
Mmmmmmm come succhi bene,sei meglio della mia donna!
Sai,e' la prima volta che faccio sesso con un uomo,e non mi pento di farlo.....
Vedevo come mi guardavi,e io ero in debito con te,avevo capito che il modo migliore per sdebitarmi fosse questo!
Adesso pero' voglio farti felice,voglio farti godere il mio cazzone e venirti nel tuo culetto!
Franco mi fece passare una bellissima serata,peccato che fosse etero e fidanzato,ma se magari e' rimasto soddisfatto.......eehheheeehe

Questo racconto di è stato letto 3 6 2 1 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.