Ballate e poesie

Scritto da , il 2021-04-06, genere poesie

Ballate e poesie
Questi sono altri testi composti per vecchie partite e mai utilizzate, non solo sentimentali o simili)

NEI TOUI OCCHI

il mio amore è fatto di mille lucciole
come su un prato in un cielo d'Estate
dove le stelle sono migliaia di occhi
nell'anima di una sola lucciola

La brezza che soffia dal mare
è carezzevole come la tua voce
il tuo respiro si muove sinuoso
come onde del mare in una calma giornata

dolce sospiro d'Oriente
nei tuoi occhi migliaia di luci
una pioggia di stelle d'amore
che si tuffano nei tuoi occhi

Vedo i tuoi occhi
come un cielo sgombro di nuvole
le lacrime come cascate di sale
Ghiacciai simili a specchi
riflettono la mia anima afflitta

Cristalli di ghiaccio colmano l'aria
sono lucciole su un manto di stelle
Gocce di lacrime scendono dagli occhi
come pioggia in una giornata d'Autunno

Nei miei pensieri
nei miei sogni
la tua pelle è seta sotto le mie dita
la sento morbida e sottile

Mi ricordo della mia terra
poche case arrampicato su un colle
a picco sul mare e ricchi di vegetazione
lussureggianti di vita

Vedo te e ricordo quei luoghi
percepisco l'odore della terra appena smossa
l'urlo dei contadini che fanno tardi la sera
e la prima brina che ricopre l'erba

Vedo migliaia di lucciole volare
sembrano fiocchi di neve su un'alta montagna
Il nostro amore è come ghiaccio
Solido, eterno, senza fine

In una notte di un cielo d'Estate
molte stelle volano sui prati
Lucciole di molte pensieri
nei tuoi occhi riflessi di sale.


IL CIELO PIANGE

Il cielo piange
Acqua calda e metallica
Come lacrime scivolano
Nella notte che sta per finire

Occhio di Luna nascosto
Tra le nubi simili a coltri
Resa cieca al Mondo

I miei sogni sono frammenti
Una pioggia di cristalli
Piango lacrime di ghiaccio
Per il mio cuore così diviso
Cerco la tua anima
Che condivida il mio unico sospiro

Mia adorata
Mia anima dannata
Le mie lacrime formano
Una pista fatta di sale

Prondità e amarezza nel tuo sguardo
Riflesso in una pozza quasi asciutta
Ricordo il tuo sguardo
Freddo come il ghiaccio
Una lama tagliente
Che ha ferito il mio cuore

Sanguino lacrime, mio amore
Per la distanza che ci separa
Dalla Notte dei tempi
Solo…..

PIANTO D’ AMORE

Mio amore perduto
A lungo cercato
Ho visto il tuo volto
Riflesso in uno stagno
In una notte senza luna

La mia anima perduta piange
Lacrime d’ argento tintinnanti
Come acqua di una sorgente
Gelida come il mio corpo tormentato

Nell’immenso vuoto delle stelle
Scia d’argento di una cometa cade
Nell’immnesità di mille orizzonti
Dentro i tuoi occhi simili a specchi

Specchi di un illusione perduta
Mio amore smarrito
Nelle nebbie del tempo ti ho cercato
Vagando come un’anima dannata

Su ali di corvo il mio pensiero vola
Come una piuma esso si posa
Una lapide di fredda pietra è posata
Un guardiano che sorveglia le mura di un castello

Mio perduto amore
Al di là del Tempo e dello Spazio ti ho sognato
Nella notte Buia e Scura
Io non ho più paura

Questo racconto di è stato letto 1 6 7 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.