Guarda che video! O svieni o rosichi !

Scritto da , il 2021-02-19, genere tradimenti

Insospettabilità ha anche i suoi lati negativi.
"È un vero peccato che tutti mi credano la classica brava e premurosa mogliettina e madre! Mi piacerebbe che qualcuno sapesse che razza di puttana sono!"
Anna non si riferisce sicuramente ai vicini di casa o semplici conoscenti o altro e tantomeno parenti.
Ma, principalmente, al suo primo marito! Ma non solo lui.
Seppur perfettamente consapevole che si tratta di una fantasia, di una impossibile fantasia da realizzare, idea che ex marito la possa vedere in azione la eccita da impazzire.
"Da un lato mi intriga dall'altro mi spiacerebbe anche perché gli verrebbe sicuramente un colpo osservare la sua ex moglie che fa la troia in quel modo. Soprattutto perché sono sicura che mi immagina ancora vergine di culo!"
"È unica persona che ti intriga immaginare che venga informata? “chiede Luca.
"Lui in modo particolare ma non è unico. Anche un paio di mie ex amiche non mi spiacerebbe che mi vedessero in azione. Ufficialmente farebbero le indignate ma dentro rosicherebbero. Eccone se rosicherebbero! Ma non saprei che video fare vedere" Risponde la troia.
Effettivamente la puttana non ha molta dimestichezza con i video. Ricorda molto bene le moltissime situazioni in cui ha dato il meglio di sé come puttana ma raramente si sofferma sulle foto o sui video. Anche se non le creerebbe alcun problema.
È molto più pratica, preferisce scopare!
Effettivamente i video sono un servizio aggiuntivo a cui si sottopone a beneficio del cornuto. Una sorta di " guarda cosa sto facendo" soprattutto in caso di sua assenza. Ma se alla vacca venisse proposto di andare a scopare senza farsi filmare per lei sarebbe la stessa cosa.
Quindi chiede a Luca:" Ovviamente è un gioco. Ma cosa gli faresti vedere?".
Luca immaginò due strade. La prima prevedeva la visione dei video in cui la vacca fosse solo in parte identificabile. Una cosa del genere "mamma mia sembra proprio lei...ma non è possibile mi sbaglio...eppure è la sua voce". Fino allo svelamento.
Se si fosse seguita quella strada sarebbe stato sufficiente indirizzarlo al sito hard nel quale ovviamente i video la vedono protagonista ma non immediatamente riconoscibile.
Ci sono video che è talmente attorniata da porci da essere nascosta dai loro corpi.
Un cazzo in culo, uno in figa, due che si propongono per la bocca e altri che si buttano sulle mani della troia che abilmente escono dal groviglio cercando altri cazzi.
Luca si disse che non era quella la strada più intrigante.
Doveva essere un botto. Un effetto BUM!
Già dal primo fotogramma doveva essere chiaro che era lei!!
Già al primo video se ex marito non fosse stramazzato al suolo sarebbe stato un miracolo.
La vacca appare nella sua interezza. Certo ripresa lateralmente ma riconoscibilissima.
È la ripresa migliore possibile in quanto non deve riprendere solo lei ma anche altri treni porci: Steve, Otnan e Stephan.
La vacca è piena!
È a cavallo di Stephen che le lavora le tette con entrambe le mani.
Dietro di lei Steve che la incula! Con grinta e decisione. La faccia da porco e ci dà dentro alla grande.
Davanti alla vacca compare Otnan. O meglio il cazzone di Otnan. È in piedi e le offre il cazzo che lei divora fino alla radice.
Non sempre. Ad un certo punto deve lasciarlo perché sta godendo troppo. Ha un orgasmo urlando mentre Steve continua imperterrito a martellarle il culo e Stephan continua a fare la sua parte con la figa.
La vacca orgasma e riprende subito dopo a succhiare il cazzo di Otnan.
Che video perfetto sarebbe. Chissà che shock.
Inoltre, ex maritino scoprirebbe una cosa che lo lascerebbe basito: ora è una rotta in culo!!
