Un video per il marito

Scritto da , il 2016-07-23, genere trio

Nei racconti precedenti:
Ho fatto un pompino a un ragazzo molto più giovane di me dopo una cena aziendale ed è diventato il mio amante. Ci vediamo a casa di un suo amico per scopare e dapprima mi chiesto di soddisfarlo oralmente poi ho avuto un trio con loro due.

Ormai sono diventata schiava del sesso.
È nato tutto per caso ed è continuato per scelta.
Nonostante mio marito non sappia ancora nulla, vorrei tanto coinvolgerlo perché sono sicura che a lui piacerebbe moltissimo ma allo stesso tempo non so come reagirebbe.
E quando Marco mi ha minacciato di fargli vedere le foto e i video della nostra ultima scopata insieme a Davide, quasi quasi avrei avuto piacere di provare questa enorme liberazione.
Lo ha fatto quando gli ho detto che forse dovevamo aspettare a farlo con il suo gruppo di amici "Eh no! Ormai glielo ho promesso!" è stata la sua reazione "Mi sono esposto per te e me lo hai chiesto tu... Sarai la nostra cagna per una notte altrimenti il cornutino saprà quanto è troia sua moglie! E che cazzo!"
Ma stava solo scherzando (o almeno sembrava) e forse era una minaccia a vuoto, in fondo Marco è una brava persona.
Comunque quella gang è slittata in avanti anche se la settimana seguente al mio primo trio, mio marito è dovuto andare ancora via per lavoro per ben tre giorni.
Ma Marco vuole sfruttare ugualmente quel periodo ripetendo la cosa a tre con Davide; ovviamente non posso dire di no neanche se volessi.

Figlio parcheggiato a dormire dai nonni, zaino per la mattina dopo pronto... e via appena dopo cena, giusto una pulita a fondo alle parti intime.

Davide e Marco sono già in casa quando arrivo, e non posso fare a meno di notare che loro due sono in tuta e io tirata, come al solito, con vestito attillato e corto, scarpe nere tacco alto e lingerie nera sexy trasparente.
"Sei una bomba!" fa Davide
"Che pezzo di fica!" fa più schietto Marco.
Ci sediamo al tavolo e iniziamo a bere uno squisito vino rosso. Come va... come non va e intanto una bottiglia di rosso se ne è andata rallegrando l'atmosfera, e togliendo buona parte dei miei freni inibitori e portandomi quasi alla soglia dell'ubriachezza. Ci credo: continuavano a riempirmi il bicchiere!
La situazione aveva iniziato a scaldarsi parlando dell'ultima volta, di quanto io sia stata brava e quanto fosse stata difficile la doppia penetrazione... poi Marco, dettosi eccitato al ricordare, mi invita da lui e mi fa accomodare sulle sue ginocchia e mi comanda "Succhiami il dito" gli sorrido e prendo il suo indice alla base con due dita, glielo succhio e lecco come fosse un cazzo, fino anche a titillargli la punta mentre lui mi accarezza le cosce e le tette da sopra il vestito, e Davide si tocca il pacco molto vistosamente.

"Togli il vestito, non serve. Facci vedere quanto sei fica" sorridente e compiaciuta dalla sue parole, faccio come dice: mi alzo rivolta verso i ragazzi e sto per sfilarmi il vestito dall'alto... ma mi chiede di aspettare per azionare la fotocamera del suo telefono "Ecco... adesso... vai" ed io, in totale naturalezza, mi esibisco in uno spogliarello perfettamente consapevole che video e foto potrebbero un giorno essere un'arma da usare contro di me, ma non mi interessa in quanto io mi sento davvero sessualmente sua e lui può davvero usarmi come più gli aggrada per il suo piacere, in più c'è Davide, il figo palestrato timido col cazzo enorme.
Adoro questa seconda vita e spero di cuore che presto si unirà alla prima.

