Belle, giovani e sposate 3

Scritto da , il 2020-10-23, genere etero


La ragazzina sembrava avesse il culo nudo. Camminava tra due amiche un po’ più piccole di lei….magari avevano la stessa età ma erano più basse. Il culo era di una tale bellezza che il desiderio mi stava provocando i crampi allo stomaco…troppo bello, troppo giovane e sodo, troppo tutto, insomma…..imprigionato in un paio di short minimali, stretti, cortissimi, leggeri, con la stoffa estremamente tesa…..l’effetto era sconvolgente….il movimento del cammino gli faceva cambiare forma continuamente, ma l’aspetto erotico era sempre massimo, qualunque posizione assumessero le natiche, che ballavano una specie di danza sessuale e facevano assumere la loro forma alla stoffa dei calzoncini, peraltro esageratamente sexy già di per sé.
Tanti ragazzi incrociando il gruppetto si voltavano ad ammirare lo spettacolo, parlottando e ridacchiando tra loro. Le tre amiche erano chiaramente consapevoli che il gruppo attirava l’attenzione, quindi non fui sorpreso quando vidi la ragazzina di destra rallentare un istante e con un gesto rapidissimo somministrare un sonoro schiaffo su quel culetto così provocante.

La scenetta mi catturò…..avevo sentito il suono dello schiaffo con un tuffo al cuore….un colpo ben assestato che aveva provocato un suono celestiale abbattendosi sulla carne, che era rimbalzata…..solo la carne soda di femmina giovane provoca questo suono. La ragazza emise un piccolo grido di sorpresa….forse anche di compiacimento….credo che comprendesse quanto fosse attraente il suo culo in movimento, anche per la sua stessa amica…….la quale non si era fatta scappare l’occasione di schiaffarci sopra la mano, non potendo, credo, metterci sopra la faccia e la lingua, cosa che immaginai avrebbe fatto con immenso piacere.

Seguii il terzetto lungo tutto il viale alberato, scattando alcune foto col telefonino. Feci anche un breve filmato del culo in ondeggiante cammino. Mi sarebbe servito la sera stessa per ricordare e sognare, menandomi dolcemente il cazzo e poi magari schizzare sullo schermo del telefonino.


Le tre amiche si fermarono alla stazione dell’autobus. Passai loro davanti e le guardai di fronte…….il mio cuore rimbalzò quando vidi le sue tette bellissime e dure.
Senza stare troppo a pensare, salii anch’io dietro di loro sull’autobus, che era piuttosto affollato. Riuscii a portarmi a ridosso del trio per riuscire a sentire qualcosa di utile. La prima cosa che seppi fu il nome….Iris, così la chiamavano le due amiche. Parlavano della scuola e dei professori, quindi erano compagne di classe.Udii anche il nome della scuola, liceo scentifico Cairoli.

Dopo tre fermate la ragazza scese, da sola. Le fui dietro come un’ombra e la seguii a debita distanza, scattando ancora altre foto del suo culo. Arrivò a casa, una villetta indipendente di periferia, ed entrò usando le chiavi. Presi nota con diligenza dell’indirizzo e del cognome sulla cassetta della posta, Di Romano. Ottimo…Iris Di Romano, liceo Cairoli. Avevo le informazioni che bastavano.

--------- pronto, buongiorno signora, sono Temistocle, un amico di Iris, l’ho conosciuta ad una festa e la volevo contattare ma non mi ha lasciato il numero del cellulare, per cui ho chiamato a casa. Le posso parlare?....------------

----------- guardi, mia figlia a quest’ora è a scuola….magari potrebbe richiamare nel pomeriggio…----------------

------------ ah, già….ha ragione, al mattino ovviamente è a scuola….fa la quarta liceo scientifico, vero?....almeno cos’ mi pare che mi abbia detto…-----------

--------- ma no, lei frequenta la seconda al liceo Cairoli --------------

---------- ah sì?.....mi sembrava che avesse 17 anni, per cui……---------------

----------- Iris compie i 17 anni a metà luglio, cioè tra un mese…..è ancora in seconda perché ha perso due anni….un anno per una brutta polmonite e un anno…beh…è sata bocciata….---------------

----------- scusi tanto signora, non è che volessi indagare….voglio solo parlarle e invitarla a una festa. Magari se mi può dare il numero, le mando un sms…----

Nome, cognome,scuola, indirizzo, età, numero di cellulare……avevo tutto. Mi congratulai con me stesso.