Non dimentichiamo che quando venne scaricato dalla troia lei era verginissima di culo! Una delusa mogliettina quarantaquattrenne che non aveva mai preso provato il piacere anale!
E ora guarda con che naturalezza degna di una navigata pornostar si faceva riempire i tutti i buchi.
Certo un video introduttivo di questo genere diceva poco su come sia potuta arrivare a fare la zoccola in questo modo. Ma con i video è inevitabile che sia così.
Ammesso che il tipo (o le amiche, non dimentichiamo che alla puttana avrebbe intrigato informare anche qualche amica) superasse lo shock potrebbe notare che il video era datato. Essendo della fine 2012 si sarebbe potuto pensare a delle porcate datate ma concluse. Tipo un periodo di follia lasciato alle spalle.
E allora bisognava togliere ogni dubbio.
Come secondo video cosa di meglio della parte iniziale descritta nel racconto….
È praticamente all'oggi. Con le rughe che inevitabilmente si sono depositate. Lo stesso taglio di capelli. A casa sua, facilmente identificabile anche per uno che non ci è mai stato. Basta osservare i dettagli.
E poi la sua specialità. Quella per cui era conosciuta da ragazzina: la bocca!
Certo (in quella parte del video) si intravedeva solo il busto del porco (Oltre al suo possente uccello ovviamente!) Ma nessuno avrebbe potuto scambiarlo per Luca. Fisico troppo diverso.
Vediamo come è stato descritto nel racconto:
“La vacca si posiziona in ginocchio davanti al pc. Lui è nudo. Evidentemente si è spogliato in sala.
Immagine è talmente vicina da inquadrare il viso della puttana fino alle spalle. Ripresa di fianco.
Compare il porco. O meglio: il cazzone del porco.
Enorme! Grosso! Anche nodoso ma soprattutto duro!
Non è una novità. Dopo centinaia di cazzi. Nei siti hard se vuoi emergere le dimensioni del cazzo devono essere necessariamente super.
La vacca più che succhiarlo, lo divora!
Il primo piano indica anche qualche rughetta della zoccola. In fin dei conti, seppur per poco, ha superato i cinquant’anni ma, nonostante ciò, è ancora assediata da proposte di trentenni. Talvolta anche meno. Potrebbe essere la classica zia porca. E insospettabile.
È un copione fisso già visto ma è sempre come se fosse la prima volta.
È disinvolta, pare una prostituta di professione, con una differenza: a lei piace succhiare e leccare.
Piace da impazzire. Quando a tredici anni si ha già il nomignolo di regina dell’ingoio qualcosa vorrà dire.
Succhia e lecca talmente con gusto che appaiono delle fossette sulle guance.
Le mani accompagnano talvolta impugnando uccello. Talvolta le palle. Talvolta lavora il cazzo mettendole parallele con in mezzo uccello.
Gli occhi quasi sempre chiusi. Se li apre lo fa per alzarli ed osservare il porco il quale grugnisce dal piacere.
Circa cinque minuti dura il trattamento. Ora ne ha abbastanza. Vuole cazzo.”



E quindi il problema attualità era risolto. La vacca ancora oggi fa la vacca. Questo era chiaro.
Rimaneva da chiarire quando avesse iniziato. E cosa di meglio delle immagini in cui le ruppero il culo in motel?
Un dettaglio temporale la rendeva unica.
Il colore e il taglio dei capelli!
Lo stesso per tutto il periodo in cui era insieme al marito. Lo cambiò in modo rivoluzionario solo poco dopo che lasciò la sua casa.
Impossibile non notarlo tanto che divenne motivo di dialogo tra tutti chi incontrasse.
"Cavolo hai cambiato look ai capelli. Sai che quasi quasi non ti riconoscevo?" Detto da tutti.
Tanto che quando avvenne il cambio il marito (pur non avendone più titolo) protestò con un "stavi molto meglio prima!". La aveva avuta sempre sotto gli occhi con quel taglio e quel colore.
Quelle foto e quel video sarebbero comunque memorabili!!
