Come scrivere un racconto erotico in poche righe. Pietra e, foto e pompini.

Scritto da , il 2023-11-24, genere etero

Vorrei farti una foto. Lei, lusingata, minimizza. Il parco è quasi vuoto . Scelgono una zona appartata, nei pressi di una vecchia serra con l'immagine di un uomo nudo in posa. lei si fa fotografare, vestita in rosso. Poi, repentina, si gira verso la statua e afferra il membro di pietra, ingoiandolo. Non riesco a smettere. Scatto a ripetizione. Se ci fosse una magia, la statua prenderebbe vita e ricambierebbe il favore.
Lei si volta verso di me, il dorso della mano come tovagliolo, fingendo di avere sperma sulle labbra. Si arrampica sulla statua e comincia a simulare un amplesso. Mi è venuto duro.
Lei scende, viene verso di me. Sorride. In un attimo me lo ha estratto. Incomincia a succhiare. Preso dal momento, comincio a fotografare.

Questo racconto di è stato letto 4 4 5 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.