Cenerentola al buio 3

Scritto da , il 2020-08-26, genere etero

Cenerentola al buio 3

Amy in un angolo, seduta, le braccia che circondano le gambe, la faccia nascosta tra le ginocchia.
Io che vado a sedermi accanto a lei e rimango lì, senza dire nulla “Mi dispiace”
“Perché non me lo hai mai detto?”
“Io… Come potevo dirti che ero innamorata del mio fratellone?”
“Lo dicevi e basta” allungo una mano verso di lei, l’accarezzo “Non sono arrabbiato con te”
“Ma sei deluso”
“No, deluso no. Sorpreso”
“Ti ho drogato per succhiarti l’uccello” si asciuga le lacrime “Ma, è stato un danno collaterale”
“In che senso?” poi mi viene in mente della seconda Cenerentola “Chi è la tua complice?”
“Sono io” dice una voce nel buio cogliendomi di sorpresa.
Aggrotto le sopracciglia e scruto nel buio. La voce è famigliare e mi manca un battito “Lara?” il rospo con la lingua più sensuale del campus “MA che diavolo di farsa è?”
Lara si lascia cadere di fronte a me “Mi sei sempre piaciuto, Albert. Ti guardavo sempre da lontano e invidiavo tutte quelle ragazze che ti morivano dietro mentre io… Io non venivo considerata per il mio aspetto, il mio modo di vestire etc.Non sapevo come farmi avanti, temevo che mi avresti ignorata, respinta, derisa, come tutti gli altri. Amy mi ha aiutato. Lei sapeva che io stravedevo per te” abbassa lo sguardo “Ho saputo della festa alla Sigma Tau e, mi sono intrufolata con l’aiuto di Amy. Lo so, è stato meschino e di cattivo gusto da parte mia”
“Ho creato un composto blando, non come il roipnol ma, più debole. Doveva bastare a renderti tranquillo” continua Amy “Ho aspettato che facesse effetto e…”
“Ho avuto dei ripensamenti. Sono andata da Amy per chiederle di non farti nulla ma, lei ti aveva già drogato e..”
“E avete pensato: = perché sprecare una situazione del genere? = “intervengo “MA che brave”
Amy nasconde la faccia tra le ginocchia e ricomincia a singhiozzare
“Colpevoli” dice Lara “Libero di scegliere la punizione che ci meritiamo”
“E che dovrei fare, secondo voi?” chiedo dopo un po’ “Denunciarvi alla polizia del campus per avermi drogato e abusato di me mentre ero incosciente?”
“Abbiamo agito da insensate” dice Lara
“Sì” mi alzo in piedi “Volete sapere cosa farò? Nulla”
“Nulla?” chiede Lara stupita
“Nulla?” smette per un attimo di piangere Amy
“Ho iniziato questo circo spampinante per scovare chi era la misteriosa Cenerentola dei pompini. E l’ho scoperto. Non capisco perché questo circo? Perché, se eri tu ed Amy, avete messo su questa farsa carnevalesca?”
“Era l’unica maniera per condurti, alla fine, a lei” dice Amy indicando Lara
Sospiro profondo e prolungato. Guardo Amy, poi Lara. Prendo la decisione in un secondo “Il giro di giostra non è finito. Ho trovato Amy ma, devo essere sicuro che sia tu la seconda cenerentola” lei alza lo sguardo verso di me quando io mi abbasso la cerniera ed estraggo l’uccello. Lei rimane lì, impietrita, forse spaventata, incerta “Devo spegnere la luce?”
Lei chiude gli occhi, si avvicina al mio uccello, dischiude le labbra e..
“Ok” mi allontano rinfoderandolo “Non c’è bisogno di umiliarti così”
“Ma?” fa lei di sorpresa
Esco. Ho bisogno di schiarirmi le idee.

