Il nuovo compagno di mia madre

Scritto da , il 2016-06-10, genere gay

Mia madre era ancora giovane quando rimase vedova di mio padre,io avevo 20 anni,lei ancora una bella donna di 50 sempre appetibile dagli uomini,ma lei aveva giurato di non sposarsi e di non avere storie con nessuno,ma quando conosce in Kenia Amir,le cose cambiano....e'un colpo di fulmine,ma come dargli torto.....un bel maschio di 40 anni di colore,con un fisico da urlo,un bel torello da urlo!
Torna in Italia con lui,lo presenta a noi,io rimango estasiato dalla sua bellezza,anche mia sorella sotto sotto se lo farebbe!!! Noi lo accettiamo,e cosi' Amir resta e inizia a lavorare nella nostra azienda di vini.
Lavorare con lui era un eccitazione continua,mi facevo tanti di quei sogni la notte pensando Amir che mi scopava.....
Poi un giorno dovevamo pulire un enorme serbatoio di acciaio per il vino,dovevamo entrare e pulirlo bene dalla mocca che si forma con il tempo,entriamo da una piccola fessura e bisogna stare attenti in quanto si respira esalazioni alcoliche che sono pericolose,nel minore dei guai era prendersi una grossa sbornia respirando l'alcol.
Amir non lo sapeva,e quando lo vedo brillo,inizio a ridere,lo faccio uscire e aspetto che gli passi l'euforia alcolica....ma intanto pensai di provarci con il bel mandingo....
Era in pantaloncini corti e petto nudo,gli consiglio di farsi una bella doccia,e siccome non abbiamo porte nello spogliatoio,posso godermi lo spettacolo....
Sai Amir,mi faccio anche io una bella doccia,e cosi' mi trovo nudo con lui,e lo aiuto a lavarsi,gli passo la spugna dietro la schiena,e lo insapono bene,lui a gli occhi chiusi e sembra godere il mio trattamento,le mie attenzioni sono nei punti piu' erotici,e non manca una normale erezione da parte sua.
Cazzo Amir,hai un uccello di un cavallo ahahahahhaha
Si noi di colore siamo molto dotati,mi spiega Amir,come se io non lo sapessi!
Continuo a lavarlo,e questa volta gli insapono palle e cazzo,che cresce ancora e non riesco a tenerlo tra le mani....
Mentre gli sto' facendo una sorta di segone,lui mi domanda se mi piace il suo cazzo!
La mia risposta sta' nella mia stessa erezione,che lui vede e capisce subito,ma non lo faccio parlare,mi abbasso e inizio a fargli una gran pompa,due tre,cinque minuti e il negrone viene schizzando una quantita di sborra impressionante!
Mentre gli pulisco con la lingua la cappella,il suo cazzo ancora duro non e' sazio....mi chiede di voltarmi,mi insapona bene il mio buchetto e mi appoggia la sua cappellona sopra.
Sento scivolarmi dentro tutto il suo cazzo,enorme....mi affonda tutti i suoi 27 cm di mazza dura sfondandomi bene,e inizia il suo lento e lungo movimento,mi scopa per oltre mezzora,poi viene e ancora mi scopa....il negrone era instancabile,il suo cazzo sempre duro,venne piu volte,e per ultimo in bocca facendomi ingoiare tutto,pensavo a mia madre,e quando Amir la scopava a letto con foga,e lei che dopo di digiuno si trovava un cazzo di tutto rispetto!!!

Questo racconto di è stato letto 1 2 7 4 9 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.