Dopo aver passeggiato davanti a Marco, mi sfilo il vestitino dall'alto, faccio una piroetta mettendo in mostra come il reggiseno nero lasci intravedere i miei capezzoli rosa e come in mezzo alle mie natiche ci sia solo un filo nero per finire davanti quasi invisibile lasciando intravedere il piccolo ciuffo di pelo rasato rettangolare sopra la mia figa che sotto è depilata.
Sì la ho depilata, Marco mi ha chiesto, o meglio ordinato, di depilarla e che non gliene frega niente se a mio marito piace un po' pelosa, adesso sono la sua troia... E io la ho depilata per lui; inventerò qualcosa per mio marito.
"Dai muoviti un po'" Faccio due passi per avvicinarmi, rido. Un po' mi vergogno... anche se mi sento a mio agio con loro due... mi passo le mani dalle ascelle ai fianchi, mi accarezzo le tette, mi giro e mi chino e TAC! una mano sul mio sedere. ... sculetto con la mano fissa sulla mia chiappa.
"Vieni qui" Marco mi tira a se.
"Adesso vediamo quanto sei ubbidiente"
Gli rispondo con un sorridente "Va bene" divertita ed eccitata.
Si toglie la tuta e rimane completamente nudo sfoggiando un'erezione a banana da oscar. Adoro il suo cazzo sempre depilato a banana, leggermente venoso con un dorso forte e di lunghezza media.
"In ginocchio"
Eseguo.
"Giù. A carponi cagna!"
Eseguo.
"Leccami i piedi"
Alzo la testa e lo guardo come dire "Cosa?!?!"
"Leccami i piedi"
Ma non me la sento... Anzi inizio a ridere.
"Leccami i piedi cagna! DAI CAZZO!!"
Intimorita, impaurita, umiliata, ma anche divertita ed eccitata, gli lecco il collo del piede.
"Brava! Continua. Anche l'altro"
Eseguo sghignazzando.
"Visto? Non è brava?" fa a Davide.
Continuo a dare leccate ai suoi piedi sghignazzando.
"E' così che si tratta una come lei: come una lurida cagna" poi si rivolge a me "Vero?" ottenendo il mio sì ridacchiato.
"Se sei la mia troia, fai quello che ti dico quando te lo dico. Giusto?"
Gli rispondo con un altro sì ridacchiato.