Per il numero di foto e del video. E la qualità e la chiarezza degne di un film porno.
E cosa di meglio della circostanza in cui le ruppero il culo?
Qui Anna è la medesima persona di quel periodo.
Inconfondibilmente nel 2011. Anzi, si potrebbe pensare addirittura che fosse un episodio precedente ancora quando era insieme al maritino.
Ecco la descrizione.
“La prima foto vede la zoccola al centro del letto. Nella camera del motel. È completamente nuda e abbracciata all’organizzatore. Sta limonando con passione. Disinvolta come una navigata pornostar. La luce della camera alla massima intensità e lei avvinghiata a un maschio che ha visto per la prima volta pochi istanti prima. Completamente nuda senza alcun orpello indosso.
Lingua con lingua. La lingua in bocca e la vacca succhia talmente con piacere che le compaiono le fossette sul viso.
In motel entrarono in due gruppi, in quanto dovettero prendere due camere distinte. Ora sono in tre.
Seguono le altre foto.
Le infilano una mano completamente in figa e lei gode. Si vede tutto benissimo, anche il viso della puttana. Soprattutto il viso della puttana. In estasi.
I porci sono stati abili a evitare il più possibile i loro visi per concentrarsi sul viso della zoccola, oltre che sulla sua figa e sul suo culo.
Mentre uno le mette le mani in figa un altro le dà il cazzo in bocca.
La mettono faccia su. Le sbattono due cazzi in bocca. Tanta è la foga che in una foto il cazzo pare uscire da una guancia.
Queste quattro foto sono contraddistinte da essere dei primi piani.
Quindi segue una foto che farebbe resuscitare il cazzo anche ai morti: gli occhi chiusi, la lingua completamente fuori e due cazzoni appoggiati sopra. Sono grossi e duri. Di dimensioni sopra la media.
La vacca ha sempre gli occhi chiusi. Ha sempre gli occhi chiusi quando la immortalano esattamente nel momento in cui ha un orgasmo tanto che i lineamenti sono deformati dalla goduria.
È a cavallo di uno dei tre e a quella foto manca solo l’audio!
Segue una foto in cui la vacca è a cavallo di uno dei tre porci. Avendo di fronte uno specchio la si vede sia di spalle sia di fronte. Si intravedono anche i porci.
Quindi la puttana va a cavallo di uno dei tre e questo la attira a sé tanto che i capelli della troia coprono il viso di entrambi. È evidente che stanno limonando. Dietro si aggiunge un secondo.
Ora ha due cazzi in figa!!
Altro particolare: il porco sotto di lei non la abbraccia. Le sue mani, infatti, tengono fermo il viso della puttana per limonarla meglio. Solo i capelli della puttana che cadono servono a nascondere il viso di entrambi. Ergo: si è sdraiata lei sul toro senza che nessuno la tenesse giù. E questo perché pochi istanti prima le dissero:
-Ora ti mettiamo due cazzi in figa. Puttana! -
Arriva il momento fatidico. Quello della rottura del culo.
Glielo anticiparono: -Ora ti spacchiamo il culo troia! -
Avevano già deciso l’ordine. Il primo fu il più dotato, il più deciso, il più resistente.
Dotazione: venticinque centimetri veri di cazzo. Neanche uno in meno!
Uno dei tre si dedica alla fotografia rimanendo pronto a intervenire.
Nel frattempo, la punta di diamante del gruppo la impala senza pietà. A secco, senza vaselina.
Il cazzo in culo è enorme soprattutto in lunghezza. Lo fotografano quando è tutto fuori dal culo e quando è dentro fino alle palle.
In una foto lei cerca con una mano di allontanare il tipo, ma questo non glielo permette.
Fotografano anche la faccia della troia. È una maschera di dolore.
Compare anche il telefono vicino alla sua bocca. È il momento della seconda telefonata. Quello in cui mi fanno sentire lei che urla dal male.
Le foto successive vedono lei nella medesima posizione. Girata su un fianco mentre viene selvaggiamente inculata.
Ora mentre viene sempre inculata le viene proposto un cazzo in bocca, che lei pare divorare.