La pompa di benzina quasi di fronte alla villetta di Iris era un punto di osservazione ideale. Ci andai 3 o 4 volte e feci amicizia col benzinaio, un ragazzo di circa 20 anni.

------------ Berto, ti dispiace se questa sera mi metto qui con la macchina, in un angolo del piazzale, senza dare fastidio? Sai, sto facendo la posta a una ragazza che mi piace un sacco….abita qui di fronte….------------

--------- non sarà per caso quella bella figa che mette i calzoncini corti….oppure la minigonna……ha un culo da far resuscitare i morti….------------

----------- si, si, Berto, è proprio lei….la vorrei conoscere ------------

----------- mah, è un po’ troppo giovane per te…..però si può sempre provare….il vero problema è che è molto gettonata….l’ho vista con parecchi ragazzi, quella è una che ci dà…..credi a me……ultimamente l’ho vista salire in macchina con un tipo sui 25…26 anni con una golf gti bianca. Beato lui….non so che cosa darei per poterle dare una bottarella……quando passa sull’altro lato della strada con quei calzoncini mi calamita gli occhi….non vedo più quello che faccio, ma devo stare attento, con la benzina non si scherza….-------------


La golf bianca si era appena fermata davanti al villino. Iris uscì quasi subito, con un miniabitino rosso, leggerissimo e cortissimo….uno schianto. Portava sandaletti con tacchetto basso, capelli biondicci con strisce più scure, piuttosto corti e sciolti, una splendida lolita supersexy…..


----------- scusa, mi hanno detto che ti chiami Iris, sei tu che frequenti il primo anno di lettere e filosofia?.....cerco Iris Cremonesi, mi hanno detto che dovrebbe essere qui……è fidanzata con mio cugino….-------------

Eravamo in una specie di discoteca, dove ero arrivato seguendo la golf bianca dei due piccioncini.
----------- no, non sono io….mi chiamo Iris ma il mio cognome non è Cremonesi….e faccio ancora il liceo…..------------

----------- oh….allora scusami…..sai, mi hanno detto che la ragazza che cerco è molto bella….. ma forse è per questo che ho pensato fossi tu…..direi che sei la più bella della serata….-------------

--------- ma cosa dici?.....qui è pieno di sventole da far paura…..basta che ti guardi intorno…….----------------

------------ ah, sì?..... pensa, io tra tutte ho notato solo te……----------

--------- allora hai le fette di salame sugli occhi, mio caro.…..ti chiami?....-----------

----------- Temistocle….per gli amici Temy ----------------

----------- ecco, Temy, adesso se permetti devo tornare dal mio ragazzo che è un po’ geloso se parlo con qualcuno….sai com’è….-------------

------------ certo che permetto, ma in cambio del mio complimento dovresti accettare un invito al bar per un drink….assieme al tuo ragazzo, s’intende…..----------------



----------- senti Calogero, mi ha detto Iris che sei geloso…. secondo me fai bene, lei è un po’ troppo attraente….il mondo è pieno di squali che aspettano solo il momento di passare all’attacco, per cui ti conviene stare alle costole della tua ragazza…non si sa mai……----------

----------- infatti sto sempre all’erta…..----------

----------- ehi, Temy, ma che ti credi, che io sia una di quelle che cadono nella rete appena uno fa il cascamorto?.....-----------

----------- no di certo…..tu mi sembri molto sveglia e matura per la tua età….. lo sai chi mi fai venire in mente?......------------

----------- no, dimmi………-------------

Ero in scena…….la preda di turno stava ad ascoltarmi…..dovevo dare il meglio di me questa volta, perché il premio che potevo guadagnarmi era stupefacente….una cosa rara. Quindi diedi fondo alla mia fantasia e cercai di usare tutta l’enfasi oratoria di cui disponevo, iniziando un racconto davvero incredibile, ma avvincente come pochi……. l’avevo perfezionato ed arricchito durante le ultime settimane ed ora era travolgente…..

