Le avventure di un cuckold - Cugina Alessia, 4a e ultima parte

Scritto da , il 2022-02-27, genere dominazione

Alessia - Marco, fermati.
Sto per alzarmi per andare da Luca ma mi blocco di colpo e guardo mia cugina, dal basso verso l'alto.
A - Ti voglio ancora qua, in ginocchio. Voglio che continui a leccarmi i piedi mentre mi faccio tua moglie. Il cazzo di Luca te lo puoi gustare per bene dopo.
Mi volto verso di te, che sorridi, e annuisci.
A - Rimettiti al lavoro.. così, da bravo cagnolino… lecca i piedi della tua bella cuginetta… Vedi quanto ti ecciti ai miei piedi? Bravo schiavetto!
Mentre mi parla Alessia apre la camicetta a mia moglie. Le tette sono impressionanti, così piene e sode, sembrano scoppiare, i capezzoli turgidi adornati dai piercing.
Alessia fa passare un dito lungo il ventre di Silvia, sale fino alla curva del seno, lo accarezza e lo raccoglie nel palmo della mano e se lo porta alla bocca, dando un piccolo morso al capezzolo. Mia moglie emette un gemito.
A - Silvia, sono stupende, quasi quasi ci faccio un pensierino anch'io..
S - Sai, Alessia.. gli uomini non mi staccano più gli occhi di dosso, quando metto un top aderente o appena appena scollato ho un effetto devastante sul loro cervello, quando mi rivolgono la parola balbettano. Ma mi e’ sempre sembrato che tu non avessi alcun bisogno di un ritocchino.. Permetti?
Mia moglie le accarezza il seno, ancora chiuso nella camicetta bianca che così attillata non nasconde ma anzi esalta le forme. Silvia le apre lentamente la camicia, e la sfila.
Poi piega la testa per passare la lingua lungo il collo della sua amante, si allunga per slacciarle il reggiseno, lo fa cadere. Dopo anni rivedo il seno di mia cugina, la sua forma dal basso e’ intima e provocante. Rimango ad ammirarla a bocca aperta, ed Alessia ne approfitta per spingerci dentro il piede, mettendosi a ridere - Tu pensa a darti da fare con la lingua, e non guardare le tette di tua cugina, piccolo pervertito.
Si baciano. Le labbra prima si sfiorano appena, si staccano e ricominciano più a fondo, più a lungo, le lingue si toccano. Alessia afferra i capelli di Silvia e la spinge a sé, poi si stacca di nuovo e passa a baciarla dietro l'orecchio, scende lungo il collo, la morsica, mentre mia moglie le accarezza il seno.
S - Alessia, toccami.
Mia moglie guida la mano di Alessia sul suo sesso - Fammi godere.
Alessia infila dolcemente due dita nella figa, già calda e bagnata..
S - mmhh, Alessia, piano… così, così, sii...
Ora le due donne si mettono in ginocchio sul divano, una di fronte all'altra, i capezzoli si sfiorano, si avvicinano, i seni si toccano.
Alessia morde il labbro di mia moglie, con la mano scende lungo il ventre, accarezza le grandi labbra e la penetra nuovament. Mia moglie ansima, sta per godere.
A - Facciamo giocare anche Marco? Lo sai, con la lingua se la cava.
S - Alessia… continua tu. Il cornuto può leccarmela solo col permesso di Luca, e solo per ripulirmela quando è piena di sperma.
A - Ma per me Luca farà un'eccezione, vero? Ho in mente un gioco... Cara, immagino che oltre ai plugs avrete uno strap-on per divertirvi con Marco, o mi sbaglio?
Tu sorridi - ma certamente, ci penso io, voi non vi fermate.
Alessia fa adagiare mia moglie sul divano, le spalanca la cosce, offrendo la figa aperta alla mia vista.
A - Cuginetto, inizia a metterti questo. Non vorrei che ti ecciti subito e sporchi dappertutto.
Alessia mi passa un profilattico che teneva in borsetta, io lo apro e lo infilo veloce.
