Lo stupro di gruppo della nuova star di Baywatch 38 - Animale domestico di Junior 3

Scritto da , il 2019-02-14, genere dominazione

LO STUPRO DI GRUPPO DELLA NUOVA STAR DI BAYWATCH 38

ANIMALE DOMESTICO DI JUNIOR - 3

Claudia non poteva fare nulla per fermarlo, non poteva evitare che il suo uccello fosse spinto completamente nella sua gola…erano soli lì, ora. L'uomo, dopo alcuni minuti di bocchino, tirò fuori il suo cazzo dalle sue labbra e si accucciò davanti a lei, la sua faccia ora era a livello della sua. Aprì gli occhi azzurri e guardò il volto rugoso del suo ultimo stupratore; a lei non piaceva il bagliore che vedeva nei suoi occhietti, e si sentiva di nuovo spaventata. Junior guardò verso la casa; nessuno era in giro. Lui la guardò e disse "Sai, Claudia, non immaginavo che una cagna così arrogante come te fosse pronta a scopare e succhiare un'intera banda di negri ... Devi essere una grande scrofa ... sei una puttana, davvero". Cercò di protestare, ma quando aprì la bocca per parlare Junior le infilò in bocca due delle sue dita sporche dicendo "Lecca, ora, puttana, e non dire niente o mi arrabbierò davvero!" Negli ultimi giorni aveva succhiato così tanti cazzi che non era poi così male, e cominciò a leccare le dita mentre Junior le faceva girare dentro, esplorando la sua cavità orale come aveva fatto con il suo cazzo prima; quando ebbe un riflesso del vomito Junior prese rapidamente uno straccio che aveva in tasca e glielo ficcò in bocca. Perplessa Claudia lo guardò; le sue proteste erano effettivamente imbavagliate dallo straccio, e l'uomo, con un sorriso spietato, le mise entrambe le mani sulle tette e cominciò a tastarle. Strinse le sue grandi tette con vigore, sempre più crudelmente, finché Claudia emise un gemito soffocato e le lacrime cominciarono a scorrere di nuovo sulle sue guance. L'uomo sorrise e prese entrambi i capezzoli dietro il pollice e l'indice delle mani, cominciando a stringere e poi a girarli entrambi, brutalmente. Il dolore stava diventando sempre più grande, insopportabile mentre il latte iniziava a sgorgare; una stretta particolarmente vigorosa la fece piangere più forte, e l'uomo, sudando copiosamente, disse "È meglio, fica ... piangi ....mi piace mescolare il mio sperma con le tue lacrime, ma ne voglio tante…." E strinse più forte, facendo tremare il suo corpo flessuoso e facendolo torcere nel vano tentativo di sfuggire alla tortura. Tirò forte il suo capezzolo sinistro, estendendolo per un paio di centimetri; poi fece lo stesso con l'altro, ma, poiché questa azione non la faceva soffrire quanto gli piaceva, tornò a torcere più forte, godendosi il suo pianto ed i tentativi che faceva per sfuggire alla tortura. L'uomo stava sudando, e ora era eccitato abbastanza da ottenere una robustissima erezione, sospese la tortura e si rimise in piedi, poi iniziò a schiaffeggiarle la faccia sudata con il suo cazzo ora durissimo. Junior tolse lo straccio dalla bocca di Claudia dicendo: "Adesso è duro, troia, quindi lavoraci! E se non sono soddisfatto, tornerò alle tue tette. Ho i denti buoni, sai!" e la minaccia dei suoi denti sulle sue morbide mammelle le fece prendere tutto in bocca con l'intenzione di lavorare con tutta la sua abilità per compiacerlo. Fu solo allora che vide Roy, accovacciato accanto a loro, il suo videoregistratore che eseguiva un altro bel primo piano. Junior era davvero eccitato e si stava fottendo le labbra con grandi spinte, indifferente se la sua testa colpiva il metallo della portiera dell'auto dietro di lei. Wayne , che era appena tornato, disse qualcosa a Roy, e loro ridevano, poi Wayne disse a Junior "Ehi Junior, ti è piaciuta questa ragazza che abbiamo preso?" L'uomo demente spinge il suo cazzo fino in fondo nella sua bocca, godendosi la sensazione del suo naso che affondava nei suoi peli pubici quasi quanto il caldo umido che circondava il suo cazzo, e mormorò "Bella giovane porca, questa e bella da scopare pure…." Wayne assentì "Te l'avevo detto, amico" Quando Junior disse che stava per venire accelerò il suo frenetico “face-fucking” Roy si avvicinò ed anche Wayne prese un videoregistratore dall'altra parte: l'uomo le tirò i capelli e urlò "Ora apri la bocca, puttana! Ho qualcosa per te!!!" e cominciò a sparare sperma su tutto il viso, dipingendolo con uno sperma denso e appiccicoso sulla fronte, le palpebre, le guance e soprattutto le labbra e il naso. Una lunga serie di schizzi di sperma si intrecciava oscenamente dai suoi capelli alla sua lingua estesa, e sembrava che avesse litri di sperma da spendere su di lei. Quando dichiarò di essere "fatto", il suo bel viso era oscenamente ornato di globi bianchi che gocciolavano giù, gli occhi incollati dallo sperma, la bocca che spumeggiava sperma bianco dal labbro inferiore. Roy esplose una risata grossolana, dicendo "Chiameremo questa scena : Claudia Hamilton la più brava pompinara e schiava orale del mondo! Junior, sei famoso per i tuoi carichi di sperma ma questa volta era un'intera nave cisterna, uomo!!" Nel frattempo Junior eiaculò ancora un bel po’ di sperma con il cazzo appoggiato sulla lingua protesa di Claudia che girandosi verso la telecamera di Roy obbediente lo deglutì con un sorriso.

Questo racconto di è stato letto 4 3 3 9 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.