Erotici Racconti

orge Sesso di gruppo con tre e più persone, scambi di coppia e ammucchiate

Le ultime storie per adulti del genere orge

Il genere Orge raccoglie i racconti che trattano di rapporti sessuali "di gruppo", ossia che coinvolgano più di due (o tre) persone. In questo genere è compreso anche lo scambio di coppia, ma anche, più in generale, le ammucchiate, in cui non è necessario o rilevante il rapporto sentimentale tra i partecipanti.

6 6 9 racconti erotici del genere orge e sono stati letti 4 8 2 7 6 8 9 volte.

Luca e Laura, paradiso e inferno
Questa è il primo capitolo di una storia in gran parte vera. Se dovesse interessarvi e volete conoscere il seguito, vi prego di farmelo sapere tramite i commenti, grazie.<br /> <br /> Mi chiamo Luca e questa è la storia mia e di mia moglie. La storia di come una coppia molto normale e tranquilla si è trasformata in qualcosa di contrario a...
scritto il 2010-02-01 | da Telos
Viaggio senza ritorno nella perversione
Ho conosciuto mia moglie quando aveva 17 anni, io libero professionista, lei figlia di un cliente. Appartenente ad una famiglia di vecchio stampo, Alessia era cresciuta con una educazione estremamente morigerata, al limite del bigotto. Fin dal primo istante, ne fui conquistato. Io avevo già 36 anni, e non ci misi molto a capire che la sua...
scritto il 2010-01-31 | da kinfreedomx45
Sesso di gruppo
Ciao sono Samuela, sono una ragazza di 23 anni. Una sera sono stata invitata ad un compleanno a casa di un mio amico; con molto piacere ci sono andata e ho trovato tanti ragazzi (alcuni li conoscevo); qualcuno conosceva anche me e sapeva che adoro molto il sesso. Ero l’unica ragazza e mi sentivo un po' imbarazzata; osservavo i ragazzi e...
scritto il 2010-01-30 | da Samuela
Quella sera a casa di Luciano
Era da tempo che il mio amico mi aveva invitato a trascorrere qualche tempo a casa sua….. ma io per vari motivi avevo sempre rifiutato………… ultimamante mi aveva confidato che il suo matrimonio era giunto in un momento di stanca……… e aveva voglia di dare un pizzico di pepe al suo rapporto………..iniziando a farmi discorsi...
scritto il 2010-01-30 | da veleno
Gita Scolastica
Ciao a tutti, questo è un racconto che ho scritto tempo fa e nasce da un’esperienza reale da me personalmente vissuta arricchita da qualche dettaglio fantasioso. Naturalmente ho cambiato i nomi dei protagonisti. Spero che vi piaccia e nell’attesa di altri miei nuovi racconti vi consiglio di gustarvelo.
 
