La studentessa

Scritto da , il 2020-09-27, genere trio



Lei indossava una maglietta blu con cinghie, i suoi seni grandi spiccavano in tutta la sua bellezza, la sua gonna
nera plissettata era abbastanza corta da mostrare le sue lunghe gambe curvilinee abbronzate dal sole del mezzogiorno,
le calze nere davano un tocco sensuale a la sua figura, i suoi tacchi a spillo mostravano il suo aspetto femminile
con stile ed eleganza, mentre scendeva in ascensore si guardò allo specchio e si asciugò l'angolo delle labbra che
portavano ancora resti dello sperma del suo amato, era stata una notte infoiata e folle, ma non sarà mai l'ultima,
lei è una ragazza lussuriosa e arrapata ... con una 4 di seno, occhi azzurri, capelli biondi e lisci, pelle sempre
abbronzata, falsa magra con fianchi larghi e sinuosi ... Kleio era una vera dea greca.

Si trovava a Napoli per finire i suoi studi di medicina, sarebbe diventata una dottoressa dentro un'anno, lontano
dal suo paese non era stato tanto facile, ma la gente in citta era molto socievole e affettuosa con gli stranieri,
quindi la malinconia per la sua Grecia non era poi cosi tanta.

Ma Kleio oltre ad essere una buona studentessa, ha altri interessi piú terrenali, deve avere almeno un orgasmo
al giorno, non importa se é con un ragazzo oppure una ragazza, lei é bisex, a volte lo raggiunge anche da sola ...
ma ora teneva in mente quel cazzo di suo ragazzo che succhiava velocemente e con voracitá ... prendendo con le
mani il suo prepuzio facendolo scivolare su e giú lungo l'asta ... poi quando la capella e tutta fuori lei la
avvolge con sua lingua e fa circoli attorno ad essa ... suo ragazzo chiava la sua bocca ... poi ha affondato
tutto il cazzo in bocca sentendolo scendere nella sua gola, suo ragazzo prendendo sua testa con le mani, spinge
ancora di piú lasciando fuori solo i suoi coglioni ... kleio si sente mancare la aria ma non molla ... sua saliva
gocciola sul suo grembo ... si stacco per un po' e tossiva, ma sentendo le gambe di lui tremante capí che lui
stava vicino a venire ... ha infilato un'altra volta quel coso fino in fondo, tenendolo prigioniero tra il palato
e la sua lingua e cominciò un rapido movimento su e giù ... il tuo palato sentí il sapore aspro di sperma ... Kleio
sfilando quel cazzo duro e gocciolante della sua abbondante saliva, ha messo un preservativo poi a rimesso il
cazzo in bocca facendosi scopare da sola fin quando sentí i getti di sborra che riempivano la gomma intorno al
cazzo, lo strinse fra le sue tette generose e rimasse cosi ... suo ragazzo sollevo suo viso e la bacio con tenerezza
e con passione ... dicendo ... amore é stato eccitante e meravigliosamente bello, sono al asciuto, non ne é rimasto
manco una goccia ... sei bravissima ...

Kleio l'indomani, camminava per le strade afollate di persone che si facevano i cazzi loro incuranti della folla attorno,
era stata invitata a casa di una giovane coppia, compagni di universitá, sua fica umida era consapevole che quel incontro
era per scopare in un trio.

