Erotici Racconti

Sorpresa da mio marito legata al cane come una cagna - 3° atto

Scritto da , il 2016-07-18, genere zoofilia

Alla fine di quell'estenuante interrogatorio mio marito si era chinato su di me e incurante del fatto che fossi completamente impregnata dal trucco sfatto,dal rimmel che mi era colato sulle gote insieme alle lacrime ed ai residui di sperma spruzzati fuori durante la sua sborrata,prendendomi il viso con entrambe le mani aveva cominciato a leccarmi come avrebbe fatto il mio cane.
Dopo avermi ben ripulita con la lingua,mi aveva guardata negli occhi e dicendomi:"Sei una vera cagna...puttana"aveva congiunto le sue labbra alle mie e mi aveva infilato un metro di lingua in bocca.
Credo che quello sia stato il bacio che mi abbia dato un maschio più lungo ed osceno di tutta la mia vita.
Solo quando il mio cane mi leccava le labbra ed il viso infilandomi la lingua in bocca col sapore dei miei stessi umori,provavo le stesse oscene e arrapanti sensazioni.
Mio marito che conosceva bene le mie reazioni erotiche aveva capito subito che il livello di libido era salito di colpo alle stelle e sollevandomi e facendomi appoggiare con il busto sul divano,mi aveva puntano il cazzo tornato incredibilmente duro e con un colpo secco me lo aveva schiantato nel culo.
Fortunatamente il mio sfintere anale era ancora umido della saliva e dello sperma del cane e la brutale e improvvisa penetrazione alla quale non ero preparata non era stata particolarmente dolorosa.
A quel punto mio marito brancandomi il busto come avrebbe fatto il mio cane,mi aveva montata inculandomi in modo violento e selvaggio facendomi gridare di piacere e di dolore sino a che anche lui sfiancato dalla incredibile foga,con un urlo bestiale,mi ha riempito il condotto anale con potenti e ripetuti fiotti di sborra.
Quella sera aveva voluto che servissi a tavola e che mi sedessi di fronte a lui senza fare la doccia e col viso e tutto il corpo ancora segnati dai residui di ciò che era successo.
Poi mentre eravamo seduti a tavole aveva voluto che chiamassi il cane a me e che mi facessi leccare la fica durante la cena.
Non avevo mai visto mio marito così allupato e si che di esperienze trasgressive insieme ne avevamo vissute tantissime con ogni genere di persone ed ogni tipo di situazioni.
Era incontenibile quella sera,smaniava e sbavava ad ogni parola che pronunciavo circa i miei rapporti coi cani e mentre godevo ancora con la lingua del Romeo che ravanava tra le mie cosce lui si era alzato e venendomi vicino col cazzo ancora in tiro,si è masturbato davanti a me e mentre il cane mi regalava l'ennesimo sconvolgente orgasmo lui mi aveva sborrato sul viso e sulle tette.

Questo racconto di è stato letto 9 5 6 8 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.