Racconto di Billie. Prima parte - La notte dopo l'esame

Scritto da , il 2022-04-24, genere esibizionismo

Sono sulla via di casa quando passo davanti ai Magazzini e mi chiedo, perché no?
Entro, poco è cambiato negli ultimi vent'anni. Ambiente caldo, stile post industriale, c'è una band di 4 ragazze sul palco che fa cover anni 80. La cantante come spesso accade è la più brava e trascinante, diversi ragazzi in pista stanno ballando trasportati dalla sua voce. Ecco, la clientela è cambiata naturalmente, le compagnie che si divertono ai tavoli sono di un'altra generazione. Mi viene da sorridere pensando quanto io sia fuori posto per età e abbigliamento ma non me ne curo e vado divertito al bancone passando di fianco ad un gruppo di ragazze particolarmente fuori di testa. Una di loro è appena salita sul tavolo e si mette a twerkare, ha un culetto fantastico. Incrociamo lo sguardo per un istante, mi volto immediatamente per non fare la figura del maniaco. Non riconosco nessuno dei baristi, d'altronde anche loro sembrano avere 20 anni meno di me, sono tutti cambiati. Trovo uno sgabello libero, un po' in disparte, una buona posizione che mi concede la visione dell’interno del locale. Ordino una birra artigianale, ha il sapore intenso come speravo. Controllo il telefono ma non ci sono novità, scambio due parole con la barista. Vent'anni fa a questo punto avrei aperto il mio pacchetto di Drum e mi sarei rollato una sigaretta. Per fortuna i tempi son cambiati e nei locali ora ci si avvelena con altro, così mi accomodo e mi rilasso sorseggiando la mia birra. Al tavolo delle ragazze completamente in aria stanno continuando con il loro spettacolo, ora una tipa si è seduta in braccio ad un'altra e limonano fra le urla delle loro amiche. Sorrido. Sono tutte carine, d’altronde le ragazze sono tutte belle a vent'anni. Spiccano una bionda, capelli lisci e lunghi, lineamenti fini, ma a me ha colpito di più la ragazza del twerking, il suo taglio corto, elegante, le gambe lunghissime, la camicetta aperta. Un mix d'innocenza e provocazione che le ragazze possono avere solo a quell'età. Lei sembra la più pazza del gruppo e tutte le altre la cercano e la stuzzicano di continuo, forse la stanno festeggiando? Mi accorgo di averle posato lo sguardo addosso per qualche attimo di troppo, mi giro, la barista mi allunga due patatine - Atmosfera bella allegra eh?
Devo alzare un po' la voce per farmi sentire - Grazie! Sì, è tutto come vent'anni fa qua, solo le bariste sono notevolmente migliorate!
Sorride - Non provarci anche tu che qua non mi lasciano mai in pace. Come mai ai Magazzini stasera?
C - Sto aspettando una persona, ha avuto un contrattempo ed è un po' in ritardo..
Lei - Spero ti raggiunga presto allora. Te prendi un'altra?
C - Più tardi grazie, mi sa che ne avrò per un po'.
Lei - buona serata!
Ricontrollo il telefono ma da Alessia ancora nessuna novità.

