TIR Bresciano 3 ( sottomessa )

Scritto da , il 2016-03-07, genere dominazione

Big era in piedi con il suo pancione davanti al mio viso.

Dai ora devi leccarmi!! Premendo la mia testa sulla sua pancia cominciai a baciare e leccavo ogni centimetro mentre con la mano massaggiavo il grosso arnese.
Il sapore salato del suo sudore e le sue mani che mi stavano denudando mi faceva sentire una schiava avida e indecente con le mie mani ai suoi fianchi ho liberato il suo corpo da l'unico indumento
mentre leccavo il suo torace soffermandomi sui capezzoli
poi scesi lentamente vedendo il grosso cazzo ora capisco perché lo chiamano BIG enorme già bello duro sembra un cotechino un minchione circonciso spesso quattro dita
bello nero e già bagnato in punta.sono ormai rimasta in collant e reggiseno intenta a lavorare con due mani il grosso bastone mentre lui mi stava mettendo la lingua in bocca la sua bocca carnosa vorace mi stava divorando

Continua

Questo racconto di è stato letto 6 6 7 9 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.