Quindi la zoccola si mise di nuovo a cavallo (e sempre limonando) si ritrova nella stessa posizione in cui era quando le misero due cazzi in figa.
Solo che ora ha il culo rotto quindi arriva il momento della prima doppietta figa-culo!
E viene fotografata!
E ora il video!!!
Sono solamente sette minuti: ma che qualità! Degne di una navigata pornostar.
Disinvolta come se fosse sempre stata davanti ad una telecamera in balia di tre porci.
Luca dà il via alla visione del video.
Si inizia con la zoccola che è davanti allo specchio e cavalca con furia. Su e giù, su e giù. Si sentono le voci dei porci che incitano “dai godi troia godi”.
Completamente nuda. Al massimo della luce che si possa avere in camera.
Ogni volta che scende sul cazzo ha un gemito di goduria. Un ooohhh….ooohh.. ogni volta che si siede sul cazzo!
La inquadrano dal basso e da dietro. Si vede il culo e la schiena. Va su e giù. Si intravede lo specchio davanti a lei e il porco (sempre attraverso lo specchio) che alle spalle la filma.
Chi filma fa velocemente un primo piano del culo che ora è visivamente rotto!
Dopo una sessantina di su e giù si sente la troia mentre ha un orgasmo. Gli altri urlano “brava troia godi tutta!
Lei gode e solo in quell’istante smette di cavalcare. Per tutto questo periodo viene ripresa alle spalle senza far intravedere il viso che si sarebbe potuto notare riflesso allo specchio.
Il tempo di rifiatare, e la cagna ricomincia a cavalcare. Mai sazia di cazzo!
Ora appoggia le mani sulle gambe del porco.
La puttana va su e giù con furia. Cavalca il cazzone come una amazzone infoiata.
Ora si intravede uno dei porci che sale sul letto e le si presenta davanti. Lo si nota quasi di sfuggita perché l’operatore è stato bene accorto da non far vedere i visi dei tre porci.
Nel momento in cui il porco si offre davanti a lei la puttana ha sicuramente gli occhi chiusi in quanto si sente distintamente il suo “Ooooohhh” di stupore appena si rende conto di avere un porco davanti a sé che le offre il suo cazzo in bocca.
Ed è a quel momento che si getta in avanti per divorare l’uccello!
Ergo le foto in cui era a cavallo con le manate sul vetro sono le ultime foto. Scattate non solo dopo la doppietta, ma anche dopo il video. Con un intervallo di tempo di mezz’ora!
La cagna è sempre a cavallo e uno dei porci dice:
-Ti ho sborrato in bocca e in culo, voglio ancora il culo. Mi piace il culo…-
Improvvisamente e senza cambiare posizione compare la faccia della zoccola!
Ora la ritraggono anche in viso. E non smetteranno mai di farlo fino alla fine.
Va su e giù godendo mentre, al suo fianco, le viene offerto un altro cazzo. Il terzo nel frattempo la filma.
Mentre ha un cazzo in figa (a cavallo) si gira di altro per succhiarne un secondo.
Riconoscibilissima per chiunque l’abbia vista anche solo qualche volta!
Il porco non deve fare niente. Solo presentargli il cazzone duro. Ci pensa lei a divorarlo fino alla radice per poi scuotere la testa. Lo lecca, lo succhia tanto forte che si vedono le fossette sul viso. Si dedica anche alle palle prendendole in bocca.
Nella sequenza successiva hanno cambiato posizione. Stavolta la puttana è a faccia su.
Ma messa un poco di fianco in modo tale che possa prendere sia un cazzo in figa, sia uno in bocca. Il toro più dotato le alza le gambe e le scopa la figa mentre al suo fianco un altro glielo da in bocca. La puttana molla il cazzo solo per urlare mentre ha un altro orgasmo.
Con un poco di attenzione si nota che gode talmente tanto che con il braccio sinistro tira le lenzuola tanto che sono sollevate almeno trenta centimetri dal materasso. E da quanto gode che pare voglia strapparle quelle lenzuola.
