Erotici Racconti

Quattro Senegalesi arrapati

Scritto da , il 2014-12-06, genere gay

Piove,sono in auto e vedo un nero sotto l'acqua con un borsone enorme,mi fermo e lo faccio salire,' un vu' cumpra' Senegalese che stava tornando a casa.
Distava circa a 30 km,era nella mia direzione e gli dissi che lo avrei lasciato davanti casa!
Dohar era felice pioveva molto e lui era molto bagnato,parliamo di molte cose tra cui anche di sesso,io raccontavo di aver fatto giorni fa' un massaggio a un suo connazionale Senegalese che conoscevo.
Dohar era curioso e mi chiedeva come era il massaggio,e se lo avevo fatto gratis!
Certo che gratis,lo fatto per amicizia.
Ma lui era nudo?? mi chiedeva il Senegalese....
Certo che era nudo,hai visto fare un massaggio vestito?
Rimaniamo zitti per 10 minuti,poi lui sorridendo mi chiede domanda,allora hai visto anche il cazzo del mio connazionale,immagino!
Certo che si!
Visto che razza di cazzi abbiamo?
Si,lui aveva un bel cazzo,ma mica tutti quelli di colore hanno il cazzone! sai quanti cazzi neri piccoli ho visto!
Ahahaahhahaha,perche' spesso vedi cazzi?
Diciamo che a me piace il cazzo!
Il ragazzo non parla piu',poi prende il cell e chiama dei suoi amici,parla in Africano e non capisco cosa dice,ma dopo ho capito cosa possa avere raccontato.....
Senti,allora se e' gratis,mi faresti anche a me un massaggio?
Certo,perche' no!
Ok,allora quando arriviamo vieni con me a casa......
Giungiamo alle porte di un piccolo paese,e subito mi fa' girare in una stradina che porta a un vecchio casale,meta'era stato affittato a loro,e meta' era di un tedesco che viene d'estate.
Scendiamo,ma vedo altre persone uscire,mi fermo e gli chiedo se volesse fare adesso il massaggio!
Certo dai entra dentro......
Dentro vedo altri tre ragazzi di colore anche loro Senegalesi,che mi salutano,chiudendo la porta alle mie spalle.
Amico,allora mi fai il massaggio?
Certo,dove qui?
Si qui,mi spoglio?
Ok,ma davanti a loro?
Si,non ti va'?
Ok.
Il nero si spoglie nudo completamente,non e' bello,anzi....piuttosto magro,ma con un cazzo moscio che gli arriva al ginocchio!
Lo faccio sdraiare sul vecchio divano,prendo dell'olio che avevo con me,e inizio a massaggiarlo.
Il caldo delle mie mani,e toccandolo in qualche punto particolare,aveva provocato un forte erezione al ragazzo.
Mi accorgo che anche gli altri tre sono nudi che stanno menandosi il loro cazzoni!!!!!!
Dai,mi dicevi che a te piace il cazzo,mi fai vedere come succhi bene?
Lo afferrai e lo portai alla bocca,inizio un pompino da favola,si avvicinano gli altri tre,e mi puntano i loro cazzi duri in faccia! a turno cercavo di succhiarli tutti,poi mi spogliai anche io,mi metto a pecorina per terra,e mentre offro il culo a chi sta' dietro di me,continuo a succhiare cazzi,uno mi punta il cazzo sul buco del culo e aiutandosi con l'olio del massaggio mi affonda il suo cazzone tutto fino alle palle......mi stava aprendo e preparava la strada per i suoi amici,di cui due molto dotati!
Tutti e quattro mi incularono poi mi ricoprirono con la loro sborra,ero pieno ne schizzarono a litri.....
La stanza piccola e l'odore forte della loro pelle,mista all'odore dei loro cazzi sborrosi,mi faceva impazzire,rimasi immobile ricoperto di sperma,senza pulirmi,stavo segandomi,ma avevo sempre voglia di cazzo!
Loro erano di nuovo in tiro,e mi feci scopare ancora per molto,poi con il culo in fiamme,mi rimisi in viaggio,dovevo andare a un appuntamento con un tipo conosciuto in chatt,e quando andai da lui,e iniziammo a far sesso,mi disse che avevo un buco largo e pieno di sborra.....capi' che non potevo essere l'uomo per una storia seria!

Questo racconto di è stato letto 5 0 7 9 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.