"Adesso vediamo come me lo succhi bene, un bel video di quanto sei brava col cazzo in bocca."
Divertita come fosse un gioco, mi alzo sulle ginocchia e il suo bellissimo cazzo è proprio davanti a me, e dietro ad esso c'è il suo cellulare che riprende.
Lo osservo semiscappellato e pulsante, lo prendo in mano duro come un sasso "Mmn bello duro!" asserisco stringendolo nel palmo. Inizio a fare come si vede nei film porno, cioé facendo attenzione ai particolari: faccio scattare il prepuzio alla base della cappella, gli accarezzo le palle, ne prendo in bocca la punta per bagnarlo e poi inizio a segarlo lentamente guardandolo ora negli occhi ora nella fotocamera.
"Di qualcosa dai!" fa Marco dopo aver messo in pausa la ripresa "Fa la troia che ti riesce bene hahaha"
Allora lo prendo in bocca piano piano come piace a me, mugugno di piacere "mmmm mi piace il tuo cazzo" poi lo lecco attorno alla cappella "È durissimo!" e lui accarezzandomi la testa "Sei tu che lo fai diventare duro."
Appoggio le mani sulle sue cosce e la lavoro solo di bocca, avanti e indietro "Ahhhhh che bocchinara che sei!" fa Marco; lo riprendo in mano e senza foga mi gusto il suo bellissimo cazzo a banana "Sei la mia troia!" fa lui, "Sì mmmm sono la tua troia" gli ripeto mentre lo spompino.
Volta il telefono verso Davide che si sta facendo una sega, e dice "Guarda che cazzone!" e io: "Sì ha un cazzo enorme!"
"Dopo ti sfondiamo, quel cornuto di tuo marito sarebbe fiero della zoccola che sei! vero?"
Glielo lecco dalle palle alla cappella e poi gli dico "Sì è vero! Merito tuo hahaha"
"Mio? Hai inziato tu!" gira il telefono verso il suo viso "Per la cronaca: è stata lei ad avventarsi sul mio cazzo come una vacca vogliosa. Io la ho solo accontentata. Dillo anche tu per favore!"
Guardo la camera, rido "hahaha è vero hai ragione. Ero brilla e avevo voglia con tutte le maialate che mi dice di fare mio marito... ma tu mi hai stuzzicato però haha"
"hahaha certo cazzo! Si vedeva che avevi voglia mmmmm ohhh sì brava succhialo! Di qualcosa al cornutino, dai!"
Spostando il suo uccello di lato, aggrotto le sopracciglia come per dire che non capisco e lui mi fa "Dai fai finta che dobbiamo mandare sto video a quel cornuto di tuo marito haha!"
Scoppio a ridere "Hahaha ma dai scemo che cazzo devo dire!?"
Marco "Che ne so io! Salutalo! digli che ti piace fare la troia, qualcosa così!"
Guardo lui mentre lo sego distrattamente ridendo, poi fisso il telefono, ancora lui, gli sorrido e riguardo verso la fotocamera ridendo im totale euforia "Ciao amore, guarda che bel cazzo - lo prendo in bocca - è sempre duro per me e sborra tanto! Sai che mi fa ingoiare ogni volta? hahaha Lo adoro sto cazzo!" e gli schiocco un bacio sulla punta prima di metterlo in bocca e giocarci con la lingua al suo interno, poi continuo "Devo dirti grazie, amore. Grazie per avermi spinto ad essere così porca... hahaha" rido mezza ubriaca.
"Porca!? - mi interrompe Marco - Tu sei la più grande troia che abbia mai visto!"
"... vabbé dai - continuo - Mi piace scopare, con te hahaha"
Marco "Solo con me?!"
Io "Eh vabbé anche con Davide hahahaha sì è vero sono una troia hahaha dai mettilo via che ho voglia di cazzo!" Sono divertita ma anche eccitata da morire "Che c'avete con sti telefoni che riprendete sempre..." e rido ancora.
Marco "Ma se sembri una pornostar! Sembri nata per farlo! E poi... è troppo bello riprenderti!"
Io "Smettila!" e gli do uno schiaffetto sulla cappella prima di mettermi a ridere come una sciocca.
Marco si fa indietro e poi torna in avanti a boomerang schiaffeggiandomi sulla guancia col suo cazzo duro facendomi ridere ancora di più "Dai ciuccia troia, non preoccuparti del telefono, tanto lo so che ti piace! E stai tranquilla che di cazzo te ne diamo quanto ne vuoi!"
Appena mi passa la sgrigna, lo riprendo in mano e continuo non curandomi del suo video, perché mi voglio davvero gustare il suo cazzo, leccarlo, baciarlo, smordicchiarlo, succhiarlo...
"Già sei bellissima, mmmm col cazzo in bocca sei ancora più bella!" fa Marco ansimante, ed io, doverosamente gli dico grazie prima di sbaciucchiargli tutto il cazzo.
Lo guardo un po' negli occhi un po' nella fotocamera, e la cosa mi eccita davvero un sacco, e non so perché ma mi sono eccitata ancora di più quando Marco ha detto esattamente così "Un giorno io stesso farò vedere questo video al cornutino, prima di farmi succhiare il cazzo da lui hahaha ce lo vedi tuo marito a farmi una pompa hahaha"
Non so perché lo ha detto, ma il fatto di essere sputtanata e l'immagine di mio marito che lo spompina mi ha provocato un sussulto caldo alla vagina, che in un attimo ha iniziato a sgocciolare umori. D'istinto ho quindi iniziato a sditalarmi mentre lo sbocchinavo, e questo mio non-ridere alla sua battuta gli ha dato un chiaro segno "Ah allora ti piacerebbe eh porcellina!?"
Faccio di sì con la testa e il suo pene in bocca.
"Hahaha beh magari vedremo... forse il cornutino è anche finocchietto hahaha" poi si rivolge a Davide "Hahaha Dave con una superfiga troia così, cornuto e frocio! hahaha"
Gli sorrido complice con la sua cappella tra le labbra.
"Dai Dave vieni, tocca a te"

