Sottomissione di una giovane coppia polpetta

Scritto da , il 2022-06-13, genere dominazione

Dopo mesi Maddalena si abituata al suo ruolo di schiava,iniziò a goderne,il marito vedeva giorno dopo giorno il degrado della moglie, senza mai reagire,era consuetudine che passavo le notti nella loro casa scopandomi la moglie ,lasciandola sul letto coi chiari segni della battaglia sessuale,proibendo di farsi una doccia,adoravo venirgli in faccia,
Una sera juliana mi manda un sms che stava organizzando un rimpatriata della classe di liceo.
Accetto con entusiasmo voglio rincontrare i sfigati 3 non li ho persi di vista anzi lavorano in una mia azzienda,quindi come gia sapete minimo mi sono scopato le mogli almeno una volta.
Arrivo il giorno dell rimpatriata
Tra i tanti ce polpetta che non è cambiato coi suoi 135kg
Ci scambiamo i ricordi e mi riaffiora che aveva perso la testa x Maddalena era arrivato ha rubare l'intimo per segnarsi,tra un discorso e l'altro scopro che e amico del futuro sposo di juliana
E che la fissa x la madre di juliana non era sparita,anzi mi fa una capoccia tale che sbottai,
Senti polpetta se riesco a farti scopare Maddalena, poi mi aiuti in un favore.
Gli si illuminano i occhi mi prendi per culo non mi ha mai degnato di uno sguardo guarda che alle donne interessa quello che ai tra le gambe,e se no ricordo male sei ben messo.
Orgoglioso si per quello ho 23 c. Con un diametro di una lattina di birra da 500ml.
Penso dentro di me cazzo la sfondera di brutto l'idea di vederla montata da quel pachiderma mi intriga.
Ok domani presentati in azzienda che renderai il tuo sogno.
Mi stai migliorando come ai tempi di scuola.
Vita tu io ti do un opportunita poi decidi te,lo lascio pensieroso,mi dirigo verso chiara gli sussuro in un orechio,poi chiara va dal marito parlottano tra loro lo vedo innervosirsi
,mi guarda gli soriso chiara mi raggiunge dove andiamo,ho inmente una cosa prendo chiara sottobraccio
Aqvviandomi all uscita,chiamo polpetta gli dico di seguirmi,chiara protesta che intenzioni ai,gli sorrido non fare l'ingenua lo sai
No ti prego lui no farro quello che vuoi ma ti scongiuro lui no.
Senti lo sai che non ai scelta e poi polpetta ti faceva una corte serrata e tu oltre a prenderlo perculo ti sei sposata con quel coglione,e giusto che paghi tutte le offese che il ragazzo ha subito,poi credo che alla fine mi ringrazierai ha quello che ti piace tanto ,ci raggiunge polpetta te la ricordi chiara diventa rosso
Chiara mi stava chiedendo se volevi venire a casa sua per un aperitivo.
Si vengo usciamo e mi sussurra ma il marito non viene ,io lui viene dopo intanto veniamo noi vero chiara
Un sorriso forzato
Durante il tragitto non smetto mai di accarezzargli le cosce mentre guidavo,chiara allargo di più per far capire a polpetta che e disponibile
Polpetta dietro era stordito confuso
Chiara va a far compagnia a polpetta si sente solo
Chiara scavalca dietro e polpetta era impacciato, non se lo aspettava un regalo del genere aveva tra le mani la donna che lo faceva sofrire
Guardo chiara dallo specchietto e gli dico di farlo rilassare,chiara scambio dei baci per sciogliere l'imbarazzo poi con calma gli tasto il cazzo che sicuramente era di marmo e lo libero gli praticò un pompino che polpetta non dimenticherà mai,chiara faceva fatica a succhiarlo per via della bocca piccola e con un cazzo xxl
Polpetta non duro 5 minuti che viene
Chiara sapeva cosa andava incontro se macchiano la tappezzeria,con molta difficoltà ingoio tutto
Polpetta era a settimo cielo che col cazzo ancora duro gli saltò addosso come per sbranare gli sali sopra lei non respirava era schiacciata da quel pachiderma,
Riesco a farlo ritornare in se.
Cazzo polpetta così la soffochi,
Provata chiara si riprende e mi guarda brutto
Saliamo nell suo appartamento polpetta non vede l'ora di chiavarsi la bella chiara,la vedo preoccupata
Polpetta ha il cazzo che e al massimo infatti non resiste la prende dalle ascelle sollevandolo seduto sul divano la inpala in fica
La bella chiara credo che non ha mai preso un cazzo di quelle dimensioni si sentirà sverginare,
Polpetta non è certo delicato la scopa con vigore chiara sale e scende su quel pistone di carne ,mi gusto la scena spiegandomi,vedo che l'espressione del viso di chiara cambia ora ha il viso rilassato e di godimento,la troia inizia a godere
Il cazzo ora gli scorre più agevolmente la fica si è abituata ora ne sta godendo,di botto urla il suo orgasmo si è trasformata lo incita ne vuole ancora ora e lei che conduce lo smorza candela polpetta e al limite e la riempe la fica anche lei ha il secondo orgasmo si accascia sul petto di polpetta bocchegiando dai spasimi io mi alzo mi avvicino la prendo da dietro infilando chiara perché dopo che ci passerà polpetta non sarà più la stessa cosa,ce la scopai.o in due fino all'alba,non ci siamo resi conto che il marito era rientrato lo troviamo disteso sul divano col cazzo di fuori ci scappa un sorriso ,si sarà segato sentendo le urla di godimento della moglie,
Chiara era sulla porta che ci salutava ringraziandovi della bella nottata.
Polpetta in auto mi ringraziava era entusiasta non aveva mai scopato così,io lo guardo se mi aiuterai in un mio progetto e sarai discreto ce ne saranno tantaltre di serate così.
Lo lascio sotto casa che erano le 5 del mattino
Gli ricordo di venire alla azzienda alle 12

Parcheggio e lo saluto dirigendosi verso la casa di Maddalena, lui mi guarda,voleva chiedermi qualcosa.
Io ricordati bocca chiusa e d'iscrizione.

Questo racconto di è stato letto 2 9 2 5 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.