Nonno impotente e nipotina assatanata parte II

Scritto da , il 2012-11-02, genere incesti

venne Natale e la nipotina tornò, ma gran sorpresa c'era anche la cugina Luisa, SAi nonno: " le ho detto di quello che abbiamo fatto e vuole provare anche lei". Non sono mica un toro da monta cosa vi viene in mente,ribadii. Dai nonno dicevano abbracciandomi vedrai che ce la fai e si stringevano sempre più facendomi fare il salame in un panino,tanto stringevano. Mi facevano sentire le fiche sulle gambe e mi stringevano la mazza cercando di farla uscire dai pantaloni. A tanta insolenza reagivi con sonori sculaccioni, ridevano e mi incoraggiavano ad insistere. Si strusciavano sempre di più spingendomi verso il letto, Mi spinsero e mentre ero supino iniziarono a togliermi tutto, pantaloni camicia slip e tutto il resto.Luisa fu la più veloce a saltarmi addosso era anche più esperta avendo già scopato con diversi ragazzi.Mi prese il cazzo e se lo mise in bocca, mentre SAndra leccava le palle. Poi Luisa si sedette su di me dandomi le spalle e ficcandolo nella fica, Sandra si attaccò al petto di Luisa e ciucciava a tutta birra, quando sborrai lo tirarono fuori e a turno lo leccavano e ripulivano con la lingua.Quando si furono calmate mi distesi in mezzo a loro e abbracciandole dolcemente con bacini sulle guance dissi loro:" Bambine ormai è andata, avete avuto quello che desideravate,ma vi prego non parlatene più con le donne delle vostre famiglie, non vorrei che anche le vostre madri vogliano venire nel mio letto, dovrei allargarlo altrimenti non ci stiamo tutti. Gran risata e ripresa della baldoria con gran foga. Sandra voleva che Luisa facesse la forbice, le apriva le gambe e le intrecciava alle mie unendo le nostre mani e dicendo tirate vi aiuto io a metterlo, ma anche con Luisa la cosa non riusci.Passammo vacanze fantastiche grandi mangiate e scopate, la notte dormivamo in tre e spesso sentivo mani e lingue sul cazzo.Al mattino mi portavano il caffè a letto ovviamente completamente nude, mentre sorbivo il caffè a turno mi facevano un pompino e bevevano lo schizzo. >Vennero i genitori a prenderle, nel salutarmi mi sussurrarono stai tranquillo questa estate torniamo. Si risposi ma da sole,non portate altre.

Questo racconto di è stato letto 1 2 5 6 3 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.