TIR Bresciano ( un padano nero )

Scritto da , il 2016-03-06, genere dominazione

Oggi é Mercoledì sera e di solito c'è il pienone il parcheggio del Sito interporto
é Strà colmo di camion e sono convinta che sarà una sali e scendi multi-etnico. Quella sera ero vestita con un paio di zoccoli a zeppa tacco 15 da spogliarellista collant senza mutandine dove risaltava il culetto a pera molto pronunciato un sedere carnoso
La rosetta nascosta solo dal collant una mini bianca e una maglietta attillata in pelle nera che avvolgeva la mia finta terza. Come sempre sculetto in mezzo ai Tir
Quando di fronte a me vedo un tir che sta lampeggiando attirando la mia attenzione con un braccio fuori dal finestrino,così mi avvicino arrivato noto il camion e un IVECO blue ha già le tendine chiuse questo è il segno che aspetto vado al lato passeggeri e la portiera é aperta così salgono dentro é tutto buio sento una voce che mi dice di chiudere così faccio mi giro ma il buio non mi fa capire i lineamenti del suo viso quando si accese una luce opaca rossa e notai il viso ma soprattutto la sua pelle che era nera come il buio della notte non era bello ma è alto e robusto sulla cinquantina come piacciono a me Ho lavorato con i neri e so i loro gusti sono molto maiali
violenti e gli piace dominare
e deliziano il culo.


Continua un bacio Marcella trav

Questo racconto di è stato letto 6 1 0 8 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.