L'amico viene di fronte a me con l'uccellone di fuori e si spoglia del tutto. Dio quanto è fico!!
Il suo bastone è davanti a me, imponente, maestoso. Giuro: mai visto un cazzo così! Lo osservo da vicino estasiata
"Ha un bel cazzone eh?" fa Marco che ovviamente sta riprendendo la scena.
"Oddio sì! - ribatto eccitatissima - Guarda!! è enorme!" e sorrido come una bimba di fronte a un giocattolo tanto desiderato. Lo prendo in mano dalla base e aggiungo l'altra "Sono tre mani di cazzo hahaha!" e ridendo appoggio il mio gomito al suo pube "È quanto il mio braccio!! Oddio! è il cazzo più grande che abbia mai visto!! hahahaha" lo scappello e chiudo gli occhi prima di prenderlo in bocca.
Sono letteralmente in estasi ad avere un cazzo del genere in bocca e in più quando alzo gli occhi vedo degli addominali perfetti sormontati da da dei pettorali fantastici che sotto la mia mano sono puro piacere.
Marco mi fa sottovoce "Dì qualcosa al cornuto" allora io guardo il telefono e dico "Amore guarda che cazzone! non è enorme? e le palle? - le prendo in pugno - sai quanta ne fa?! hahaha e poi - scuoto la testa e la alzo verso Davide - guarda che fico!" e mi avvento con la bocca sulla cappellona. Lo sego un pochino a occhi chiusi, poi lo fisso negli occhi mentre glielo lecco sul fianco e non smetterei mai ma Davide mi alza per le braccia "Vieni" lo seguo per il corridoio con Marco dietro che riprende, fino alla camera da letto.
Non ci eravamo mai stati.

Davide mi toglie la lingerie con gentilezza (Marco me la avrebbe strappata via) lasciandomi solo con le scarpine e mi fa sdraiare sul letto, poi mi allarga le gambe e inizia a sditalarmi la figa fradicia con due dita "Oh sì" dico io ansimando. Ci da velocemente come se fosse senza rispetto, io gemo moltissimo "UUUHHHH AAHHHH SIIII OOOOHHHH" e finalmente ci mette la bocca. Gli tengo la testa sul mio pube con le mani, Davide ci sa fare moltissimo con la lingua e quando io godo tanto così, mi viene da fare un gesto d'istinto: aprire la bocca e tirare fuori la lingua mentre gemo a occhi chiusi... è come un riflesso incondizionato.
"Guarda come gode la troia!" fa Marco riprendendo dall'alto "Ha bisogno di un cazzo in bocca" lo sento avvicininarsi sul letto la sua cappella mi entra in bocca. Aveva ragione: serro le labbra, lo impugno per segarlo mentre lo succhio.
È la prima volta che stiamo sul letto, io nuda gambe larghe con un cazzo in bocca a farmela leccare, è fantastico! Dopo che Davide mi ha messo due dita nell'ano bagnate dei miei umori e me lo ha scopato mentre titillava il mio clitoride e col cazzo di Marco che spinge sul palato riesco appena ad emettere un "ven-go" soffocato.
Allora Davide sentendo il mio ano contrarsi più volte attorno alle sue dita, si alza, apro gli occhi per guardare quel marcantonio di ragazzo prendersi il cazzone in mano e indirizzarlo alla mia figa. Appena lo spinge dentro di me sento brividi fortissimi sulla schiena che terminano solo quando sento le palle toccarmi. E credetemi se dico che le dimensioni contano in questi casi... fa quasi male quando entra per la prima volta.

Da adesso Marco fa da regista "tiralo un po' fuori... alzale le gambe... scopala piano..." poi alla fine "sfondala" e Davide non aspettava altro che l'ultimo comando per prendermi per l'interno cosce e cominciare a darmi il suo palo di carne con veemenza e decisione facendomi gemere e supplicarlo di darci più forte come non ho mai fatto prima.
Il tutto condito da Marco che ci gira attorno masturbandosi riprendendo tutto e dando indicazioni a Davide che mi rivolta come un calzino: a gambe larghe, tenendomi le gambe unite in alto, spingendomi sulle tette, mettendomi di fianco... ma è ribaltandomi le gambe dietro la mia testa che mi ha fatto impazzire: in questa posizione, un cazzone come il suo lo senti tutto fino all'utero quasi a farti male.
Di solito non sono una "rumorosa" a letto ma questa volta ho gridato, eccome!! "OH SIIIIIIIII!" strillato "AHHHH OHHHHH" pregando "ODDIOOOO SIIIIII COSIIIII!" fino all'orgasmo "VENGOOOO UHHHHHH"
Venire, sentire le pareti della figa chiudersi su un cazzo del genere che continua duro come un macigno a scoparmi... beh... è difficile da descrivere.