Poi la mettono di fianco. È la sequenza più lunga.
Uno la filma, uno le scopa la figa, e uno glielo da in bocca. Le dicono “puttana… troia… vacca” e lei succhia, lecca, passando dalla cappella al cazzo intero.
Lo inghiotte fino alla radice per poi passare la lingua dalle palle fino in cima.
Quando quello che glielo da in bocca si allontana un istante lei allunga il collo cercando il cazzo. Come gli uccellini in cerca di cibo!
Viene inquadrata in primo piano. Si vede solo il viso in ogni sua sfumatura e il cazzone del porco che viene succhiato. Da quanto è vicina la telecamera pare di sentire anche il suo succhiare il cazzo
Alterna i modi di farlo: lo inghiotte tutto e lo succhia tanto da far vedere le fossette. Poi tira fuori la lingua e la passa lentamente dalle palle fino alla cappella. Spalanca la bocca e inghiotte le palle. Gli lavora la cappella con entusiasmo.
Improvvisamente un ordine:
-Dai mettiti alla pecora che ti inculiamo di nuovo! -
Senza indugiare si posiziona con il culo alto e la testa bassa sul lenzuolo. Non è quindi alla classica pecorina a novanta gradi. No. Il culo è alto in modo che il porco lo possa impugnare bene.
E per essere ancora più comoda la troia distende le braccia davanti a sé!!! Tiene le braccia distese per tutto il periodo, la faccia bassa sul letto e il culo bello alto!
Con molta, molta spontaneità, e anche con molto piacere.
Il porco glielo schiaffa in culo. Un altro chiede conferma se la puttana lo abbia dietro. Lui annuisce e continua a martellarla.
Sono le ultime sequenze del video ma rallentate danno un quadro completissimo.
Il porco che filma infatti lo fa attraverso lo specchio rendendo visibili, anche se pochi istanti, i tre porci e la troia.
Quando gira la telecamera si intravedono le lenzuola macchiate di sangue causa lo sverginamento del culo. Le avevano proprio rotto il culo.
La vacca ha il culo alto rispetto al resto del corpo. Il porco le prende i fianchi e la martella il culo.
Un altro filma e il terzo si aggiunge al gruppo. Era andato in bagno. Quando si aggiunge dice:
-Dai che facciamo un'altra doppia per questa puttana! -
Poi il video si spegne.”
Video e foto da infarto! Credetemi: degne della migliore porno star!!!
Quindi abbiamo tre video diversi. Li ricapitoliamo: nel primo è piena di cazzi ma è datato anni fa. Il secondo indica chiaramente che sta facendo la zoccola ancora oggi. Nel momento in cui si scrive. Il terzo non toglie dubbi su quando cominciò tanto da fare pensare che abbia iniziato ancora prima di quando accadde.
Ci vorrebbe la chicca. E Luca ce l'ha la chicca!!!
Un lavoro certosino fatto qualche mese fa.
Ha ripreso tutti i video raffiguranti i vari incontri. Tutti! Sono ovviamente incontri diversi. Lei da sola in motel, o in casa oppure ospitati dal toro. Incluso gang. Insomma, tutti!
Erano (ora sono aumentati) 113. Ha tagliato a caso dieci secondi per ogni incontro. Unica condizione che la vacca stessa scopando. No pompini o venute in bocca. Non avendo il tempo di rivederli tutti era chiaro che come capitava, capitava.
Ma capitava bene!
Dieci secondi per ogni incontro, non di più.
Ne uscì un video di oltre diciotto minuti.
Lei sopra, alla pecorina, a cavallo oppure sotto. In figa, in culo oppure piena di cazzi.
Una impedibile raccolta che dice niente sul contesto ma che indica chiaramente che razza di puttana sia!
Il quarto video: quello che da idea del numero. Che indica chiaramente che i video precedenti non sono episodi isolati!
Imperdibile!
Sempre che il maritino fosse sopravvissuto alla visione!
"Chissà come rosicherebbero " commenta la troia riferendosi a qualche amica.




Questo racconto di è stato letto 2 0 7 0 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.