Erotici Racconti

Io e mamma 2

Scritto da , il 2017-01-11, genere feticismo

Ciao a tutti!
E oggi CINEMA!!!

Stamattina mi sono svegliato presto e come avevo in mente, visto che anche mamma oggi era a casa nel pomeriggio, decisi di proporle di andare al cinema.
Facendo freddo in questi giorni pensai che mamma avrebbe comunque optato per un bel completo o vestito caldo adatto all'inverno o perché no, un bel paio di jeans ma sempre con addosso sotto ai jeans un bellissimo paio di collant...si! Ero intenzionato a venirle sui piedi e sulle caviglie nel cinema della nostra città!
"Ciao mamma, come stai?"(lei era in jeans maglione e....pantofole rosse....già appunto,le pantofole che la notte prima avevano scaldato sia i suoi che i miei piedi....e nelle quali era finito un po del mio liquido spermatico....erano li, sotto i miei occhi indossate da quei bei piedini numero trentacinque con dita corte ma affusolate e smalto sicuramente nero avvolte dalle nostre amate collant...questa volta nere semitrasparenti 30 denari).
"Bene tesoro e tu?"
"Bene grazie! Senti che ne dici se oggi ce ne andiamo al cinema?"
"Perché no! Potrebbe essere un'idea, magari verso sera che dici? O dopo cena!"
Io tutto eccitato dissi che c'era uno spettacolo nel primo pomeriggio verso le 14.30,mamma disse che se l'altro spettacolo era troppo pieno saremmo andati a questo....ma sorpresa delle sorprese.....anche questo spettacolo non era pieno ma c'era una coppia seduta dietro di noi e due ragazze sedute in fianco a noi....
Ci sedemmo tranquillamente dopo aver pagato il biglietto.Mamma come detto aveva i jeans e le collant semitrasparenti...e ai piedi un paio di scarpe classiche (facilissime da sfilare....e infatti...)in pochi secondi appena si abbassarono le luci mamma si sfilò le scarpe e si mise con le gambe di lato sulla poltrona lasciandomi vedere o intravedere la pianta dei suoi piedini...e sottovoce guardandomi tra il chiaro e lo scuro dello schermo mi disse "E non farti venire strane idee ok?!? almeno non in un posto come questo!" Le due ragazze in fianco a me sghignazzarono poiché anche loro erano senza scarpe e con i piedi ben in vista.
Poco dopo una delle due ragazze allungò i suoi piedi proprio sopra il mio cazzo....la guardai e dissi sottovoce "Hey che fai?!?" lei mi guardò e mise il lecca letta in bocca sorridendo l'altra sua amica mi fece cenno di non parlare...in pochi istanti mi venne il cazzo a mo di cannone non resistevo più....le due ragazze si slinguavano apposta per eccitarmi e così dopo poco mi ritrovai con i pantaloni sbottonati la ragazza che aveva iniziato a giocare con il mio cazzo e i sui piedini mi fece cenno guardando mamma e sottovoce le dissi "Cosa? vuoi che coinvolga anche lei?!? e se ti scopre?" Lei non disse nulla e con le mani fece il gesto di fare una pompa e la sua amica fece il rumore del tappo che esce dalla bottiglia entrambe sghignazzarono di nuovo....
Mmmm dilemma amletico "lo faccio davvero o non lo faccio?!?" In fondo lo volevo volevo che mia madre venisse spermata e scaldata dal mio cazzo sui suoi piedi....quei piedi che sono ed erano per me fonte di ispirazione.....di notti
insonni e di godute seghe....così decisi...presi coraggio e feci cenno con la testa a mia mamma di guardare lei stessa.
Guardò e fece cenno come per dirmi se ero impazzito....poi scrollò la testa...mi allungò i piedi e subito sentì i piedi dell'altra ragazza sotto i suoi....la ragazza la guardò e sorrise con in bocca il lecca lecca...le si avvicinò e togliendo il lecca lecca le disse sottovoce "ora tu brutta puttana ti fai sborrare sui piedi.....shhhh non fiatare.....menagli il cazzo con i piedi e succhiami le dita del mio....lo so che non aspetti altro...ho visto come mi guardavi.....lo vuoi in bocca e vuoi che lui ti tratti per quello che sei una troia!" Mamma era pietrificata.....(come al solito) la ragazza si sdraia sulla poltrona di fianco stando addosso alla sua amica mentre solleva i piedi per farli baciare e succhiare a mia madre che senza dire una parola li succhia e con fare lento inizia a menarmi il cazzo facendomi una specie di sega....poco dopo l'altra ragazza si sposta nella poltrona di fianco mentre quella dei piedi continua a farsi succhiare le dita sbottona i pantaloni a mamma e glieli abbassa....lentamente con una mano le accarezza il seno stringendole il capezzolo e con l'altra le infila due dita subito di colpo dentro la figa "Dio come sei troia! Sei già tutta bagnata! Ti piace proprio leccare i piedi di una donna o forse lo vorresti fare anche con quelli del tuo compagno!" (non sapeva che era mia madre)Io la guardavo e lei continuava aumentando un pochino il ritmo in base alla sua eccitazione a menarmi il cazzo e a succhiare le dita della sua "amica di poltrona" mentre l'altra le stava ficcando due dita in figa....era bellissimo la
scena che desideravo e il tutto in un cinema che conosco perfettamente!
Pochi minuti prima della fine del film mamma accelerò il ritmo della sega con i piedi e la ragazza tolse i piedi dalla bocca di mamma mettendoli anche lei vicino al mio cazzo incitando la sua amica "dai così che li facciamo venire entrambi! senti che godimento che prova questa puttana in calore!" nel mentre mamma inarca la schiena e io pure schizzo in faccia alla compagna di poltrona e poi lentamente mentre la ragazza mi mette un piede sopra al cazzo schizzo sia sul suo piede che su quelli di mamma....
"Bravi complimenti! Proprio una coppia di porci lui assatanato e feticista e lei una gran troia!" "Ora leccati lo sperma del tuo lui prima che io ti pisci in faccia!" E sparirono entrambe.
Mamma non disse una parola si leccò lo sperma e infilò le scarpe risistemandosi....Il film finì, io già sistemato presi la giacca e la pelliccia di mamma le misi la pelliccia e poi uscimmo.
Salimmo in macchina mamma mi guardò e io la guardai....Mi baciò sule labbra con la lingua un bacio passionale come se avesse ancora voglia di scopare.....mentre mi baciò sentii le lacrime che le scendevano a bagnarle il viso.
"Mamma che c'è? perché stai piangendo?"
"Non piango per il film e nemmeno per quello che è successo ma per il fatto che ti ho mentito sino ad ora......sono una troia e sì le due sconosciute hanno ragione! Mi eccitano i piedi femminili e anche maschili e mi piace farlo nei locali pubblici! Hai una madre troia!" Abbracciai mia madre e le dissi "mamma non preoccuparti per me rimani sempre la mia mamma, per il fatto della troia beh.....diciamo che ti piace fare sesso a trecentosessanta gradi!"

Questo racconto di è stato letto 7 0 6 5 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.