Paghi per ciò che hai fatto 5° cap

Scritto da , il 2022-05-30, genere dominazione

La mattina dopo Miriam viene svegliata dalle vecchie la mungono e le danno da mangiare con i tubo e quasi con cattiveria le infilano una tunica e viene caricata su un furgone incatenata al pianale con una catena al collo il viaggio è lungo quasi 5 ore nel furgone fa caldo e c’è odore di piscio non le hanno dato nemmeno una bottiglia d’acqua non c’è luce e non sa chi la sta accompagnando Elsa le vecchie o Oz chi sta guidando.
il viaggio è finito all’arrivo quando aprono il portellone la luce gli ferisce gli occhi viene strattonata con la catene perde l’equilibrio e cade a terra la trascinano la catena attorno al collo le toglie quasi il respiro, sente “benvenuta tra di noi vacca” riesce a mettere a fuoco la persona in piedi di fronte al lei è il Dottore visto così sembra un simpatico vecchietto uno di quelli che aveva visto più volte portare i nipoti al parco capelli bianche baffi un viso gentile, ma lui è un sadico bastardo è un medico chirurgo che si è votato al sadismo puro dopo delle brutte avventure al suo paese d’origine radiato d’albo e con un mandato di cattura per lesioni varie e altre cosette, ma li fa quel che vuole ha aiutato tanti potenti e loro lo proteggono ma soprattutto lo temono negli anni a coltivato contatti con persone che non vuoi nemmeno nei tuoi incubi e se qualcuno gli si mette contro semplicemente sparisce, ma si può anche dire che porta le nipotine al parco solo che le nipotine sono nude e le ha condizionate a comportarsi come delle cagnoline abbaiano sono sempre a 4 zampe fanno i loro bisogni in giro e per tenersi pulite si leccano a vicenda, Miriam le vede accanto al Dottore una ha il pelo rosso l’altra nero sono completamente ricoperte di pelo il dottore ha provocato a loro ipertricosi l’uniche sono in cui non c’è pelo sono i palmi delle mani e dei piedi e i capezzoli e per renderle un pò più cagnoline hanno le orecchie a punta modificate chirurgicamente.
ad un cenno del dottore le cagnoline si avvicinano a Miriam la annusano ovunque cerca di allontanarle con la mano ma si mettono a ringhiarle contro la rossa infila la testa sotto la tunica ma la ritrae subito ha uno sguardo stupito anche la nera infila la testa ma lei non la tira fuori le morde il clito Miriam la colpisce non avrebbe dovuto farlo le cagnoline la assalgono se le ritrova che le mostrano i denti a pochi centimetri di distanza dal viso il dottore le richiama e loro obbediscono, Miriam si accorge che ci sono un decina di persone attorno a lei non ne conosce nessuna ed hanno tutti uno sguardo poco rassicurante, viene trascinata all’interno dell’ospedale nessuno le parla spogliata messa su lettino da ginecologo e li visitata dal dottore una visita accurata le viene prelevato il sangue e le dicono che deve fare pipi ci prova ma non ci riesce l’infermiera senza nessuna cautela le infila un catetere e le svuota a vescica “piscerai con questo sino a quando non imparerai a farla a comando” furono le parole dell’infermiera, dopo la visita la portarono nello studio del dottore la misero in ginocchio nuda ha le cagnoline sedute a fianco a lei che mostrano i denti, la voce del dottore è calma rassicurante ma le sue parole lo sono meno è arrabbiato con Miriam non doveva toccare le sue cagnoline ma di questo se ne occuperà più in la nel tempo per ora lei è la candita giusta per realizzare un suo progetto la sig.ra Elsa ha già avviato il processo e lui lo porterà a termine le ultime parole che sente sono quando ti risveglierai sarai una donna completamente nuova e diversa, un,infermiera le aveva infilato una siringa nella spalla sedandola.