La serata sta degenerando molto velocemente, tutte le ragazze sono in gran forma, ci vogliamo divertire. Daria è bellissima come sempre, il volto d’angelo, quando si lascia un po' andare poi è ancora più bella. Ma è la Vero che ci tira fuori il meglio, con la sua voglia di scherzare e di provocarci. E stasera naturalmente sono io la sua vittima designata, continua a farmi bere e mi son già dovuta esibire sul tavolo, mi sentivo gli occhi di tutti addosso, e proprio in quel momento è passato di fianco a noi un uomo sulla quarantina, in giacca elegante, abbiamo incrociato lo sguardo un secondo poi lui si è voltato sorridente ed è andato al bancone, che imbarazzo, sta' stronza di Vero gliela farò pagare! Mi metto a ridere ripensandoci, proprio la Vero intanto è presa a limonare con la Difra, due pazze, le altre urlano - Dai Dani, infigliela tutta in bocca quella lingua!
Quando si staccano interviene Monica - Il prossimo giro è mio. Ma sfido la nostra 30 e lode ad andare a quel tavolo di maschietti, ti siedi in braccio a quello che preferisci, ti strusci addosso, gli accarezzi i pettorali e poi lo baci.
Le ragazze schiamazzano, battendo le mani sui tavoli - Billie, Billie, Billie!
B - siete delle pazze! Ma va bene, lo faccio, prima però portatemi da bere!
Chiacchieriamo delle nostre ultime disavventure, il cameriere, carino, ci porta gli shots di vodka alla pesca, Monica ordina sempre lo stesso - Bum! lo beviamo in un sorso tutte assieme, poi ripartono - Billie, Billie!
Non ho scampo, e allora mi alzo e vado al tavolo dei maschietti di fianco, mi guardano tutti quando mi avvicino, d'istinto ne scelgo uno, bel fisico, magliettina attillata, se gli devo accarezzare i pettorali che almeno li abbia belli.
B - È permesso?
Mi faccio spazio e mi siedo in braccio al prescelto, gli metto le braccia al collo, lui sorride divertito, gli altri cominciano a piegarsi dalle risate, gli fanno - Daniele, cosa raccontiamo a Laura? Sei nei cazzi!
Mi struscio col culo sulle sue gambe, lui diventa rosso, appoggio la mano al suo petto, ho scelto bene, ha dei bei muscoli.
B - mmhh, non male maschietto, fai tanta palestra?
D - Gioco a rugby… Servono un po' di muscoli.
B - mmhh, ma sono tutti come te i giocatori di rugby? Sembra uno sport interessante, dovrei guardare qualche partita, magari dal vivo..
Lui sorride ancora, allora lo bacio, sfiorandogli le labbra per un secondo.
I suoi amici sono in delirio - Woahh, Danieleee!
Mi rialzo e gli sorrido - Ciao bel maschione.
Mi allontano sculettando, il mio modo per ringraziarli per essere stati al gioco.
Al tavolo anche le ragazze se la ridono di gusto - Billie! Ne hai fatto innamorare un altro?
B - Naahh, e’ impegnato penso..
Vero - Monica, ora tocca a te. Il nostro cameriere sembra molto interessato alla tua scollatura. Vieni qua vicino.
Vero si rivolge alla Moni sussurrandole all'orecchio, la Moni ride e poi annuncia - Guardate che numero che vi faccio, questo l’ho imparato su TikTok, puo’ tornare utile in molte occasioni, a parte a Billie naturalmente, lei gira sempre senza la maiala!
Monica porta le braccia dietro la schiena, infila le mani sotto la maglietta, poi passa al davanti e tempo due secondi si e’ sfilata il reggiseno e lo posa bello in vista sul tavolo. Poi fa un cenno al cameriere e prima che arrivi al tavolo si abbassa il top fino ai capezzoli e si china in avanti. E poi sarei io quella maiala!
M - Ciao bellooo! Ho fatto una scommessa con le mie amiche..
Il povero cameriere si accorge del reggiseno sul tavolo, lo sguardo gli cade sulla scollature di Monica, diventa paonazzo - Co.. cosa?
M - Sono qua!
Lui e’ sempre piu’ imbarazzato, alza lo sguardo cercando di guardare Monica negli occhi - Ho scommesso che sarei riuscita a convincerti ad offrirci il prossimo giro di vodka alla pesca?
- Certamente, arriva subito!
Si allontana, scoppiamo tutte a ridere - Monica, sei la solita!
