Moglie schiava, marito padrone

Scritto da , il 2022-06-29, genere sadomaso

Capitolo quarto. Il 7 gennaio di prima mattina eravamo in macchina. Perché dobbiamo andare dal dottore Giorgio (questo è il nome di mio marito). Io devo punirti, non ammazzarti, fu la sua risposta. In che senso padrone? Se mangi poco, continuò, incameri poche sostanze e quindi dobbiamo correre ai ripari. Hai visto dove ti portano i tuoi cattivi comportamenti? Se rigassi dritto io non dovrei punirti e ora non andremmo dal dottore, ma visto che ti piace sgarrare ora ne piangi le conseguenze. Hai ragione padrone, è tutta colpa mia e tu sei molto buono a preoccuparti per me. Sono molto fortunata ad averti come marito oltre che come padrone. Arrivata allo studio medico vengo fatta spogliare completamente. Il dottore mi visita accuratamente, mi palpa il seno, m'infila le mani nella vagina e nel buco del culo, non so cosa c'entri ma sopporto tutto. Alla fine mi scrive 3 fialette di ferro al giorno e 2 iniezioni di ricostituente per natica 3 volte al giorno. No le iniezioni no e poi 12 al giorno sono troppe. Sono anche poche ribatte il dottore. Stai zitta mi ammonisce mio marito, ne hai bisogno e le farai. Passo tutto il viaggio di ritorno al pensiero degli aghi che mi entreranno in corpo. Arrivata a casa guardo con terrore il mio uomo riempire le siringhe, io ho le mutande abbassate, il batuffolo di cotone con l'alcool mi bagna le natiche, aaaahhhh il primo ago ha violato il mio culo, il medicinale mi entra dentro, l'ago esce, non ho il tempo di respirare che il secondo ago viola nuovamente il mio culo. Aaaahhhh, che male che mi fa. Tutta la giornata gridero' di dolore per 12 volte. Non meno penoso sarà quando dovrò bere le fialette di ferro. Sono amarissime. Volente o nolente le dovrò bere. Oggi mio marito mi ha fatto bere un uovo crudo a pranzo e un altro a cena. Ho lavorato tutta la settimana senza sosta, mi sono beccata 3 punizioni, un lavoro notturno, una notte senza dormire e una doccia fredda. Tutta la settimana ho mangiato quello che mio marito mangia in una sola colazione. Ho fame. So benissimo che dovrò tenermela. In compenso sono stata bucata da 84 iniezioni e ho bevuto 21 disgustose fialette di ferro. Il giorno 14 torneremo dal medico, il padrone ha notato che vado poco di corpo. "Ma Giorgio, cosa devo cacare se non mangio"? Mi sono guadagnata altri due giorni di digiuno.

Questo racconto di è stato letto 2 4 6 6 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.