Non solo Iris, ma anche lo stesso Calogero sembravano ipnotizzati……sapevo di fare un certo effetto anche sui maschi, ma non sapevo che fosse così forte….
Iris sembrava sognare e appena facevo una pausa mi incitava ad andare avanti. Percepivo nei suoi occhi azzurri un interesse che stava andando al di là della semplice curiosità…..le piaceva molto la storia….ma le piaceva ancor di più come la raccontavo….era incantata dal suono della mia voce.

Calogero era zitto e affascinato……sembrava felice di essere lì a sentirmi parlare.

La storia ad un certo punto finì, lasciando un po’ di amaro in bocca ai due, che avrebbero voluto anche un mio commento finale….ma dissi che non volevo rovinare la loro serata con le mie ciance….era ora che li lasciassi soli…..erano pur sempre due innamorati…..

-------------noi ora ce ne andiamo, Temy. Tu rimani ancora?......-----------

----------- no, vado via anch’io…..finisco il bicchiere e me ne vado….buona continuazione di serata……..-----------------

Invidiavo Calogero, perché probabilmente l’avrebbe portata da qualche parte per scoparsela…..ma la fortuna spesso arride a chi ha la pazienza di aspettarla……



---------- ciao Iris, sono qui, in macchina -------------

Avevo fatto lavare e lucidare la macchina, poi avevo mandato un sms a Iris, dicendole che mi sarebbe piaciuto incontrarla e magari invitare lei e Calogero ad una festa a casa mia.

----------- ciao Temy…..cazzo, che bella macchina….complimenti….---------

------------ grazie….perchè non sali?....-----------

----------- ehi, Temy, vuoi davvero farmi fare un giro con la tua mercedes fiammante?....------

---------- certo Iris, facciamoci un giro, intanto ci conosciamo meglio……tu e Calogero siete ragazzi simpatici….vi voglio alla mia festa ----------------

Dissi a Iris che facevo l’avvocato, togliendomi anche qualche anno d’età…..tutto sommato mi potevo permettere 30 anni invece di 35….

---------- se in tribunale parli bene come l’altra sera, vincerai tutte le cause……mi hai davvero incantata con quella storia…….non vedo l’ora di sentirti raccontare altre cose interessanti --------------

----------- ma certo, Iris, solo devo essere dell’umore adatto….. allora ti piace sentirmi parlare……------------

----------- tantissimo Temy…..dai, parlami ancora….intanto io mi godo le tue parole e questo schianto di macchina…..ah…che bello appoggiare il culo su questi sedili di pelle….sono così profumati -------------

Iris allungò le gambe quasi sdraiandosi sul sedile…..portava i calzoncini corti….e il mio cuore aveva aumentato i battiti.

---------- vedo che ti piace stare in mia compagnia Iris…..vuoi andare da qualche parte?.....vuoi fare qualcosa di particolare?.....--------------

------------ beh, sei tu l’uomo…..scegli tu quello che vuoi fare……io oggi ho abbastanza tempo, dato che la scuola è finita e sono in vacanza….------------

------------- oh….bene…. allora fammi pensare, si potrebbe andare…..anzi no, forse sarebbe meglio…..ecco senti….. cazzo, che idea!!...ascolta, che ne diresti se si andasse a….….scopare?......------------

------------- a scopare?...... guarda Temy, lasciatelo dire……….ci avrei giurato ------------

---------- ah sì?..... e come facevi a saperlo?.....------------

------------ perché non mi sono bevuta la storiella dell’altra sera….quella della ragazza che stavi cercando….era una balla….credo che tu cercassi di rimorchiarmi….. magari mi hai vista da qualche parte, che ne so?....magari mi hai seguita……anzi, dimmi una cosa….come hai fatto ad avere il mio numero di cellulare? Io non te l’ho dato --------