Miriam passa il mese successivo in uno stato di coma indotto in quel periodo subisce diverse operazioni le viene modificata figa esternamente il clitoride viene ingrandito la cervice dilatata come se stesse per partorire vengono applicate delle sonde ai nervi vaginali e del clitoride le vengono corrette anche le corde vocali tolte due serie di costole e affinata la vita corretto il taglio degli occhi avendo antenati asiatici li aveva un po a mandorla ora sono belli tondi le vengono somministrati dei farmaci per cambiarle il colorito della pelle che passa da un bianco chiaro ha i capelli biondi a un cioccolato al latte i marchi fatti da Elsa rimangono chiari e risaltano molto bene le sistemano anche i denti li aveva un pò trascurati ora ha una dentatura magnifica e bianchissima.
la risvegliano è confusa le spiegano che sarà lasciata riposare per un paio di giorni prima di iniziare l’addestramento finale la aiutano ad alzarsi e la mettono davanti a uno specchio quasi non si riconosce quando prova a parlare non riconosce la sua voce sembra quella di una adolescente completamente diversa dalla sua di donna matura le piacciono i suoi nuovi occhi le danno un’espressione più da porca la vita stretta la fa impazzire il colore della sua pelle le sembra un po’ esagerato passava giornate al sole per prendere un po’ di colore e ora era quasi una donna di colore, arrivata al clitoride non crede ai suoi occhi è di dimensioni notevoli e non è nemmeno eccitato ed è attraversato da una decina di piercing a barretta chiusi con dei coni appuntiti sembra borchiato, la figa non c’è più sembra una bambola niente più labbra ne grandi ne piccole c’è solo un buco che sembra un buco di un culetto color cioccolato Elsa le avevano già spostato l’uretra nella figa, il dottore le mostra un telecomando schiaccia un pulsante e Miriam si piega in due portandosi le mani in mezzo alle gambe sente un fuoco accendersi e un desiderio di sesso bruciarla da dentro il clitoride è diventato grosso e duro come il marmo, il dottore fa un cenno e un infermiere fa entrare una ragazza giovane nuda che senza tanti riguardi viene messa a pecora davanti a Miriam il dottore le ordina di scoparla nella figa e poi nel culo, Miriam obbedisce si mette dietro la ragazza e con un colpo secco la penetra la giovane grida di dolore è grosso e le borchie le stanno lacerando tutta la vagina Miriam sembra impazzita da dei colpi sempre più forti la ragazza viene tenuta ferma sanguina vistosamente dalla figa ora passa al suo culo e senza alcuna pietà per la poverina lo sfonda la pompa con corza facendola sanguinare anche li Miriam si sente bruciare dentro vuole essere scopata anche lei il dottore se ne rende conto ordina ad una infermiera di fistarla nel culo per la figa dovrà aspettare ancora qualche giorno Miriam ha un orgasmo dietro l’altro sta sfasciando il culo della ragazza e il piacere che prova con il suo nuovo cazzo e sublime e la mano nel culo fanno il resto ha un ultimo orgasmo che la sfinisce crolla sula ragazza trascinandosi dietro l’infermiera che la sta scopando con la mano nel culo, il dottore è soddisfatto “ un paio di giorni per guarire perfettamente e ti addestrerò a diventare una sadica perversa Elsa si sbagliava su di te non sei una masochista ninfomane di sicuro ma sadica ora riposa e voi cagnoline fatele compagnia sarà una vostra amica e se volete scopate pure avete il mio permesso “ se ne andarono tutti le cagnoline le diedero una mano a mettersi sul letto e cominciarono a leccarla ma era esausta l’avevano appena risveglia da un coma aveva sfondato una ragazzina aveva avuto una decina di orgasmi devastanti si addormentò con le parole del dottore nella testa ninfomane sadica perversa

Continua

per commenti proposte e altro contattatemi don.jerez1963@gmail.com

Questo racconto di è stato letto 3 0 3 5 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.