Alla tavola calda, solo. William sta facendo una full immersion per un esame di chimica che deve sostenere l’indomani. Marta, la cameriera, arriva al mio tavolo, con quella faccia imbarazzata che le ho visto molte volte negli ultimi giorni “Ciao, cosa ordini?”
“Un caffè e una fetta di torta” rispondo “E, Marta… Posso farti una domanda? Hai tempo?”
“Io.. OK”
“Io so che tu sei stata una delle probabili Cenerentole che sono venute a trovarmi” arrossisce visibilmente dal rosa al rosso acceso. Alzo una mano per zittire le sue proteste o scuse “No, tranquilla, nessuno me lo ha detto, solo una mia intuizione. E, posso dirti che, sei stata sublime”
“Io… Ti ringrazio” si gira verso un’altra cameriera e le dice “Ciao Daisy, mi sostituisci cinque minuti, per favore?” e si siede di fronte a me, dando la comanda a Daisy “Mi sento un po’ in imbarazzo ad avere questa conversazione ma, sappi che, è stato piacevole anche per me”
“So chi è stato. O meglio, chi sono state. Ma non è per questo che sono qui. Prima domanda: come reagiresti se venissi a scoprire che, qualcuno vicino a te, organizza un’imboscata, ti droga il bere, aspetta che ti addormenti e poi…? E non lo fa per sé ma, almeno all’inizio, su richiesta di un’amica che stravede per il sottoscritto?”
“Direi che quella persona non è veramente tua amica” dice Marta “In altre circostanze potrei dire che, arrivare ad una bassezza del genere per avvicinarsi a te per farti.. un pompino, è un colpo basso. Ma, non posso giudicare dal momento che ho accettato la richiesta di tua sorella per avvicinarmi a te, anche se non eri drogato quando l’ho fatto io”
“Già”
“Chi era poi?”
“Qualcuno che ha ricevuto solo pedate nel sedere da quando è qui” arriva il caffè e la fetta di torta. In comincio a mangiare qualche fetta poi, guardo verso Marta e dico “Seconda domanda: se il tuo ragazzo ha nomea di essere un trombatore felice, o quasi, accetteresti che si conceda, di tanto in tanto, ad altre donne?”
“Beh, è una domanda strana. Se avessi avuto un ragazzo, probabilmente lo avrei fanculizzato subito”
“Quindi, se ti chiedessi di diventare il tuo ragazzo?” faccio allusivo
Lei arrossisce ancora di più “Io.. Dici sul serio?”
“C’è l’opzione”
“Quale?”
“Alla fine di Cenerentola, il principe azzurro trova la sua principessa e la sposa, lasciando le sorellastre a languire nella loro invidia. Il mio problema è che, nonostante la bassezza che mi hanno fatto per avere un pompino, io mi sento attratto dalla mia Cenerentola e da colei che mi ha attirato nel tranello. MA mi sento anche attratto verso una ragazza carina che prepara delle buone fette di torta” allungo una mano verso di lei
Lei rimane come in trance a fissare la mano tesa sul tavolo “Mi stai proponendo un menage a tre?”
“Stranezza per stranezza” mi stringo nelle spalle
“Mi dici chi sono queste due Cenerentole?”
“Ecco…”

Ecco.
Mia sorella Amy è seduta su una poltrona e Lara su una fianco. Entrambe indossano l’intimo e, devo dire, che Lara non è niente male ora che la vedo senza quegli abiti vintage addosso.
Marta è stata al gioco. Mi ha cavalcato come una cowgirl di razza, mentre le altre due ci osservavano, bramose di partecipare alla giostra.
La mia punizione è quella di farle rimanere lì, a guardarci, mentre scopiamo come dannati. Marta è una gran professionista. Una volta tolta quell’aria da timida cameriera da tavola calda, si è lanciata in una performance degna di una porno star pluripremiata. Lei mi ha cavalcato, io l’ho scopata. L’orgasmo è stato liberatorio per tutti e due.
Qualcuno geme e vedo Amy che si è fata una masturbata. Si blocca imbarazzata, estraendo dalle mutandine le dite umide “Piaciuto?” chiedo a Marta
“E’ stato strano. Non avevo mai scopato con un pubblico” sorride lei. Poi, avvicinandosi al mio orecchio, mi sussurra “Non credi sia troppo crudele lasciarle in disparte ancora un po’?”
“Mmm” mi alzo, vado in bagno, mi do una sciacquata, rientro in camera da letto. Aspetto che Marta faccia lo stesso poi, faccio cenno verso Lara e le dico “Vuoi?”
Lei si alza e viene verso di me, incerta su cosa fare “Vuoi che..”
Le afferro una mano e la tiro verso di me “Non è stato di mio gradimento quello che avete fatto” dico “MA, non posso allontanarvi dalla mia vita così. Amy è mia sorella e tu.. Tu sei la regina dei pompini ad arte” sorride “E io sono un inguaribile amateur”
Lara mi afferra l’uccello e comincia ad accarezzarlo. Pian piano, gli fa riacquistare vigore, scopre la punta, la stuzzica. Marta rientra in quell’attimo, ci vede, rimane ferma un attimo, fa il giro del letto e sale dall’altro lato.
Lara si abbassa e dischiude la sua bocca, le labbra morbide che accarezzano la punta, la lingua che, con sapienti colpetti, mi stuzzica la zona del condotto urico. Marta si viene a sdraiare accanto a me, comincia ad accarezzarmi, mi bacia, mi tocca il petto.
Manca poco e arriva Amy, ancora umida della masturbata di poco prima.
In breve, si raggiunge una specie di equilibrio perfetto che…

Sì, saremo un bel gruppo di amanti: io e le mie brave Cenerentole..

=FINE=

Questo racconto di è stato letto 1 2 1 2 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.