Arrivata da i suoi amici, é stata ricevuta caldamente dalla ragazza che ha strizzato le sue tette per poi baciarla in bocca,
si sono avviati verso la camera da letto, Mirta, la ragazza e Mario il ragazzo, la tenevavo stretta tra i suoi corpi ... Mario
baciava il suo collo e le sue orecchie mentre Mirta faceva scendere le cinghie de la maglietta e reggiseno, liberando sue
tette per essere baciate e leccate, cosa che in un attimo Mirta faceva arrapata e volonterosa, stuzzicando i suoi turgidi
capezzoli ... Mirta si é sdraita nel letto, io tolsi la gonna e le mie picolissime mutandine e son salita a cavalcioni sulla
sua testa ... mia passerina era direttamente sulla sua bocca ... ma lei ancora con i suoi vestiti adosso mi faceva lavorare
di fantasia, poiche il suo seno prosperoso si indovinava sotto i suoi panni e incitavano a essere toccati e massaggiati ...
pian-piano fece scivolare la stoffa verso giú mettendo in mostra sue belle tette sode e toste, mentre sua lingua entrava
ed usciva dalla mia farfallina dando colpitini vari sul mio clitoride che mi facevano sussultare e lanciai gemiti di lussuria
pazzesca ... muovendo i miei fianchi e strofinando mio sesso sulla sua bocca ho raggiunto il mio primo orgasmo ...

Mario spogliatosi per completo, si é piazzato dietro a Kleio, la quale ancora ansimava e tremava, con dolcezza ha avvicinato
suo cazzo a la micetta di Kleio ... Mirta da sotto, lo presi in mano e lo guido tra le grosse labbra di sua amica ... Kleio
sentí la capella facendosi posto fra le sue carne intime e allargo sue natiche per essere penetrata nella sua vogliosa fica ...
intanto Kleio fece salire il vestito di Mirta fino a i suoi fianchi e con piacevole sorpresa vide che era senza mutande ...
abassó la sua testa per arrivare alle chiuse labbra de la micetta di Mirta, la quale sollevando le sue gambe e cosce si apriva
per essere leccata giusto li, dove gocce di desiderio cominciavano a comparire, Kleio mise le mani sotto le sue natiche e
con entrambi aprí le labbra di Mirta, esponendo in tutta sua belleza le carne rossastra di Mirta che era giá tutta bagnata ..
quando sua lingua entró dentro la micetta, Mirta fece un sobbalzo e gemiti di piacere scaparono dalla sua gola ... incominciava
a godere ... Mario intanto, suo cazzo in profonditá dentro Kleio, la stantuffava senza sosta e lei gioiva dal piacere ...
si aprontava per un'altro orgasmo ... anche Mirta sotto le interminabili slinguate date da Kleio, sembrava pronta per venire
anche lei, ma é stato Mario che a cominciato a scaricare getti di sborra dentro la stretta passerina di Kleio ... Mirta guardando
quel cazzo che velocemente chiavava a Kleio e ricevendo qualche goccia di sperma sul viso, ansimando, gemendo e muovendo l'inguine
veloce e tremante raggiunse un orgasmo forte lasciando scapare un urlo di lussuria ... per Kleio tanto stimolo le procura ancora una
volta un bellissimo orgasmo ... tutti e tre si rilassano per un po', ma é Mirta che incomincia a giocherellare con la fica piena
di sborra di Kleio ... ella vuol giocare con le tette di Mirta, mette tutte e due le mani su i seni e stuzzica i capezzoli, poi
si abassa e slingua la sua pelle fresca dando piccoli morsi e baci sulle tette, per poi mettere le sue proprie tette sopra,
Mirta si sente eccitata da questo contacto e comincia una bella sditalinata alla passerina di Kleio che a questo punto pure
lei era eccitata aspettando di essere sessualmente sodisfatta dalla sua compagna, si capiva l'intesa nella troiaggine di tutte
e due le ragazze, Mario si faceva gli occhi ante tanta bellezza scatenata di lussuria ... era una scena arrapante, lui é rimasto
a guardare non volendo intromettersi fra di loro ... c'era una forza selvaggia, atavica e senza pudore ... si stavano mangiando
l'una all'altra ... la prima a raggiungere l'orgasmo fu Kleio che rimasse quasi senza sensi, ma c'erano le convulsioni del suo
corpo ... Mirta intanto strofinava la sua fica contro una coscia di Kleio cercando pure lei di appagare quel fuoco che la bruciava,
ci é riuscita dopo un po' dando gridi vari mentre godeva ... entrambe le ragazze si sono addormentate sfinite ...