Mi lascia le gambe che tornano larghe attorno a lui , lo avvinghio da dietro la schiena tirandolo a me come a pregarlo di non smettere e lui continua a fottermi con movimenti lenti fino quasi a fare uscire la cappella ogni volta.
Dopo un orgasmo del genere, fissare un ragazzo così bello negli occhi mentre ti scopa ancora... non ha prezzo.
Il fatto è che Davide non solo ha un cazzone fantastico ma lo sa anche usare benissimo: ad ogni affondo lo tira indietro fino quasi a sfilare la cappella e poi lo ripianta fino in fondo, con un ritmo ed una velocità incredibile. E lo fa senza farmi sobbalzare ad ogni colpo. Davide è definitivamente l'amante ideale.

"Ti piace come scopa Dave eh?!" fa Marco puntando la camera al mio viso.
"Oh sì" faccio io ansimante "Scopa da Dio!" accarezzandogli l'addome mentre mi passo la lingua sul labbro superiore.
Da dietro il telefono, Marco fa il gesto delle corna e muove la labbra dicendo "cornuto" senza voce.
Colgo il suggerimento "Amore ho già goduto due volte! Sto impazzendo, ne voglio ancora!"
Marco "Glielo facciamo mettere nel culetto?"
Io faccio di sì con la testa fissando Davide negli occhi. "Sì ti prego!"
"Brava la mia troia! Dillo al cornutino quanto ti piace"
Rido "Hahahaha no dai" Davide sta continuando a scoparmi la figa letteralmente fradicia continuando a faemi godere "Uhhh mmm"
Marco "Dai puttana diglielo!"
Io "Amore mi piace quando Davide mi incula col suo coso enorme"
Marco "Solo Davide?! hehehe"
Io "Mmmm no no tutti hahahaha"
Marco "Dai Dave aprila in due!"
Davide lo sfila dalla mia figa lasciandomi il vuoto dentro, mi rigiro a pecora e subito si avventa sul mio fiorellino, lo lecca, lo insaliva, un dito, due dita "Hai un culo fantastico!" fa Marco.
Io "Fate piano"
Ridono.
"Hahaha come faccio a fare piano?! hahaha!" fa Davide
"Hahahaha fate piano hahaha - ride Marco - sfondala sta troia dai! Piano?! hahaha"
Sento la cappella enorme di Davide appoggiarsi e spingere lentamente ma con decisione.
Provo a dirgli di bagnarlo ancora un po' "Aspetta bagnalo..." E prendo un fiato lungo lungo perché piano piano si fa strada all'ingresso. Stringo il cuscino coi pugni.
Da un colpo di reni secco e "STOCK" il mio sfintere rotto di nuovo. Mordo il cuscino coi denti "MMMMM", cerco di tirarmi avanti ma lui mi tiene per la vita e mi tira a sé.
Mi scendono lacrime dal dolore anche se so che svanirà.
"Eccola qua! La mogliettina sfondata!" fa Marco "Quanto ce lo hai? 25cm?"
E davide ansimando: "Non lo so mmmmm forse sì"
"Ma la tua ragazza come fa?" gli chiede Marco.
"Lei non me lo da il culo"
Lo tira indietro e subito ancora in avanti. Fa un male cane!
"Oh cazzo! Sentito? Lo ha talmente grosso che la sua ragazza ha paura hahaha" se la ride Marco mentre Davide ormai è tutto dentro al mio retto.