------------ no, ma me l’ha dato tua mamma -------------

----------- mia mamma?....oh cazzo…..ma certo, lei dice tutto a tutti ----

---------- si, in pratica mi ha detto tutto di te……anni….scuola….telefono….tutto insomma. Ma non preoccuparti…io sono un bravo ragazzo…..sì, è vero che ti volevo conoscere, lo ammetto. Ti ho vista passare e mi sono….diciamo….invaghito di te, allora ti ho seguita fino a casa -------------

----------- eh già…..allora ho capito, sono stati i calzoncini……me lo dicono sempre le mie compagne che questi calzoncini sono un’arma impropria e che quando li metto faccio una strage…………..------------



La stanza del motel era grande e di gran lusso…..appena entrati Iris si lasciò baciare e finalmente potei assaggiare le sue belle labbra e la sua linguetta….la sua bocca aveva un profumo di gioventù che mi fece inebriare…..ma il primo grande piacere che provai fu mettere entrambe le mani su quel favoloso culo…..

Mi parve di essere in paradiso….era il più bel culo di femmina che avessi mai toccato nella mia, diciamo, carriera. E pensare che di culi ne avevo toccati tanti….quando bacio per la prima volta una donna io non ne posso fare a meno….devo metterle le mani sul culo.

----------- adesso Iris togliti la camicetta e il reggiseno….fammi vedere le tettine......
bravissima…… adesso leva i sandaletti e sali in piedi sul letto….così…..molto bene.

Mi spogliai velocemente e mi posizionai sul letto nudo sotto di lei, con il cazzo già duro.

---------- che belle tette Iris, tra poco te le voglio succhiare….. ma adesso ti devi sfilare i calzoncini e le mutandine….insieme…..fammi vedere la figa--------

Iris slacciò gli short ed iniziò a spingerli verso il basso, assieme alle mutandine…..fu uno spettacolo eccitante, in quanto erano molto stretti ed offrivano una certa resistenza a scivolare giù dal suo culo rotondo e dai fianchi…..lei tirò e spinse con forza, finchè i mitici calzoncini iniziarono la loro lenta discesa e i peli biondi e corti che ornavano la sua figa apparvero in tutta la loro perfezione, a disegnare sul suo inguine un triangolo perfetto……

Iris si liberò dei due indumenti scalciandoli sul pavimento e rimase nuda a mostrare fieramente il suo splendore di bellissima giovinetta.

Ne fui estasiato….rimasi parecchio tempo ad ammirarla dal basso…..era uno spettacolo della natura. Le scattai una foto, poi presi in mano il cazzo duro e cominciai a menarlo piano…….

----------- ora girati tesoro…voglio guardarti il culo ------------

La vista quasi mi si appannò allorchè misi gli occhi su quello splendido culo…era perfetto.
Inconsapevolmente la mia mano accelerò i movimenti di pompaggio…..

--------- scendi amore…..dammi il tuo splendido culo da baciare….e succhiami il cazzo piano piano….non voglio venire prima di averti ben assaporata.

Non appena il suo culo fu alla mia portata, persi il controllo….ci buttai sopra la faccia impugnando le sue cosce. Leccai e baciai quelle belle chiappe femminili con tutto l’ardore possibile….passai la lingua sulla pelle liscia e perfetta poi inserii tutta la faccia nel solco tra le natiche, baciando il piccolo, grazioso buchetto e poi scendendo sull’imboccatura del suo prezioso canaletto vaginale, che trovai già abbondantemente bagnato e lubrificato, lappandolo a lingua piatta. Non aevo mai visto e baciato una figa così perfetta.

In quel momento Iris, che aveva smanettato lentamente il mio cazzo e ci aveva passato sopra la lingua per tutta la lunghezza, lo imboccò e lo spinse in fondo alla gola…….lanciai un lungo gemito di goduria ed a mia volta affondai la bocca sul bottoncino più in basso, succhiandolo e facendolo frullare con la punta della lingua.

