Erotici Racconti

Ricerca racconti

Risultati di ricerca per "gaia" :

1 5 racconti trovati.

Gaia - “L’innocenza della nostra perversione”
genere: dominazione
È il momento della buonanotte per Gaia e il suo uomo, distanze superiori all’orizzonte più lontano li dividono fisicamente, lo smartphone trilla per un messaggio in arrivo su whattapp. “Buonanotte!” e di seguito una foto che si carica. L’immagine la lascia interdetta dapprima, ma poi sorprendendo persino sé stessa le apre il viso in...
scritto il 2018-04-15 | da scopertaeros69
Gaia - Interludio
genere: sentimentali
Interludio La notte passata insieme, un lusso a cui gli amanti sanno dare un valore, un lusso che le coppie di fatto danno per scontato, quando non lo vivono come un vero e proprio fastidio in alcuni momenti. Un misto di quel piacere post'adolescenziale, di avere un posto/luogo/tempo per poter vivere il proprio piacere e passione e la...
scritto il 2018-04-10 | da scopertaeros69
Gaia fa spese
genere: prime esperienze
Gaia è felice, la giornata è fredda, uggiuosa, umida, ma la sua mano sinistra non è vuota, si aggira per il centro storico, mano nella mano con il suo uomo...”suo Uomo”, una definizione che si rigira in testa, una cosa a cui aveva smesso di pensare tempo fa, eppure... già eppure... eppure il loro guardarsi l'un l'altra, le mani inquiete...
scritto il 2018-03-22 | da scopertaeros69
Gaia - sotto altri occhi
genere: esibizionismo
Stavano camminando da circa un quarto d'ora tra le sterpaglie su uno sterrato, zaino in spalla, e sebbene le avesse detto di mettersi delle scarpe comode non propriamente da spiaggia, per il tragitto ora si chiedeva dove stessero finendo. La strada piegava in basso a sinistra tra le rocce, tra i cespugli di macchia mediterranea e qualche sparuto...
scritto il 2018-02-17 | da scopertaeros69
Gaia
genere: dominazione
La febbre mi ha svegliato all'improvviso. Un'occhiata al cellulare mi informa che sono le 2 di notte. Mi accorgo che non tremo più come prima: il calore si sta diffondendo sulla mia pelle nuda a contatto con le lenzuola e il piumino. La mano destra stretta tra le cosce, vicino alla vulva: mi piace sentirla lì, anche se non la muovo, anche se...
scritto il 2018-02-10 | da Gaia67
Gaia: come in un film
genere: etero
Gaia – come in un film Gaia guardava il video comporre immagini, mentre si godeva la rilassatezza del pigro pomeriggio domenicale nel tepore di casa, distesa sul divano sopra la coperta di pile con indosso solo gli slip. Amava questi momenti di intimità casalinga, ed amava poterli dividere con lui quando c'era, e da qualche tempo, per...
scritto il 2018-02-09 | da scopertaeros69
Gaia - Come una farfalla
genere: prime esperienze
Gli occhi al soffitto cercando tra le ombre della semioscurità della stanza, qualcosa...o qualcuno che non poteva essere lì. La camera dell’hotel non era lussuosa, al più confortevole, un bel letto comodo, lenzuola pulite e profumate di bucato e quel delizioso tepore che le permetteva di assaporarne il tutto attraverso la sua nudità....
scritto il 2018-02-04 | da scopertaeros69
Gaia liberata
genere: comici
Finalmente! Libera! Anzi... liberata! Svincolata completamente da quella immagine distorta costruita artificiosamente dal mio autore. E poi relegarmi per sempre in quel buco? Con quei ritardati sempre senza bustine di tè? Io sono uno spirito libero! E poi in quella casa assurda! Mancava solo che ci costringesse a usare le pattine della nonna...
scritto il 2018-01-25 | da Tibet
Cercasi Gaia disperatamente
genere: pulp
Via del Mirto 46. Se vedete un uomo con un cappotto lungo nero e un cappellaccio a cencio, sono io. Ricordate una figura simile nel racconto? Si? Ebbene mi immedesimo per tentare di ritrovare lei. Gaia. Quale era il numero civico? 46 o 64? Quanto ha imbrogliato le carte il perfido autore di questa storia! Tanto da confondermi. Da allora non ho...
scritto il 2018-01-18 | da Tibet
Una prima volta per Gaia
genere: prime esperienze
Malgrado fosse stata avvertita che sarebbe successo, malgrado fosse una donna con una vita ed esperienze alle spalle, un brivido la percorse, quando lui, senza troppo tergiversare estrasse dal sacchetto di velluto il dono per lei. Lucente d'acciaio, il plug gioello, rifletteva la luce fioca delle abatjours ai lati del letto. Ebe un moto di paura...
scritto il 2018-01-11 | da scopertaeros69
Gaia esperienza
genere: incesti
Non gli andava giù che potessi essere "diverso"dai ragazzi della mia età;ed allora mio padre cominciò a spiare i miei comportamenti. Mi piaceva giocare con le bambole ,"scopare" in terra col grembiule intorno alla vita e di tanto in tanto sculettare! Quindi lui decise di chiedere a mia madre che non gli rispose; e allora decise di punirmi...
scritto il 2017-09-03 | da Culovoglioso
Valentina, Federico e Gaia - Parte 2
genere: dominazione
PARTE 2 Dopo la doccia, Valentina si prese cura del corpo di Federico. Nuda sopra di lui, con la figa ben rasata che strusciava sul suo sedere, lo massaggiò delicatamente, usando un olio particolare che aveva scelto nella sua profumeria preferita. Lo massaggiava con le mani ma di tanto in tanto gli strusciava il seno contro la schiena e...
scritto il 2017-08-04 | da Vale&Fede
Valentina, Federico e Gaia - PARTE 1
genere: dominazione
“Sono arrivata. Sono davanti all’entrata :-)” In piedi davanti all’ingresso dell’elegante albergo, Gaia guardava ansiosa lo schermo del suo telefono dove aspettava la risposta. Aveva il cuore in gola. Aveva un’aria composta, quasi intimidita. Le sue bellissime gambe affusolate erano dritte come quelle di una scolaretta che si alza...
scritto il 2017-08-04 | da Vale&Fede
La notte in cui Gaia perse la dignità
genere: etero
Gaia aveva 18 anni e lavorava da circa tre settimane come tirocinante alla cassa di una piadineria all'interno di un grosso centro commerciale. Questo era il suo primo impiego; dopo il diploma conseguito alle scuole superiori decise infatti di tuffarsi subito nel mondo del lavoro per cercare di mettere via un po' di soldi preferendo questa...
scritto il 2017-06-17 | da 36degrees
La mitica Gaia
genere: feticismo
Ero a casa della mia amica Gaia per un lavoro di gruppo per la scuola.Eravamo soli in casa, in quanto sua madre era a una riunione fino a tarda serata.Eravamo lì al computer che cercavamo informazioni sull'argomento. Il tempo passò molto lentamente perché la ricerca era assai noiosa. Ad un certo punto le dissi:"Basta dai, facciamo una pausa"...
scritto il 2015-04-28 | da GooBa_707
cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.