Il video girato da Marco è impeccabile, è riuscito a cogliere ogni singolo momento con precisione minuziosa.
"Guarda cornutino! Guarda come gode tua moglie a farsi inculare!"
Davide lo estrae e la sua saliva cola sul solco delle mie natiche, viene raccolta dal suo cappellone che subito si addentra di nuovo nel mio sedere "Ahia!" ma non mi ascolta, anzi! inizia a scoparmi il buco del culo e in pochi attimi il bruciore fortissimo se ne va lasciando posto alla sensazione di appagamento.
Abbandono il lenzuolo che stringevo nei pugni, e smetto di mordere il cuscino. Godo, sfondata.
"Certo che hai un culo bello rotto eh!?" Fa Marco palpandomi le tette da sotto "Per la serie ALLA MOGLIE TROIA PIACE GROSSO NEL CULO hahaha"
Cerco di ridere ma godo troppo.

Davide continua imperterrito ad incularmi e Marco si siede davanti a me offrendomi il suo cazzo "Ciuccia troia!" una mano sul cranio e su e giù con la testa col suo uccello in bocca mentre Davide rantola affondando il suo bastone per la mia porta sul retro; Marco, che ansima anche lui, riprende la scena dal suo punto di vista: un palestrato che incula una milf con un bel culo e scarpe coi tacchi con la testa guidata da una mano su un cazzo.
"Madò come ciucci! Che bocchinara che sei! Basta senò ti riempio la bocca adesso!"
Marco si scansa e Davide mi rigira. Immediatamente lo inserisce dentro la figa e ricomincia a martellarmi tenendomi dall'alto sui fianchi. Io gemo ansimo sospiro e sono sull'orlo dell'orgasmo quando Davide dice "Devo venire" si ferma tenendolo piantato in me, che cerco di muovermi avanti e indietro per farlo continuare ma lui mi blocca.
Marco gli fa "Di già?! Dai scopala ancora un po'" ma Davide non ce la fa "No devo sborrare Marco. Non ce la faccio più. Stavo per venirle nel culo"
Quindi io lo tiro a me coi talloni sui suoi reni e gli dico "Dai vieni!" vorrei tanto sentirlo venire denteo di me.
Marco si apposta con il telefonino, Davide tira fuori il suo palo lucido e mi prende per i capelli dall'alto della testa tenendomela alta e si sega stando dove si trova.
"Guarda cornutino, guarda come si sborra una troia come tua moglie!" fa Marco.

Sapendo che Davide schizza a raffica con enorme potenza, apro la bocca e tiro fuori la lingua osservando la cappella di quel cazzo mostruoso comparire e scomparire sotto il prepuzio fino a che Davide rantola, si inarca in avanti, ferma la mano "VENGO!" col primo schizzo a grappolo mi colpisce in pieno il viso in più punti lingua e palato compresi; chiudo gli occhi d'istinto e ne arrivano altri, la sento su tutto il viso, sulla pancia e sul petto. Vere e proprie mitragliate di sperma che mi piovono addosso come fosse grandine bollente.
Mi lascia i capelli solo per infilare il suo cannone nella mia fregna fradicia e avendo ancora gli occhi chiusi perché imbrattati di crema calda e appiccicosa lo posso solo sentire sussultare nella mia vagina depositando la fine del suo sperma e quando ricomincia a muoversi dentro di me vengo silenziosamente contorcendomi dalla goduria e affondanfo le unghie sulle sue cosce.
"Gode ancora la troia!" fa Marco.

Quando l'orgasmo è passato, ma Davide ancora non si ferma, chiedo aiuto "Gli occhi" prima di scoppiare a ridere.
"Aspetta!" fa Marco "Qualche foto ricordo della mogliettina insborrata hahaha!"
"Dai scemo! hahaha" gli faccio io.
Marco prende tempo "Perché?"
Faccio il gesto con la mano come per chiedere qualcosa per pulirmi, ma nessuno mi dà niente "Dai!" e rido per stare allo scherzo.
"Dai che!? Fai da sola! hahaha" se la ride Marco.
Mi passo un dito sulla palpebra chiusa e poi me lo metto in bocca "Mmm buona!!! hahaha!"
"Che maiala che sei!" è la constatazione di Marco.
L'altro occhio e ancora in bocca fino a che posso rialzare le palpebre.