La mia classe, la mitica 3° B,...
scritto il 2010-01-29 | da Daniele
Orgia anale per mio marito
Mio marito si è reso conto che più i cazzi sono grossi e più io godo, percui 12 mesi or sono comprò un presidio medico (che consiglio a tutti gli uomini che vogliano ingrandire le dimensioni del loro pene) che in un anno ha portato le dimensioni del suo cazzo dai (18×3.5 ai 24×5) cm per la mia felicità, dato che adesso posso godermi le...
scritto il 2010-01-25 | da Julia68coppia
Orgia anale
Decisi di mettere a conoscenza mio marito dell’attrazione che la mia amica Luana nutriva verso di lui, proprio mentre confessavo a lei (mentendo) che Riccardo tutte le volte che facevamo sesso fastasticava di come sarebbe stato eccitante farlo in tre...<br /> Naturalmente tralasciai di dire a Luana che il terzo a cui si riferiva mio marito era...
scritto il 2010-01-25 | da Julia68coppia
Corso di cucina
Mia zia giusy era una donna disperata a quarant’anni non aveva un uomo e rompeva a tutti perché non frequentava i posti giusti. Disperata com’era pur di trovare qualcuno si iscrisse a un corso di cucina e io dovetti andare cn lei.<br /> Poco tempo dopo grazie a quel corso conobbe un uomo di nome Carlo, lui la invitò a cena a casa sua e io...
scritto il 2010-01-22 | da Anonima
Una serata in compagnia
Lisa era stanca e rincasata si stava finalmente godendo la sua doccia, quando sentì suonare alla porta.<br /> Senza pensarci mise l’accappatoio e si recò ad aprire era sua madre, strano l’orario era insolito per lei, con suo fratello Piero.<br /> Lisa aveva ormai 30 anni e viveva da sola, dopo aver rinunciato a sposarsi con Angelo il suo...
scritto il 2010-01-18 | da goldendick
Capodanno con il mio migliore amico
Erano le 3 del mattino del 1.01.10 a casa eravamo rimasti solo io, mia sorella, il mio migliore amico e suo fratello, mentre Anna e Andrea andarono in camera da letto per consumare il loro fidanzamento io e Davide rimanemmo in salone a sistemare il casino che c'era, Io ero cotta di Davide, avrei fatto di tutto per scoparmelo almeno una volta,...
scritto il 2010-01-13 | da tata_porca
Toccami
Claudia si alza improvvisamente dalla poltrona e si dirige verso il tavolo da pranzo che abbiamo in sala, solleva un po’ la gonna, e ci si siede sopra poi appoggia le mani dietro il sedere e reclina un po’ la schiena. Non capisco a chi era rivolto l’invito, se a me o a Marco.<br /> <br /> La sua reazione è stata così inaspettata che ci...
scritto il 2010-01-13 | da NicoDevil
Tania - Atto II
Scritto da Tania Piras e Robert Pocket<br /> <br /> Attrice protagonista: Lily Allen<br /> <br /> oggi fabio è stato categorico....il messaggio non lasciava dubbi:"se vuoi che guadagnarti i soldi per i vestiti, domani che io andrò a lavorare fuori città devi andare all'hotel vicino alla stazione e intrattenere due miei vecchi conoscenti di...
scritto il 2010-01-12 | da Robert Pocket
Evviva il Viagra
È da parecchio che penso alla situazione familiare di Roberto, un nostro amico nonché dipendente della nostra piccola azienda, sempre a lamentarsi delle scarse attenzioni che la moglie Carla gli riserva, anzi sembra, a suo dire, che a letto si rifiuti con fermezza, lasciandolo a secco per lunghi periodi, eppure Roberto è un bel uomo, forse un...
scritto il 2010-01-12 | da Anonimo
Gang bang
Ormai sono circa 7 anni che vivo a Bologna, sono fuggita dalla mia città che e al nord, dopo una storia travagliata con un uomo molto più grande di me. Ora sto con M. che ha un anno solo più di me, io 34 lui 35, non posso dire di essere innamorata, ma con lui sto bene, e un tipo calmo e pacato, mi concede i miei spazzi e poi non lo si vede...
scritto il 2010-01-12 | da LaBolognese
Rasature intime
Sto tornando a casa in moto, mentre piove. Non vedo l'ora di entrare.<br /> In casa e cambiarmi i vestiti bagnata. A casa c'è Tania che mi aspetta.<br /> È giovedì, e mi aspetta un lungo fine settimana. <br /> Entro, bagnato fradicio. Tania mi saluta dalla cucina. Mi da un bacio veloce, non volendosi avvicinare a me bagnata e freddo come...
scritto il 2010-01-07 | da Anonimo
Continuo a scopare moglie e suocera 2°parte