--------- aaahhhh Temy….così mi fai venire……che bello…..succhiami Temy…leccami…cosiiiiii…..che godimento…..aaaahhhh -----------------

--------- godi pure amore….voglio farti venire a ripetizione…..devi godere tanto mia bella ninfetta…..ti adoro…..senti il mio cazzo come è duro per te?.....tu sei la più bella di tutte….ti voglio dare tanto cazzo….tanto cazzo…..------------

----------- si Temy….dammi tanto cazzo…ne ho bisogno, sai?.....mi sono tanto eccitata di te……mi sono tanto masturbata in questi giorni pensando a te….alla tua voce….mi hai fatto molto emozionare……

Allora la girai e me la misi sopra a smorzacandela, puntando il mio cazzo direttamente sull’imboccatura della figa che ormai colava un po’ di liquidi….
Le fui dentro con un colpo secco che andò a sbattere contro il suo utero provocando il suo grido disperato di piacere. Iniziai subito la monta della mia puledrina….ero al settimo cielo per la felicità e l’emozione…..

-----------aaahhhh….che bello….spingi, così….aaahhhhh……..montami Temy…montami…..stringimi anche le tette…..così……è fantastico, come scopi bene….
lo sai?.....l’altra sera quando ci siamo lasciati Calogero mi ha voluta scopare in macchina…..... ma mentre mi montava nuda sul sedile io sognavo che ci fossi tu sopra di me…..immaginavo che il suo cazzo duro fosse il tuo….ecco perché sono venuta tre volte prima che lui mi riempisse…… poi la sera a letto sentivo ancora con le dita un po’ di sborra nella figa e l’annusavo pensando che fosse la tua……
aaaahhhhh……Temy…..mi piaci tanto…..sento che mi stai chiavando più forte….magari ti ho fatto eccitare…..aaaahhhh……che goduria, che bel cazzo…..
godi tesoro….goditi la mia figa……è ancora bella stretta, sai?.....pensa anche al mio culo….toccalo bene con le mani, impastalo…..ti ho fatto tanto eccitare col mio culo e adesso te lo devi godere……

--------è vero Iris, il tuo culo mi ha fatto sbarellare……è troppo sexy, si muove troppo bene…è perfetto….lo sai che l’uomo si eccita mentre guarda….invece la femmina si eccita mentre si emoziona…..è quello che è capitato a noi tesoro….. dopo averti vista da dietro mentre camminavi io ti dovevo scopare….non potevo farne a meno……aaaahhhh…che bella figa…….non voglio smettere di chiavarti……
sai tesoro, ho visto anche quando la tua amica ti ha dato lo schiaffo sul culo….il mio cazzo ha sobbalzato…..che meravigliosa scenetta…..

---------si, si, amore….montami……è stata la mia amica Carmela a darmi lo schiaffo sul culo, ha una cotta per me…..mi desidera da morire…..anche altre compagne mi desiderano……a Carmela l’ho data una volta sola, a casa mia un pomeriggio…..lei è gelosissima di me quando camminiamo in strada perché tutti mi guardano ------------

------------ e i maschi della tua classe?....---------------

------------ beh, loro sono dei ragazzi educati, gentili……ma sono pieni di ormoni……qualche volta gli offro dei rapidi flash di cosce e mutandine…..così si procurano un po’ di materiale per farsi le seghe a letto….-----
--------- ci sono molti ragazzi che ti girano attorno?......------------

--------si, molti….mi fermano e mi parlano con le scuse più incredibili….ma questo va bene…..invece il problema è sull’autobus……quando c’è ressa mi devo sorbire un sacco di mani sul culo….anche molti cazzi duri che si sfregano….a volte qualcuno viene e mi trovo i calzoncini bagnati dietro…..mia mamma dice che lavandoli qualche volta trova delle chiazze bianche ------------

