Stretching estremo

Scritto da , il 2020-11-17, genere fisting

Quando mi sono svegliata la mattina mio uomo era già al lavoro.
Mi sono seduta e un dolore mi ha attraversato il buco del culo. Mi sono alzata in fretta e sono andata in bagno per vedere il risultato del fisting di ieri.

Mi sono fermata davanti al grande specchio a muro e ho aperto le mie chiappe. Quello che ho visto mi ha di nuovo eccitata, anche se un po' fastidioso. Il mio buco del culo era ancora aperto di circa 3 cm sebbene mi avesse fistata già 8 ore fa.

Prima sono andata in bagno, cosa che mi ha causato un po'di dolore, ma è andato molto velocemente, poi ho fatto una lunga doccia calda.

Quando mi sono seduta sulla dura sedia della cucina per la colazione, una fitta enorme mi ha attraversato di nuovo il buco del culo e ho dovuto mettere un cuscino. Ho così deciso di fare una pausa per i prossimi giorni.

La sera, quando il mio uomo tornò a casa, mi diede un bacio e si infilò dritto nelle mutandine ficcandomi un dito nel sedere.

Fargli capire che avremmo dovuto fare una pausa per qualche giorno è stato abbastanza difficile perché ha notato che il mio sfintere si era di nuovo stretto quasi completamente. Il mio culo ora era ritornato stretto come prima dello stiramento del giorno prima.

Dopo che gli ho spiegato dei problemi della mattina ha ceduto e si è deciso di rimandare al prossimo fine settimana.

Sabato mattina il mio uomo mi ha svegliata con un tenero bacio, ma subito mi ha fatto capire cosa stesse programmando per oggi, tenendomi il suo ultimo acquisto davanti al naso.

Era un accessorio per clistere incluso il tubo da collegare alla doccia.
Ha affermato che avrei dovuto provarlo e voleva guardarmi.

Sono riuscita a dissuaderlo di seguirmi e così sono andata in bagno da sola. Ho avvitato l'attacco al tubo e ho impostato la giusta pressione e una temperatura dell'acqua confortevole.

Il primo clistere è stato piuttosto fastidioso perché c'erano ancora molte feci da svuotare. Dopo il quarto e il quinto clistere finalmente usciva solo acqua cristallina, e quanta, immagino circa 2,5 litri.

Ora mi sono insaponata completamente ed ero pronta per lo stretching anale più estremo che una donna avesse mai provato.

Quando sono tornata in camera da letto il mio uomo mi stava aspettando con desiderio; il suo pene di ben 24cm era già pronto all’uso.

Mi ha detto che mi voleva scopare energicamente in culo con il suo cazzo e che avrebbe fatto in modo da durare più a lungo.

Mi sono inginocchiata a quattro zampe sul letto, mi sono messa un cuscino sotto la testa, ho inarcato la schiena e ho tenuto il culo per aria.

Lui si è girato e ha allungato la mano verso il cassetto del comodino, ha estratto un enorme flacone di J-Lube già pronto e ha detto: si spera che per oggi sia sufficiente.

Poi ha proceduto a spalmarsi il preparato sul cazzo e poi si è dedicato alla mia figa.

Con quattro dita ha preso un'enorme quantità di lubrificante dal flacone e l'ha distribuita uniformemente fuori e dentro la mia spaccatura.

Ha poi preso una quantità leggermente inferiore con il dito indice e me l'ha spinta su per il culo.

Lo ha ripetuto più volte e alla fine ha aggiunto il dito medio.

Una volta ultimata la preparazione ha indirizzato il suo cazzo all’imbocco della mia figa e l'ha spinto dentro molto lentamente.

Dopo il clistere rilassante e la preparazione con la vaselina, tutto è stato facilissimo e non ho sentito alcun dolore.

Dopo avermi penetrata con tutti i suoi 24 cm, ha iniziato a scoparmi lentamente aumentando poi gradualmente il ritmo.

Dal cassetto ha estratto uno speculum e lo ha applicato al mio buco del culo per dilatarlo per bene.
Iniziò a lavorare con le dita al mio orifizio anale. Ogni tanto si prendeva una breve pausa, lo spalmava di nuovo con uno spesso strato di lubrificante e poi lo spingeva nel mio intestino il più a fondo possibile per lubrificarlo per bene all'interno.

Dopo circa mezz’ora di cazzo duro, ha tirato fuori il suo cazzo e ha mi spruzzato un'enorme quantità di sperma sulla schiena urlando: Non che il mio sperma influenzi la capacità del tuo culo di aprirsi.

Il mio uomo andò poi a prendere la scatola con i nostri attrezzi per lo stretching e me li allineò accanto su un asciugamano.

Prima il plug anale piccolo con diametro 4 cm, poi il doppio dildo con 5x40 cm. A lato il plug anale con diametro 6,5 cm e poi il plug anale con diametro 8 cm. Subito dopo allineò il doppio dildo da 9x60 cm, poi il dildo gonfiabile che viene gonfiato completamente di uno diametro di 11 cm, e infine il plug anale da 11,5 cm vicino al plug anale con diametro 13,5 cm.

Estrasse il grande speculum e lo appoggiò nella scatola.

Ora era il turno dei giocattoli. Li fece passare ad uno ad uno e li spalmò abbondantemente con il J-Lube.

Iniziò a penetrarmi in culo con il primo piccolo plug anale che è scivolato facilmente nel mio intestino senza problemi. Quando l'ho estratto velocemente c'è stato un leggero rumore come di un tappo.

Lo ha ripetuto più volte perché gli piaceva quando il mio buco del culo "boccheggiava per aria" dopo averlo estratto.