"OH WOOOOW! PORCA..." e rimando a bocca aperta stupita nel vedermi ricoperta di così tanta sborra dal rettangolo di pelo della passera ai capezzoli più quella che sento in faccia e sul collo. Sono assolutamente rimasta allibita.
Davide, che continua lentamente a trapanarmi, fa sorridendo "Ehhh scusa, io vengo molto"
Io "MOLTO? Mi hai.., mi hai... mi hai fatto una doccia di sborra hahahaha" e ridiamo tutti e tre fragorosamente, solo che lui continua e io mmmm porto una mano al clitoride e mi sgrilletto decisa a venire di nuovo, sentendo il mio corpo bagnato e appiccicato di sperma e il suo sapore dolciastro in bocca uniti al suo
bastone ancora duro che mi fotte così tabto tempo dopo essere venuto... mi basta poco "Vuoi godere ancora puttanella?" fa Marco
Io "Sì mmm uhhh ancora - sospiro - sto per venire" e apro di nuovo la bocca con la lingua fuori a occhi chiusi.
Mi riprende che mi sditalo col manganello di Davide piantato nella figa e con l'altra mano che raccolgo il suo sperma dal mio viso e me lo porto in bocca
"Che troia che sei!"
Vengo in silenzio tremando e quando tolgo la mano dal mio clitoride, Davide viene di fianco a me a darmelo in bocca, mi alzo sui gomiti e mi dedico alla pulizia del suo pisellone che sa del suo amabile seme misto ai miei umori salati, mentre Marco fa una panoramica del mio corpo schizzato prima di prendere posto in mezzo alle mie gambe e cedere il suo telefono all'amico che continua le riprese al posto suo.

Me lo mette nella figa con facilità, lui duro come un sasso e io fradicia e aperta. Mani sulle cosce e via che inizia a sbattermi con la sua solita irruenza facendomi sobbalzare contro la spalliera del letto ad ogni colpo, tanto è che mi tocca smettere di succhiare Davide.
Digrigna i denti, soffia, ansima, mi insulta "Cagna!" "Adesso ti inculo troia!" mi alza le gambe con una mano e con l'altra indirizza la sua banana al mio ano che cede immediatamente e me lo tromba da subito senza preliminari "Davide te lo ha sfondato per bene sto culo rotto!"
Effertivamente ha ragione, in quanto lo ho sentito appena.
Io lo voglio "SIIIII OH SIIIII"
Marco "Davide riprendi sta troia, che il marito deve vederla mentre me la sbatto così!" lo estrae dal mio sedere e lo mette nella mia figa "Puttana!"
e poi ancora nel culo "Zoccola!" e di nuovo in figa.
Davide è ancora di fianco a me col cazzo quasi morbido nella mia mano (non lo lascerei mai!) che armeggia col telefonino di Marco che alterna, quasi con rabbia, figa e culo.
Adoro quando mi sbatte così. Sinceramente.
Mi sta davvero sconquassando le viscere.
"Al cornutino piacerà sto video!"

All'improvviso, tra una offesa e un cambio di buco: "OH CAZZO VENGO!!!"
Io "Sì vieni!"
Lo sento diventare di marmo nella mia fregna e al primo sussulto che mi inonda di crema bollente vengo anche io; con voce tremolante faccio "UhOhUhOh VeNgOooo"
ma dopo il primo getto lo toglie e con l'aiuto della mano me lo ficca nel culo come fosse di burro impalandomi tanto è duro, e lo sento sussultare anche dentro al mio retto prima di una altra sensazione di calore data dal suo sperma che mi si irradia dentro; mentre ancora tremo per l'orgasmo in corso un'altro forte scossone mi parte dal basso "VeNgOooo Sììì mmmmm".
Lo riporta nella mia figa ed è lì che finisce di fare sgorgare fino all'ultima goccia di sborra tra i miei gemiti di godimento.
Riprendo i sensi, ho il fiato corto, Marco sta ancora alternando la sua banana turgida tra culo e figa spalancati.
Sono esanime ed ho la patata sensibilissima, che con l'entra e esci continua a darmi dei brividi violenti come fosse un orgasmo continuo, sensazione mai provata prima... ma per fortuna Marco smette e viene sull'altro mio fianco, mi tira su la testa per i capelli e me lo sbatte in bocca "Puliscilo troia!"
Eseguo col telefonino puntato sulla scena.
Duro e intriso di sapori forti.

