Mia madre, la mia schiava (ep.6)

Scritto da , il 2017-02-06, genere dominazione

Passò qualche settimana prima che Paolo tornasse a far squillare il mio cellulare, disse che mi avrebbe presentato un suo amico che faceva al caso nostro...
Un venerdi mattina partimmo per la Toscana io, Paolo e mia madre.
Durante il viaggio, mentre guidavo, Paolo se lo fece succhiare da mia madre...
Dopo 3 ore di auto arrivammo in piccolo centro abitato fuori Firenze, qui fummo accolti dal "Riccio" che ci condusse all'interno di un piccolo appartamento di sua proprietà.
Il Riccio mi spiegò che all'interno di questo locale organizzava incontri di vario genere reclutando persone sul web.
A volte semplici scambi di coppia, a volte gangbang, altre ancora orgie con trans e/o gay.
Per quanto riguardava la giornata odierna, si affidò a Paolo per quanto riguardava la presenza femminile, e infatti ecco lì mia madre, mentre lui reclutò 4 uomini di età compresa dai 30 ai 50 anni.
Ci chiese se poteva registrare la scena dato che aveva un proprio sito di sesso amatoriale, accettai con l'unica condizione di usare delle maschere.
Io non venni mai ripreso come anche Paolo che sedeva vicino a me.
Riccio e i suoi 4 amici invece si diedero molto da fare con mia madre.
Dopo l'iniziale giro di pompini la penetrarono in ogni buco più e più volte, una gangbang in piena regola.
Nonostante fosse una scena non nuova mi masturbai, ma senza l'eccitazione delle scorse volte.
L'incontro durò un paio d'ore, una volta finito mia madre si docciò e tornammo a casa.
Passarono 3 mesi circa prima di un nuovo incontro in terra Toscana col Riccio.
Stessa modalità, 4 uomini e mia madre. Fica, culo e bocca penetrati con gran foga e per finire ondate di sperma sul suo corpo.
Ancor meno eccitante rispetto al primo incontro quasi decisi di chiudere li la storia, invece il terzo incontro fù decisamente piu interessante.
Due donne stavolta, una in una stanza e una in un altra, 8 uomini me compreso.
Mentre i primi 4 si occupavano di mia madre, io e altri 3 tenevamo impegnati i buchi dell'altra, per concludere piazzammo le due vacche sul letto per un bukkake collettivo...
Era la prima volta che scopavo una donna insieme ad altri uomini e ammetto che non mi piacque per niente...
Segui un quarto e ultimo incontro a dir poco sconvolgente per me.
C'era Paolo al mio fianco mentre mia madre era ancora una volta la protagonista di una gangbang...
Mi stavo segando senza troppa enfasi quando Paolo mi chiese, con la massima naturalezza, di succhiare il suo cazzo...
Non ricordo assolutamente cosa mi passo per la testa in quel momento ma lo feci senza fiatare...
Mia madre veniva sbattuta come un tappeto da 4 uomini sul letto, e io il figlio lo succhiavo ad un uomo che poteva avere l'età di mio padre...
La cosa mi eccitò in una maniera pazzesca, Paolo mi sborrò in bocca e senza pensarci ne ingoiai un pò...
Mia madre accortasi dell'accadutò blocco gli altri e guardandomi esterrefatta mi disse: tale madre, tale figlio...
Il segreto fù svelato... Riccio rise e disse di rimettersi all'opera ai suoi uomini...
Paolo mi guardò con gli occhi fuori dalle orbite per la sorpresa...
Disse: un figlio che fà fare questo alla madre, non ci credo...
Io rimasi muto fino alla fine della scena... Riccio mi invitò nel letto ma rifiutai...
Tornammo a casa e decisi di chiudere con tutte quelle storie... Non sò se per vergogna o per altro...
Mia madre continuò a frequentare saltuariamente Paolo e Riccio, io invece andai a vivere da solo e cominciai a frequentare assiduamente una ragazza.
Ripensai mille volte al perche feci quella cosa con Paolo, non ero attirato dagli uomini ne ero certo eppure quella volta andò cosi.
Con la mia ragazza andò tutto bene per circa un anno, poi la passione si spense e allora io le proposi come ultima ancora di salvezza di entrare nell'ambiente che piu mi eccitava, lei accettò...

Questo racconto di è stato letto 8 4 1 2 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.