A - Bravo, ed ora non perderti la tua grande occasione, fa godere tua moglie, lecca!
Io mi metto sul divano a quattro zampe, il sesso di mia moglie luccica dei suoi umori. Io porto la testa fra le sue cosce e comincio a leccare, facendo penetrare la punta della lingua fra le piccole labbra, godendo dei suoi sapori.
Mi fermo sorpreso quando sento Alessia togliermi il plug, lasciandomi il culo aperto.
A - mmhh, completamente depilato, che bel culetto il mio Marco, pieno e sodo, da femmina. Silvia, dovevi vedere come diventava tutto rosso tuo marito quando glielo palpavo davanti ai suoi amici da ragazzo, una strizzata qua', un pizzicotto là, che risate, sempre così imbarazzato dalla sua cuginetta più grande.
Ma diciamoci la verità, non sei cambiato molto eh Marco? Sempre pronto a servire, docile ed ubbidiente. Ora guarda cosa ti aspetta.
Alessia mi mostra il dildo, lo sta lubrificando. Hai scelto quello nero, pieno di venature, grande e realistico.
A - Marco, voglio sentirtelo dire. Sai cosa, e chiedilo a modo.
La guardo negli occhi, è splendida, una donna libera, dominante - Alessia, ti prego, scopami il culo.
Mia cugina si riporta dietro di me - Apri bene con le mani, così, guarda quanto si apre, sei abituato a prenderlo eh cuginetto?
La punta del dildo comincia a fare pressione, Alessia spinge in profondità, lentamente, mi sento riempire - Ooohhh
A - In silenzio a leccare!
Ricomincio all'istante, bloccandomi solo quando i colpi troppo forti di Alessia mi fanno gemere e mi spingono in avanti.
A - Ora prima fai godere tua moglie e poi vieni tu, senza toccarti, solo grazie al cazzo con cui ti sfondo il culo, capito cuginetto?
M - Si..
A - Sai Silvia, questa non è la prima volta che il tuo maritino mi vede nuda. Vero Marco?
Alessia non aspetta la mia risposta e continua - Da ragazzi passavamo le vacanze al mare assieme, con le nostre inseparabili famiglie.
Lasciavo la porta della mia cameretta socchiusa mentre mi cambiavo, e mi lasciavo spiare. Lui rimaneva dietro la porta, in adorazione, a guardarmi il culetto, magari sperando che mi girassi ancora qualche centimetro in più, per potermi finalmente vedere la figa, eh cuginetto?
Ogni volta mi chiedevo cosa mai dovessi fare ancora perche’ ci provasse con me, ma a quanto pare forse ero io che avrei dovuto prendere l’iniziativa, mi sbaglio?
Alessia mi penetra ancora e ancora fino in fondo, e io comincio a godere fortissimo, il corpo scosso.
Mia moglie si accorge ma non mi lascia un secondo di pausa, vuole godere anche lei, mi afferra per i capelli e mi spinge sul suo sesso, mi sfrega la faccia contro di se, finche’ finalmente mi gode in bocca e soddisfatta mi stacca da lei.
S - Ora sono pronta per il cazzo del mio Luca, lo voglio sentire dentro, andiamo in camera a scopare.
Tu sorridi - Si, è ora. Tuo marito il cazzo me lo prenderà in bocca quando abbiamo finito per ripulirmelo per bene, mi sembra troppo impegnato in questo momento. Marco, per ora mi basta che gli dai un bacino in punta per omaggiarlo. Aprimi la zip!
Ubbidisco.
L - ora tirami fuori il cazzo.
Faccio come vuoi, il cazzo è in piena erezione, me lo appoggi alle labbra. Io do un bacio alla cappella. Poi sembri cambiare idea. Fai pressione - Apri!
Me lo infili di colpo tutto dentro, fino alla radice. È grosso ma ormai sono abituato a prenderlo tutto. Mentre Alessia riprende i colpi con lo strap-on tu mi scopi in bocca.