------------- adesso però non resisto più bella gioia……vengo…..ti sparo dentro una bella sborrata lunga e calda…..sei contenta?....----------------

--------------- aspetta…aspetta….voglio venire prima io……spngi forte….strapazzami la figa…..così…..ecco….vengo….godo….si Temy, sto venendo…….ecco….aaaaahhhhhhhh
………aaaaaaaahhhhhh…….che godimento…..aaaahhhhh….così mi fai morire amore….
baciami…dammi la lingua…..voglio avere la mia lingua nella tua bocca mentre vieni…----------

Basta…..non potevo aspettare oltre…..dopo una decina di affondi violentissimi contro il suo utero, mi bloccai di colpo e rimasi immobile, piantato in fondo alla sua figa.
Non so quanti schizzi le sparai dentro……forse sette o otto…..il mio godimento fu sublime…..esagerato……tremai tutto ed emisi un rantolo di piacere e di gioia, prima di rilassarmi restando dentro di lei a godermi gli attimi di felicità che seguirono al sublime accoppiamento.

----------- che bella chiavata ci siamo fatti, Iris…..ma ne metti tante di corna al tuo Calogero?.....------------

------------ no, non tante…..a volte capita…non so neppure come, ma sai, ti ho detto che tanti mi stanno attorno e non è facile resistere…..devo stare attenta perché lui è molto geloso, essendo siciliano…..mi vuole tutta per lui…..ma si illude…dovrebbe capire che sono troppo ricercata e troppo giovane per dargli l’esclusiva della mia figa…..e poi ha voluto a tutti i costi che prendessi la pillola, perché dice che non ce la fa a tirarlo fuori….adesso io devo pur sfruttare questo piccolo vantaggio….diciamo che se l’è andata a cercare ------------

---------- lui quante volte ti scopa?....------------

----------- normalmente due o tre volte la settimana……ma ogni volta ne vuole fare almeno due, a volte anche tre….più qualche pompino……poi adesso c’è uno studente di medicina di 22 anni, gran bel ragazzo, che mi sta dietro. Qualche sera usciamo insieme….anche qualche pomeriggio alle volte…..una volta mi ha portata a una festa , io indossavo uno schianto di minivestitino e sono stata ammirata e desiderata da tutti….allora lui ha voluto farsi vedere che mi portava in una stanza da letto……lì mi ha fatto sfilare l’abitino dalla testa, sotto ero nuda, a parte le mutandine. Me lo ha fatto succhiare e lui gemeva e gridava per farsi sentire……mi è venuto in bocca e ho dovuto ingoiare…poi dopo un po’ mi ha scopata in tre posizioni e mi è venuto dentro, dicendomi di strillare per far capire ai suoi amici che mi stava chiavando. Allora uno di loro è entrato e lui non ha protestato…..mi ha detto di baciarlo…..io l’ho fatto….solo che dopo il cazzo gli si è drizzato e si è spogliato , così ho dovuto spompinarlo e lasciarmi venire in bocca ------------

------------ cazzo….che troia….------------

---------- beh, alle volte sono un po’ troia, lo ammetto…..ma devo stare attenta……sono sempre piena di sborra…..e anche i pompini mi lasciano un po’ di sapore aspro in bocca…… allora prima di andare a scopare con Calogero devo fare una pulizia accuratissima……infatti lui mi annusa la bocca e la figa…..riesce anche a sentire l’odore della sborra del giorno prima….è come un cane da tartufo……-------

------------- senti, bella puttanella, adesso mi hai fatto tirare ancora il cazzo con tutte le porcherie che mi racconti…..quindi adesso fammi una bella succhiata, fatta bene….e dopo che ti sono venuto in bocca fammi vedere che mandi giù tutto….poi ci riposiamo un po’ e prima di tornare a casa ti dò un altro colpo……ti voglio montare a pecorina, così ti faccio ancora il pieno nella figa e intanto mi rifaccio gli occhi ammirando il tuo bel culo --------------







Questo racconto di è stato letto 4 3 0 1 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.