Quando ormai lo ho ripulito a dovere. Marco prende il telefono dalle mani di Davide e si sposta a riprendere i miei buchi insborrati che ancora rigurgitano sperma, Davide mi tiene le gambe larghe e in alto.
"Guarda qui! Visto la tua mogliettina? Te la ho farcita come un bigné! hahaha"
Nel video si vede il rigagnolo di crema bianca che sgorga dalla mia figa rossa con le labbra aperte e sotto il mio ano, rosso e leggermente aperto anch'esso, che si contrae e lascia fuoriuscire altra crema.
"Cornutino, la prossima volta che riempio sta troia la pulisci tu. Promesso. Ma adesso tocca a lei"
Da il telefono a Davide e lui ravana con le dita nella mia figa per raccogliere il suo nettare ancora caldo e farmelo mangiare "Bevi troia!"
Poi due dita nel culo "Tutta, la devi ingoiare tutta!"
Ancora nella figa "Brava, fai vedere a tuo marito quanto ti piace la sborra"
Insomma me la ha davvero fatta ingoiare tutta.

Quando non ce ne è più Marco mi dà una pacca sull'interno coscia e sorridente e compiaciuto mi fa "Complimenti tu sei una pornostar nata! Sei fatta per essere scopata!"
Completamente esausta mi lascio andare nel letto col fiatone. L'odore di sperma è fortissimo, e me lo sento appiccicato dappertutto.
Marco non si è ancora stancato di fotografarmi e riprendermi, ma io ho bisogno di una doccia "Ragazzi devo fare una doccia" ma Marco, dietro ai lampi di flash, mi dice "Aspetta! dopo la facciamo insieme!"
Ma io insisto "No dai per favore"
"Allora, un messaggio al cornutino poi andiamo, ok?"
Mi punta il telefono in primo piano "Dai!"
Lo assecondo "Ok hahaha" mi schiarisco la voce, mi alzo sui gomiti e guardo la camera

"Amore sono sfinita. Guarda come mi hanno ridotta. Sono piena di sborra appiccicata, ho male al sedere e ho la figa che mi trema. Mi hanno veramente trattata male... Ma sono venuta 4 forse 5 volte non lo so. Ho goduto tantissimo giuro. Sti ragazzi sono fantastici. Mi piacerebbe che un giorno anche tu fossi qui... a divertirti con noi. A riprenderci mentre scopiamo... a masturbarti vedendoci, o magari a prendere qualche cazzo anche tu, insieme. So che ti piacerebbe. Ti amo" e gli mando un bacino.

"Sei fantastica! Giuro!" Si congratula Marco prima di riporre il telefono.
"Haha grazie" e gli sorrido "Sono stata brava? Bel messaggio?"
E lui "Spettacolare! impazzirà!"
Rido ancora ma... "Ora posso fare la doccia?" e Marco mi risponde "Sì te la facciamo noi, la doccia"

Dopo essermi fatta pisciare addosso con Marco che mi diceva che sono un cesso, abbiamo passato un'altra notte di fuoco.
Una di quelle notti che il giorno dopo stai a casa da lavoro dalla stanchezza.

TITOLI DI CODA DEL VIDEO:
Ciao sono Marco. Sono quello che si fotte la troia di tua moglie. Ti ringrazio per avergli messo in testa tutte quelle strane voglie, è davvero insaziabile di cazzo. Chissà in quanti se la saranno scopata quando e se un giorno vedrai sto filmino.
È tua moglie ma è anche la mia troia.
Tranquillo scopo solo con lei e Davide ha una ragazza suora. Ti garantisco che chiunque la scoperà con me sarà controllato. Sempre. Credo che ce ne saranno molti altri, sai che mi ha chiesto si fare un orgia?
La tratterò sempre con il rispetto che si deve a una come lei: una donna bellissima e di clafsse, e una grandissima troia.
Non me la voglio sposare, ma solo scopare.
Spero che un giorno ci potremo divertire insieme con la troia.





Questo racconto di è stato letto 1 0 7 6 8 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.