Mia moglie si avvicina ad Alessia, le bacia il collo - Grazie Ale.
Le morde il lobo dell'orecchio e si danno un ultimo bacio. Anche tu mi togli il cazzo di bocca, e poi è mia cugina a sfilare il dildo.
È tutto finito, vi guardate per un attimo, mia moglie completamente nuda, la figa lucida e aperta, tu in camicia col grosso cazzo in tiro, Alessia a seno scoperto, lo strap-on ancora allacciato. Sorridete.
L - Grazie Alessia, spero che il nostro primo incontro sia stato di tuo gradimento.
A - Magnifico. E spero che in futuro ci saranno altre occasioni.
L- Ne possiamo discutere a cena, che ne dici?
A - Certamente.
L - Silvia, andiamo in camera a scopare. Tu, Marco. Fila in cucina a prepararci la cena. Prepara per 3, tu ci servirai come al solito e mangerai gli avanzi più tardi. Alessia, ti lascio qualche minuto che Silvia mi reclama. Fa come se fossi a casa tua.
A - Grazie Luca. Buona scopata piccioncini.
Ti avvicini a mia moglie e le metti una mano sul culo per mostrarne il tuo possesso e ve ne andate nella camera matrimoniale.
Rivolgo lo sguardo ad Alessia. È ancora a seno scoperto e con lo strap-on allacciato in vita, il corpo atletico, il capelli castano chiaro col taglio corto come già preferiva da ragazza. È perfetta, un'immagine di mia cugina che non dimenticherò.
A - Porco, smettila di guardarmi! O ti faccio ripulire il dildo con la lingua!
Si mette a ridere, e diventa se possibile ancora più bella.
M - Scusami Alessia, sei irresistibile..
A - See, dai lecchino, lo spettacolo è finito, voltati!
Mi ricompongo, mi rivesto in fretta e corro in cucina. Dopo qualche minuto mi raggiunge Alessia.
A - Marco.
Mi giro verso di lei, ancora accaldata, le guance rosse, i segni dei baci di mia moglie sul collo. È stupenda.
A - Sono… non lo so.., ancora mi devo riprendere.. ma non pensare che ti giudichi da ciò che ho visto stasera, anzi. Non è da tutti riuscire a vivere così, senza inibizioni e tabù. Ma lo sai che nel mio ambiente questo sarebbe impossibile, lo conosci mio marito. Se venisse a sapere di stasera vorrebbe subito il divorzio, la sua è una famiglia molto tradizionale.
M - Ale..
A - Non resterò a cena. Ringrazia Luca e salutami Silvia, mi sembra che anche lei si sia divertita. Ho chiamato un taxi, sarà qui a momenti. Vieni qua, dammi un bacio. Venite a trovarci qualche volta, tu e tua moglie. D'accordo?
M - Ciao cuginetta, ti voglio bene. Lo sapevo che avresti capito. e perdonami.
A - Ma per che cosa?
M - Per averti fatto venire qua con un trucco, per non averti detto tutto subito.
A - Marco, scemo, ti fai sempre tutti sti problemi. È stata una sorpresa, non farti storie.
Alessia appoggia le sue labbra alla mie in un ultimo bacio leggero, la cosa più intima che potesse fare per farmi capire che non se l'è presa.
M - Alessia. io...
A - Zitto, sciocchino! Lo so… L'ho sempre saputo. Ma fra cugini non è possibile, è così. A presto Marco, il taxi e’ qui fuori che mi aspetta.

LA FINE

(Dedicato a tutte le Alessie che abbiamo avuto la fortuna d'incrociare. Per due chiacchere iosonoimmaginario @ pm.me)

Se quanto hai letto ti è piaciuto, puoi continuare a leggere i miei racconti acquistando su Amazon l'ebook o il libro cartaceo "Giochi per coppie"

https://www.amazon.it/dp/B0B7F8CFRS

edito dalla casa editrice Sogni Piccanti e lo potrai anche trovare cliccando direttamente su:
https://www.sognipiccanti.it/libreria.html

Questo racconto di è stato letto 4 3 3 5 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.