Inseguito ha spinto doppio dildo da 25 cm di lunghezza in profondità nel mio culo. Non poteva andare fino a fine corsa ma non importava perché cercavamo il diametro e non la profondità.

Poi è stata la volta del plug anale da 6,5 cm. Anche questo mi è scivolato nel buco del culo senza alcun problema e dopo averlo estratto più volte velocemente è stato il turno di quello da 8 cm.
Anche questo non ha causato dolore al mio sfintere durante l'inserimento.

Poi mio marito ha preso uno specchio e mi ha mostrato che il mio buco del culo era già largo circa 4 cm.

Ora era il turno del grande doppio dildo.

Quando ha iniziato a penetrarmi con questo ho dovuto iniziare a massaggiare il mio clitoride.
Dopo un breve dolore iniziale, è scivolato anche questo a circa 25 cm di profondità nel mio intestino.

Ora lui ha preso il plug gonfiabile e lo ha preparato a circa 8 cm di diametro, in modo che avesse una certa resistenza per inserirlo.

Dopo aver estratto il doppio dildo, ha rapidamente calato il gonfiabile e lo ha spinto fino in fondo iniziando immediatamente a pompare.

Man mano che lo gonfiava, quando ha raggiunto la sua taglia massima, il mio uomo si è alzato ed è andato a preparare il caffè lasciando il plug inserito per farmi abituare alla taglia.

Mi ha permesso di sdraiarmi su un fianco, cosa che mi conveniva anche perché la posizione a quattro zampe stava lentamente diventando scomoda.

Dopo un quarto d'ora è tornato con due tazze di caffè fumanti e due involtini di marmellata. Li abbiamo divorati e abbiamo sorseggiato il caffè.

D’un tratto si è girato e mi ha chiesto se il dildo mi causava dolore e ho dovuto scoprire che non lo sentivo ormai più; me ne ero completamente dimenticata.

Riportate le tazzine in cucina il mio uomo mi ha detto che avremmo potuto continuare con il prossimo plug. Mi sono pertanto inginocchiata di nuovo.

Ho sentito uno strappo e un forte rumore sordo quando il dildo è scivolato fuori.

Poi è stato il turno del plug anale da 11,5 cm. Inaspettatamente anche questo mi è scivolato nel buco del culo senza grossi problemi dopo aver masturbato un po' il mio clitoride.

Ha lasciato inserito questo plug per solo qualche minuto poi ha afferrato il più grande posizionandolo all’ingresso del mio buco del culo.

I suoi 13,5 cm erano troppo per il mio sfintere, proprio non c’era modo di farlo entrare.
Dopo un lungo massaggio della zona genitale e lavoro con le dita piano piano è riuscito a farlo scivolare completamente dentro la mia caverna anale.

Per ora è tutto – mi disse - ti consiglio di sdraiarti su un fianco e dormire un po'.
La posizione era piuttosto scomoda, ma ho obbedito e mi sono sdraiata su un fianco e mi sono addormentata nonostante la grande dilatazione anale.

Quando mi sono svegliata dopo 2 ore ho sentito un'enorme pressione all’interno dell'intestino, ma non era solo causata dal dildo come credevo.

Ho chiamato il mio uomo e dopo che essermi inginocchiata ho divaricato le mie chiappe con entrambe le mani per vedere lo stato del mio culo.

Con uno strattone lui ha strappato il plug dal buco del culo senza preavviso. Ne seguì una lunga scoreggia che per fortuna non puzzava.
Il mio uomo ha preso subito la macchina fotografica che aveva portato e ha scattato alcune foto della mia enorme dilatazione, poi ha preso lo specchio e mi ha mostrato quello che aveva appena immortalato.

Il mio buco del culo era spalancato, circa 9 cm e sembrava che non volesse più rimettersi in sesto.

Intanto lui si è spalmato abbondantemente il lubrificante su entrambe le mani e sugli avambracci, ha stretto la mano destra in un pugno e l'ha spinta tutta in una volta fino all’entrata dell'avambraccio nel mio intestino.

Con mia sorpresa questo improvviso fisting anale non era affatto un problema per il mio sfintere, dopo ore di dilatazione graduale.

A questo punto egli ha iniziato a scoparmi con il pugno e il braccio tirandolo dentro e fuori a ripetizione fino al centro dell'avambraccio.

Dopo una mezz'ora buona di pompaggio iniziò a lavorarmi il culo anche con l’altra mano.

Aiutandosi con la stimolazione del mio clitoride, con maestria, il mio uomo ha lavorato il mio sfintere fino a quando, dopo circa 10 minuti, lanche la seconda meno è scivolata dentro il mio culo.

Sembrava che stesse per farmi a pezzi, ma era assolutamente fantastico.

Ha lasciato entrambe le mani inserite appena sopra i polsi per circa 5 minuti in modo che potessi abituarmi, poi ha iniziato a scoparmi con entrambe le mani.

Non è riuscito ad arrivare fino al centro degli avambracci. La dilatazione più estrema è stata comunque raggiunta quando ha estratto le mani a pugno contemporaneamente.

Dopo mezz'ora di fisting anale ha tirato fuori le mani dal mio culo con ancora le mani serrate a pugno.

La sensazione era indescrivibile.

Afferrò rapidamente la macchina fotografica e scattò nuovamente alcune foto.

Ha poi ripreso lo specchio e mi ha mostrato il risultato.

Era difficile da credere, ma il mio buco del culo era così dilatato che sembrava una caverna e si vedeva all’interno per circa 20 cm di profondità nel mio intestino.

Già stavo pensando a quando avremmo potuto rifare questa fantastica esperienza.

Ci si sente così uniti quando si pratica il fisting! certamente con quello vaginale, ma con quello anale la sensazione è ancora più intensa.

Questo racconto di è stato letto 4 3 8 4 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.