Medico cornuto e innamorato 4 - Scopata dal cognato nel letto nuziale

Scritto da , il 2020-07-23, genere incesti

Al mattino Sara era stata svegliata da Jenny che seduta accanto a lei sul letto le aveva accarezzato i capelli e baciata sul viso e leccato le labbra prima di svegliarla per porgerle la colazione che il cameriere aveva servito in camera.

Il pittore era anche lui già sveglio e stava fecendo colazione seduto su un divanetto tenendo però gli occhi sempre puntati su Sara che intanto aveva cominciato a sorseggiare il suo caffé.

Alla fine della colazione,Jenny si era stretta a Sara unendosi a lei in un voluttuoso e lungo bacio che Cir si godeva dalla sua privilegiata postazione e mentre le mani delle due donne si muovevano smaniose,lui si accarezzava il cazzo..

Poi,aveva cominciato a scendere pennellandole ogni lembo di pelle senza tralasciare una delicata sosta con le labbra sui capezzoli già turgidi di Sara.

Giunta alla fine della corsa,le aveva sollevato il bacino con le braccia e ponendosi le gambe sulla schiena,aveva affondato la testa tra le sue cosce.

L'aveva leccata con dolcezza e sapienza sino ad accompagnarla,mordicchiandole la clitoride e le grandi labbra,verso il suo gradito orgasmo di buon risveglio.

Raggiunto il suo primo obiettivo,aveva cambiato postura ponendosi su di di lei a 69.

Mentre loro si leccavano e godevano del loro amplesso saffico,Cir si era portato sul letto ed aveva cominciato a leccare i piedi di Sara succhiando le sue dita una per una ed incuneandosi con la lingua con la precisione di un matematico e la dedizione di un micio.

I piedi...un altro feticcio dell'artista!

Quando entrambe le donne avevano consumato il loro secondo orgasmo(per Sara era il terzo.)Cir si era sollevato dalla sua postura e si era inginocchiato tra le cosce di Sara col cazzo a contatto col viso di Jenny ed aveva cominciato a masturbarsi.

Quando era venuto sul pube della donna,Jenny aveva subito cominciato a pennellare raggiunta immediatamente dalla bocca di Cir che unendosi a lei,aveva leccato ed ingoiato con gusto il suo stesso sperma.

Alle fine di quel piacevole risveglio,Sara si era subito precipitata in bagno a prepararsi per raggiungere il marito che sicuramente la stava già aspettando nella hall dell'albergo mentre i due amanti,si erano attardati ad amoreggiare sul letto già umido di umori.

Dopo la doccia e mentre si stava truccando,inatteso,era entrato il pittore che indossando un pigiama di seta nero,pareva già pronto per uscire.

Sorridendole con aria sorniona,le aveva suggerito gli ultimi ritocchi e poi,l'aveva anche aiutata a vestirsi.

-Se non ti dispiace Sara,vorrei invitarti per una nuova cena con sorpresa uno dei prossimi giorni.-

-Certo,con piacere....mi è piaciuta davvero molto la serata che mi hai offerto Cir!-

Aveva risposto Sara.

Poi,tenendola per mano l'aveva accompagnata nel salottino della lobby dove l'aspettava il marito.

-Buon giorno dottore,spero non le dispiaccia se abbiamo tardato un po a scendere.-

-Non si preoccupi maestro,non è tanto che aspetto.-

-Guardi dottore,sua moglie è rimasta molto contenta della cena che le ho offerto e se lei è d'accordo,la vorrei ancora mia ospite uno di questi giorni.-

-Io non ho niente in contrario maestro se mia moglie è d'accordo.-

Poi,rivolgendosi alla moglie che con gli occhi carichi di desiderio pareva pendere dalle sue labbra:

-Amore,sei d'accordo anche tu ad accettare l'invito del maestro.-

-Certo amore,certo se anche tu lo vuoi.-

Aveva risposto lei stringendosi al marito e miagolando con fare da gatta innamorata.

Quando erano giunti a casa dei suoceri,la tavola era già imbandita ed anche il fratello del marito Dario,era già arrivato.

-Amore,lo sai che a volte tuo fratello è proprio insopportabile!-

Aveva detto lei mentre in macchina tornavano verso casa.

-Perché,cosa è successo?-

-E' successo che mentre eravamo a tavola quasi pronti per mangiare,con la scusa che non c'era una bottiglia di prosecco per festeggiare quel pranzo di famiglia,si era fatto accompagnare da me in enoteca e strada facendo,si era fermato per farsi fare un pompino.

Ma lo sai,hai un fratello che è proprio un porco,non so neanch'io quanta me ne ha fatta ingoiare!

Non sarà che la moglie è frigida e lui non riesce a scaricarsi come dovrebbe?!

Non gli basta che stasera viene a stare a casa nostra e dormirà con me nel nostro letto nuziale,anche un antipasto con la bocca ha preteso il maiale!-

-Non ti arrabbiare Sara,lo sai come è fatto quello li.

D'altra parte faceva così anche quando eravamo fidanzati....ricordi?-

-Si..si...certo che me lo ricordo!

E' stato sempre un porco ed anche adesso che è sposato ed ha dei figli,non perde quel maledetto vizio.

Però amore....devo confessarti che forse è proprio per questo che mi piace e non riesco mai a dirgli di no e se poi mette le corna a quella stupida della moglie proprio con me sono contenta.-

-Lo so tesoro lo so....questo è il tuo punto debole.-

La sera dopo cena mentre il dottore era sul divano a guardare la TV,la moglie e suo fratello,seduti accanto a lui flirtavano mentre sorseggiavano un Whisky.

Verso mezzanotte,entrambi completamente nudi,lasciando i vestiti sparpagliati sul pavimento,si erano ritirati nella camera matrimoniale mentre il marito era rimasto a vedere la TV.

Verso le 2,la moglie che evidentemente doveva andare in bagno,si era affacciata in salotto per vedere se il marito fosse andato a dormire nella camera degli ospiti.

Vedendolo appisolato sul divano,gli si era avvicinato e baciandolo dolcemente sulle labbra lo aveva svegliato:

-Che fai quì amore...perché non sei andato a letto?-

-Ti stavo aspettando tesoro.-

-Mi aspettavi e perché?-

-Sono eccitato e ho voglia di fare l'amore con te.-

-Vuoi fare l'amore cone me?

Ma tesoro lo sai che non è possibile.

Di la c'è Dario che mi sta aspettando e se dovesse scoprirci che facciamo l'amore sai che casino?!

Tesoro,se mi prometti che non facciamo rumore,te la faccio leccare e ti faccio un pompino....vuoi?-

L'espressione vogliosa e rassegnata dell'uomo,aveva anticipato la sua risposta ed a quel punto la donna aveva fatto sdraiare il marito sul tappeto ed in posizione di 69 gli aveva preso il cazzo tra le labbra ed aveva appoggiato sulla sua bocca la fica madida e gocciolante dello sperma di suo fratello.

Nel breve tempo che lui aveva impiegato a ripulirle la fica da ogni residuo di sborra e di umori,se ne era anche venuto tra le labbra della moglie che aveva ingoiato ogni goccia del suo seme prima di sollevarsi ed accompagnarlo a letto.

segue

Questo racconto di è stato letto 5 2 2 8 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.