Kleio sempre pronta a fare la "zoccola", non appena svegliata mise il suo corpo voluttuoso sul torace di Mario, facendoli sentire
suo seno e arrampicandosi un po' su, gli diede un bacio appassionato facendole capire que voleva essere chiavata ancora ... prese
suo cazzo in mano comincio a segarlo ... presto Mario fu Pronto e lei monto suo strumento gustosamente e comincio a cavalcare ...
con le mani si teneva i fianchi mentre Mario manipolava le sue tette e di tanto in tanto prendeva la sua vita per chiavare con
piú forza ... Mirta affianco loro con una mano accarezzava i coglioni a Mario e con l'altra sditalinava ancora a sua compagna ...
Kleio quasi svenuta dopo l'orgasmo si rilasso sul petto di Mario ... lui peró continua a sbattere sua "nerchia" con forza
dentro la fica di Kleio, scaricando presto i suoi coglioni dentro la ragazza ... Mirta spinge Kleio affianco e succhia gli
umori freschi della chiavata, direttamente dal cazzo amosciato di Mario ... poi si china sulla fica di Kleio per pulire i resti
di sperma lasciati li poco fá ... Kleio non reagisce, ma solo allarga ulteriormente le cosce ... la festa di sesso e lussuria
va avanti oltre mezzanotte ... ragazzi e ragazze con forze infinite ed instancabili ...

L'indomani presto, Kleio seduta sul letto guardava il corpo nudo di Mirta la quale giaceva col viso giú e dormiva ancora, allungando
le mani diede una lieve carezza al culo di Mirta ... mise sua mano sotto il ventre di Mirta per strusciare sua vagina, Mirta si é
svegliata con un piacevole sorriso ... suo corpo reagiva al tocco di Kleio, che adesso facendola girare metteva sua gamba tra le
cosce per sollecitare sua gnoccheta ... Mirta ansimava senza volontá, era posseduta dal piacere ... il ginocchio strofinava suo
pube e suo bottoncino ... incominció a muovere il bacino per sveltire l'arrivo del suo orgasmo ... con un urlo soffocato, Mirta partiva
verso l'intenso piacere, sobbalzando con violenza e gemendo veniva a fiumi ... schizzi bagnavano la gamba di Kleio ...
Mario ipnotizzato muoveva su e giú sua mano lungo l'asta indurita del suo cazzo ... Kleio lo fece sdraiare e si é seduta infilando
suo cazzo in culo ... lei aprí le sue natiche per ingoiare per intero quella "nerchia" dentro il stretto canale anale ... suo
sfintere faceva fatica per lasciar passare la capella oltre l'anello ... lei rilassando i musculi del suo culetto, senti quando tutta
resistenza svaní e l'asta riempiva il suo retto ... poi Mario incomincio delicatamente a fottere suo culo ... Kleio ansimava ogni
minuto di piú e piú forte ... come buona ragazza greca gradiva con molto piacere el essere posseduta finemente da un bel cazzo lungo
e duro nel suo didiettro ... accomodata per bene, Mario riprende a chiavare con piú forza ... Kleio lascivamente mette due dita nella
sua fica e schiaffeggia suo clitoride ... dimena il suo retro impalato, non ne può più ... comincia a saltare aprendo sue natiche con
le mani in modo di prenderlo fino in fondo ... suo corpo si contorceva mentre cadeva all'indietro sfinita da un'altro potentissimo
orgasmo ... Mirta si é chinata per leccare sua fica tremante ... Mario prendendo le sue tette la chiavava con tanta forza che la faceva
sobbalzare dal letto, mentre un'altra carica di sborra si svuotava nel suo retto ... lei sentiva gli schizzi che la riempivano e
la facevano gemire e ansimare pazzescamente ...

Dopo una bella colazione, si salutano e Kleio se ne va ... suoi studi l'aspettano, sará una lunga giornata ma adesso lei é carica
di una energia potente per affrontare qualsiasi compito ... é contenta e soddisfatta ...

Questo racconto di è stato letto 6 4 0 3 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.