Lei si prende in mano le tette - Le mie migliori amiche non mi tradiscono mai!
Vero - Ora però quando arriva per ringraziarlo dovete flasharlo. Monica e Billie, non mi deludete.
B - Vero, ci farai arrestare!
V - Maddaiii! Un secondo, poi chi ci vede qua nell’angolo. Dai, eccolo che torna!
- Ecco ragazze, i vostri drink
Facciamo in un attimo, Monica si abbassa il top e io apro la camicetta, il nostro cameriere quasi fa cadere tutto per terra. Non resistiamo e stavolta gli scoppiamo tutte a ridere in faccia, lui e’ mortificato.
Vero - Ti abbiamo scandalizzato? Scusaci, era solo una scommessa..
- No, no, non preoccupatevi, capisco. Ora scusate che c'è tanta gente stasera..
L'abbiamo fatto scappare, ora ci sentiamo tutte un po' in colpa.
DiFra - Stavolta avete esagerato eh?
M - Maddai, gli abbiamo reso la serata indimenticabile piuttosto!
B - quello che vorrei capire io è perché le penitenze le devono sempre fare le solite. Quand'è che arriva il turno della Vero? E la Daria?
V - Perché noi non siamo delle porche come te, vero Daria? Come puoi dare una punizione a due angeli come noi?
La Vero lascia il suo posto e si mette dietro a Daria, si abbassa e le passa la lingua lentamente lungo il collo, fino a dietro l'orecchio, poi passa all'altro lato, la lingua scorre di nuovo sul collo di Daria, per due volte, poi Vero si ferma e la bacia. Daria, come al solito timidissima, diventa tutta rossa, ma non protesta. La Vero la fa voltare verso di sé guidandola delicatamente col mento, la bacia, prima piano, poi le morde il labbro - Ti amo Daria.
Daria arrossisce ancora di più - Ti amo Vero.
Parte l'applauso e i fischi di Monica. È un paio di mesi che stanno assieme ma Daria è molto riservata, e raramente si lascia andare a gesti d'affetto in pubblico, la nostra pazzia forse sta cominciando a sciogliere anche lei.
La Vero torna a sedersi e si rivolge a me con un sorriso trionfale - Contenta Billie?
Le ricambio il sorriso - Fra di voi non si può certo chiamare una penitenza. Ma sì, è stato molto bello Vero.
Vero - Ora però l'ultima prova è per te, poi voglio ballare.
B - Te pareva! Ma d'accordo, cosa mi tocca fare adesso?
Vero - Ti faccio scegliere. Prima opzione, ripeti il twerking di fronte, o meglio, di culo, al tuo nuovo amico al tavolo dei maschietti.
B - Dammi l'alternativa, l'ho già abusato abbastanza il mio rugbista.
Vero - Vedi il sosia di Federer al bar? L'uomo in giacca, al bancone.
È il tipo che è passato davanti al nostro tavolo proprio durante il mio numero, lo guardo qualche istante, sta chiaccherando con la barista. Sembra un bel tipo, vestito troppo curato per il locale, e decisamente sopra l'età media della clientela.
Vero - E’ da quando è arrivato che non ti stacca gli occhi di dosso. Voglio che ti fai offrire da bere, gli chiedi cosa ci fa qua e poi te lo fai.
B - Ah, semplicissimo! Ma di sicuro non guardava me ma quella gnocca della tua Daria, come tutti i maschietti, e qualche femminuccia.
Vero - Sono certa di no, ma perché non vai a verificare?
Vabbè, al massimo sarà l'ennesima figura di merda, ma come prova mi piace, diversa dalle solite robe folli che mi tocca fare - E d'accordo, ma è l'ultima prova, poi si balla.
Mi alzo, e vado decisa dall'uomo misterioso, la mia ultima vittima della serata.

Fine prima parte.

(Per un po' di sesso bisognera' attenere ancora un episodio ma poi arriva. Per commenti, suggerimenti e due chiacchere iosonoimmaginario @ pm.me)

Se quanto hai letto ti è piaciuto, puoi continuare a leggere i miei racconti acquistando su Amazon l'ebook o il libro cartaceo "Giochi per coppie"

https://www.amazon.it/dp/B0B7F8CFRS

edito dalla casa editrice Sogni Piccanti e lo potrai anche trovare cliccando direttamente su:
https://www.sognipiccanti.it/libreria.html

Questo racconto di è stato letto 1 2 0 9 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.