Il giorno dopo il fattaccio della ascopata a 4 mia moglie e mia suocera decisero di dare una festa tra le loro amiche. Dopo avere mangiato e bevuto molto incominciarono a togliersi i vestiti e restare praticamente tutte e 6 nude, incominciaro a baciarsi e toccarsi, una disse "Prendiano i ns. vibratori se non ci sono uomini", in quel momento mia...
scritto il 2010-01-05 | da gigi il cornuto
Scopare mia suocera con mia moglie
Un giorno di caldo, in estate, mia suocera stava facendosi la doccia nel mio bagno e io spiai dal buco della serratura quanto era bella e mentre mi stavo menando il cazzo lei uscì e mi disse "Lascia, faccio io" mi fece un pompino meraviglioso e si ingoio tutta la mia sborrata.<br /> Quando ebbe finito disse a voce alta "Adesso puoi venire...
scritto il 2010-01-05 | da gigi il cornuto
Rosso Pallore
Il pesante cancello di ferro nero si chiuse, inghiottendo l’ultimo della breve fila d’automezzi all’interno dell’alto muro di cinta. Nascondendoli alla vista delle poche case che si affacciavano sul castello in quel vecchio paese ormai dimenticato da chiunque. Sino a quel giorno almeno, la rumorosa carovana raccontava ai pochi che la...
scritto il 2009-12-15 | da Raf Tr
Ventesimo compleanno
Il mio ventesimo compleanno fu incredibile, questo grazie a mie due care amiche che vollero dedicarmi una giornata straordinaria.<br /> Enza e Francesca avevano stuzzicato la mia curiosità con piccoli accenni ad una sorpresa indimenticabile, “Vedrai Anna, sapremo sorprenderti, l’importante e che tu ti fidi di noi”. La cosa destava in me...
scritto il 2009-12-06 | da Anna
Non sempre una gita scolastica è noiosa
Stavamo tornando a scuola dopo una gita noiosissima in una famosa città a base di visite guidate nei musei e di controllo assoluto da parte dei professori.<br /> Anche se eravamo quasi tutti maggiorenni, essendo in un quinto liceo, dovevamo ancora subire le prediche e le rotture di scatole.<br /> Prima di arrivare avremmo dovuto fare almeno sei...
scritto il 2009-12-05 | da Anonima
Non lo avrei mai immaginato
Siamo una coppia di coniugi che vive una vita normale fatta di lavoro come tutti e di svago nei fine settimana, non avendo figli abbiamo maggiori disponibilità di movimento, a volte ci capita di trascorrere la notte fuori città magari perché fatti quei 150 - 200 km di viaggio decidiamo di non affaticarci alla guida, dato che solo mio marito...
scritto il 2009-12-03 | da Anonima
Amici del liceo
Era il giorno del compleanno di mia moglie Dxxxxxa, una serata di un febbraio insolitamente tutt’altro che freddo, e avevo deciso di portarla a cena fuori per festeggiare. Lei si era fatta bella per l’occasione, rinnovando il colore ai capelli, un bel rosso mogano molto aggressivo, e indossava, una corta giacchina nera con sotto una...
scritto il 2009-11-25 | da Anonimo
Non avevo mai fatto niente di simile
Alcune settimane fa era stata organizzata la cena aziendale della ditta per cui lavoro. Sarà per il clima di fine stagione e per le vacanze imminenti, sarà per lo scaricarirsi di tutte le tensioni relative ai lavori ormai in via di consegna, sarà anche per l’estate arrivata all’improvviso dopo una stagione fin troppo faticosa, ma avevo...
scritto il 2009-11-24 | da Testarda
Ritorno a scuola
Ormai da 12 anni sposati, con i figli abbastanza grandi da poter stare con i nonni, mia moglie decide di prepararsi per un concorso di maestra, che sicuramente sarebbe utile al nostro reddito.<br /> Ciò la sta tenendo impegnata per tre giorni alla settimana per seguire il corso tenuto nella nostra provincia, che dista da noi due ore di...
scritto il 2009-11-12 | da Coppia allegra
Senza limiti
Il locale era affollato da una miriade di persone tutte adulte, più o meno giovani: ragazze e ragazzi, uomini brizzolati e donne mature, persone anziane dai bianchi capelli o dall'incipiente calvizie. Stavano tutti insieme, l'uno accanto all'altro, raccolti attorno ad un ampio palcoscenico dalla curiosa forma ovale, tappezzato da tessuti...
scritto il 2009-11-12 | da Anonimo
cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.