Il figlio eccitato 8 - Troia la mamma e troia la sorella!

Scritto da , il 2021-10-02, genere incesti

-Hai sentito cosa ha detto il cornuto, che non mi dai nessun piacere!-

Aveva sussurrato la mamma con le labbra vicino all'orecchio di Dante.

Poi, mentre lo frullava con la lingua infilata nel meato acustico, gli aveva preso la mano e se l'era portata tra le cosce e sulla fica gocciolante di sperma ed aveva aggiunto:

-Non mi dai nessun piacere!
E questo cos'è allora...dispiacere?-

Il ragazzo aveva ritirato la mano e si era portato le dita bagnate tra le labbra per gustare il denso sapore degli umori della mamma mischiati a quelli del suo steso sperma:

-Direi di no mamma, non mi sembra proprio dispiacere.-

Mentre ridevano alle loro battute, la figlia era rimasta al telefono ed aveva ascoltato ogni cosa.

-Sei ancora li Sara?-

-Si mamma sono ancora qui ed ho sentito tutto e quanto siete porcelli tu e tuo figlio ma...papà vi ha scoperti?-

-No..no, non ha scoperto niente e poi, è andato via subito, credo che sia già a letto.-

-Mamma stai attenta con lui stanotte non vorrei che ti volesse e combinasse qualche guaio.-

-Ma Sara bambina mia, cosa vai a pensare?

Tuo padre è tornato da una trasferta stanco morto e a parte questo, a lui non verrebbe mai in mente se non lo andassi a cercare io qualche volta.

Lo sai anche tu poi che qualche volta avevo scopato con lui anche quando avevo la vagina piena dello sperma di un altro e lui credeva che fossero i miei umori per l'eccitazione di fare l'amore con lui.

Comunque non preoccuparti bambina mia che prima di andare a letto metto un Tampax e all'esigenza dico che ho le mie cose.

Ti assicuro che in questo periodo sono chiusa per tutti tranne tuo fratello sino a quando non avrò l'esito del test.

Lo sai com'è lui, è instancabile ed anche oggi che c'è il padre me l'ha riempita 2 volte.

-Beata te!-

Era il commento giunto accompagnato da un sospiro dall'altro capo del telefono.

Poi la madre riprendendo il discorso:

-Tu piuttosto, come farai se lui.....-

La ragazza con un tono ironico le aveva risposto:

-Lui chi, il cornuto?

Ti dico io come andrà domani notte visto che dopo domani mattina andrà per tutta la settimana dalla sua amata mammina: "Tesoro" gli dirò, "Visto che non facciamo l'amore già da dieci giorni e che starai dai tuoi per un'altra settimana, non possiamo farlo stanotte prima che tu parta?" Sono sicura che, anche se a malincuore mi dirà di si.

A quel punto come al solito lui mi leccherà e mi farà godere con la lingua (è bravo in quello, è molto bravo e se avesse solo la lingua senza quel pisellino, sarei più contenta)) poi io glielo succhierò per farglielo diventare duro e gli metterò il preservativo più piccolo che lui riesce a trovare nei porno shop che comunque, è sempre troppo grande per il suo e sempre a rischio di sfilarsi.

Io oramai sono abituata e quando sento che sta per venire, glielo stringo con le dita infilate nella fica e lo faccio uscire senza che mi sporchi con le sue goccioline.-

La mamma che già conosceva tutto di quella "Tecnica" studiata in quanto "Non volevano ancora avere figli", l'aveva ascoltata con attenzione ed alla fine, il racconto veniva chiuso da una sonora, reciproca risata.

-Ma come farai quanto tuo fratello ti avrà ingravidata?-

-Ma mamma, proprio tu mi fai quella domanda?
E' chiaro che quando avrò anch'io l'esito positivo, faremo l'amore ed alla fine, presi dalla passione e dal godimento dell'amplesso, mi dimenticherò di bloccare il preservativo e qualche goccia della sua acquetta mi bagnerà le labbra della vagina.

Il seguito è inutile che stia qui a raccontartelo.

Ciao mamma....e digli a quel cazzone di tuo figlio che dopo domani lo aspetto in forma e col serbatoio pieno. Notte!-

-Che troia che sei bambina mia!-

-Che troia che sei!-

Aveva risposto la figlia prima di chiudere la chiamata.

-Che troie che siete!-

Aveva concluso il figlio soffocando una sonora risata per non svegliare il padre.

Segue

Questo racconto di è stato letto 4 9 7 0 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.