Il pessimo capo di mio marito par 2

Scritto da , il 2022-08-04, genere dominazione

Mio marito non ha avuto ancora quel maledetto incarico.
Il suo capo era ancora incerto a decidere
Sono passate tre settimane da quella cena,
Mio marito era depresso lo vedevo agitato da quella attesa.
Domando una sera come mai il suo adorato capo non aveva ancora deciso,
Lui mi spiega che ultimamente è preso da un nuovo progetto e non aveva trovato modo di presentare la sua candidatura.
Compresi che era una banale scusa,ricordo bene quella sera che mi sussurrò passandosi il suo biglietto da visita
( la prossima volta ti voglio scopare)
Il porco aspettava che lo chiamavo,ma non volevo abbassarmi così tanto.
Una sera mio marito arriva raggiante, esordisce siamo invitati il fine settimana dal mio capo in uno chalet in montagna.
Lo abraccio amore credi che ti comunicherà la tua promozione?
Non ne sono sicuro ma mi ha detto che aspettava una importante telefonata che darà sicuramente una bella scossa per il mio avanzamento.
Allora capi se non lo chiamavo,il progetto per mio marito poteva andarsi a benedire.
La notte la passai a rimuginare arrivando alla conclusione di fare un ulteriore sacrificio,
E decisi di chiamarlo,era notte fonda
Compongo il numero
Scusi il disturbo
Chi è scusi?
Sono juliana
Haaaa come mai questa inattesa chiamata?
E non so come dirlo e che...
Insomma ho preso
Cosa mi vuol dire signora,mi chiama nella notte per comunicarmi che sabato sera verrà?
Non solo per quello e che ho preso in cosiderazzione la mmmm sua proposta
Voglio sentirla dire cosa vuole realmente
Lo sa cosa intendo
Signora si spieghi cosa CAZZO VUOLE?
........
ME LO DICA CHIARO COSA CAZZO VUOLE
Voglio che lei mantenga la promessa
CERTO CHE LA MANTERRO sabato la voglio raggiante frizzante,non mi deluda.
Al proposito vorei sentire da lei cosa pensa della mia persona,
Credo che sia meglio che non mi esprima
Io credo che la volta scorsa non si è sentita così costretta nel succhiarmi il cazzo anzi credo che lo desiderava,da come si impegnava credo che la eccitava farlo a pochi metri dal cornuto,e vedra sabato la porterò in paradiso ,le auguro la buona notte signora.
Quelle parole mi colpirono allo stomaco,
Il porco aveva fatto centro,era vero mi era piaciuto sentirmi sotto ricatto,mi sentivo apposto con la coscienza pensando che lo facevo per mio marito,ma in realtà ho goduto della mia sottomissione,ritorno in camera eccitata da quella telefonata,sveglio mio marito con un pompino,ero con la testa alla fatidica cena in quel istante con la mente stavo succhiando il cazzo del suo capo,anche mio marito si accorse che ero invasata,ma si limitò a gustarsi il pompino,mentre avrei voluto che mi scoppasse come una lurida puttana.
Ma lui viene con due goccioline e si gira addormentandosi lasciandomi insoddisfata.
Mio marito mi stava lasciando nelle mani di un porco,che in parte lo odio.

Questo racconto di è stato letto 3 8 5 4 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.